Viziano e l'esperienza Genova 2004

L'ing. Davide Viziano e le sue riflessioni postume sulla sua esperienza di presidente di Genova 2004,

capitale europea della cultura (dal libro-intervista di Renzo Parodi, editore De Ferrari):
"Fu una parentesi di internalizzazione per Genova che purtroppo si è richiusa rapidamente. Il rammarico nasce dal fatto che attraverso Arcus - la società per lo sviluppo culturale e artistico che fa capo ai ministeri dell'Economia e delle Infrastrutture - avremmo potuto ottenere, a 2004 chiuso, un rilevante aiuto economico destinato a prolungare lo slancio di quell'anno fantastico per la città.
Si sarebbe utilizzata una parte della struttura di Genova 2004 per sostenere le iniziative con un marketing ed una comunicazione adeguate, ma l'allora sindaco probabilmente non se la sentì anche perché nel frattempo era arrivato a fine mandato.
E si chiuse lì. Non fu un problema di soldi; se ci sono le idee, i progetti validi, i soldi si trovano. Il problema è che Genova deve imparare a rendersi più gradevole e più accessibile. Provare a entrare nel circuito internazionale delle città da visitare assolutamente. Non è facile, non abbiamo il fascino e la notorietà di Roma, Firenze e Venezia. Ma possiamo fare la nostra parte e ritagliarci una parte importante nel tour delle città d'arte italiane. Purtroppo sono i genovesi che non sentono stimoli a provarci. Sì, il 2004 a conti fatti è stata una grande occasione, ma purtroppo in parte è andata sprecata".

ultimi articoli