Alessandro Cavo non si ferma

Sfumata un’ipotesi di sua candidatura a sindaco alle comunali genovesi, Alessandro Cavo rilancia

le sue attività imprenditoriali. A fine maggio al Ristorante Cavo di vico Falamonica, nel cuore del centro storico genovese, arriva lo chef Matteo Romanò, già sous chef di Davide Oldani al ristorante stellato D'O di San Pietro all'Olmo, Cornaredo: proporrà un menù raffinato, curato e originale, in grado di coniugare tradizione e innovazione. La cucina sarà rinnovata e ampliata, pronta ad accogliere le preparazioni di Matteo Romanò e della sua squadra. “Abbiamo voluto fortemente questa scelta - dichiara Alessandro Cavo - le sale affrescate dallo Strozzi e il nostro marchio si meritano un fuoriclasse come Matteo Romanò". Fidanzato con l'attrice genovese Lisa Galantini, Matteo Romanò ha scelto Genova per amore. Non solo, con Alessandro Cavo lo chef condivide la visione di una straordinaria città intrisa di fascino e di storia, in grado di rilanciarsi e puntare sulla qualità, ripartendo anche dalla cura della ristorazione di alto livello. Intanto Alessandro Cavo punta ad una nuova apertura a Palazzo Reale, dietro piazza Statuto, ha proposto un progetto per una nuova attività che avvierebbe a riqualificazione urbana tutta l’area: laboratori dolciari a marchio “Marescotti”, “Vedova Romanengo”, “Amaretti di Voltaggio”, la caffetteria Cavo con il banco-biglietteria per Palazzo Reale e l’ascensore che, dall’altezza di Prè, salirà alla terrazza per raggiungere il museo. Alessandro Cavo non si ferma, c’è chi è pronto a giurare che punta ad alti incarichi associativi. Il ruolo di vice presidente di Ascom, anche se vicario, gli sta stretto.

banner_18

ultimi articoli