Maresca tra porto e Waterfront

Francesco Maresca, consigliere comunale con delega al mare e al porto, probabile candidato

a far parte del comitato di gestione portuale, sta già incontrando diverse parti sociali e associazioni predisponendo il piano strategico della sua delega. Sta studiando insieme a alcuni tecnici le Zes (Zone Economiche Speciali) al fine di garantire una normativa dedicata, dal punto di vista fiscale, per quelle aziende che operano in dette zone speciali. Inoltre Genova necessita di un’industria di trasformazione delle merci in modo da incentivare il lavoro e creare ricchezza interna. Senza contare che sarà necessario trovare un retroporto all'altezza, che potrebbe essere a Genova o Alessandria, per lo smistamento merci in transito dal terzo valico fino ai corridoi europei. Per quanto riguarda il litorale assumeranno valore fondamentale il Blue Print, che deve rappresentare una Genova capitale del mediterraneo, e il tunnel sotto il porto, per il quale hanno già mostrato interesse possibili investitori e progettisti al fine di riqualificare completamente il litorale e la viabilità sullo stesso.

ultimi articoli