Genova3000 Social Chef

Spesso sono luoghi da sogno, qualche volta possono diventare posti da incubo.

Sono le cucine dei ristoranti. Ma che cosa accade dietro le quinte? Tra piatti ben riusciti e piatti rovesciati. Vediamo chi sale e chi scende dall'ottovolante delle cucine della Liguria.
Siamo a novembre e già s'inizia a rumoreggiare, in attesa dei verdetti Michelin di fine anno. Ivano Ricchebono, unico chef stellato genovese, confermerà la sua stella? Si è spostato dall'eremo di Arenzano alle luci del centro storico. La cucina del suo The Cook al Cavo non ha perso lo smalto. Ora che non va più da Antonella Clerici è onnipresente all'ombra della Lanterna. Lavora molto, lui sampdorianissimo, per la stella: quasi  che fosse il Genoa che la invoca da anni.
Ormai fa tendenza sul social da tempo. Giorgia Losi, patron dell'Acciughetta che sta tra via Prè e Piazzetta Sant'Elena, non sbaglia un colpo mediatico. Assoluta padrona dei meccanismi del social, racconta ogni giorno sui suoi profili le novità di un locale che fa tendenza.  Non perde occasione per intervenire, con verve e competenza, anche sugli argomenti che riguardano la città. Certo, ma l'invidia si annida in cucina e qualcuno l'ha già definita “prezzemolina”. E' ovunque dicono.
La bomba di principio d'anno sarà quella dello spostamento dello Shalai Siciliano contemporaneo che fa capo ai fratelli Fortunato e Vincenzo  Di Marco. Don Cola, tanto per intenderci.
Per celebrare i 10 anni di attività genovese, complimenti, hanno già annunciato sui social che lasceranno il paradiso di Valletta Cambiaso per andare. Per il momento solo sorrisi di circostanza, ma il nome del nuovo posto è segreto. Intanto allo Shalai si coccolano i due chef under 30 Marco Carlucci e Mattia Scelfo: nuovo arrivo che ha lavorato dal tristellato Quique Da Costa. Baciamo le mani...

 

In decisa ascesa Lucia De Prai, chef al The Cook al Cavo. Ivano Ricchebono l'ha voluta con se nella nuova avventura genovese, insieme al compagno di vita Marco Primiceri. Lei, che ha  abbandonato gli studi di legge per i fornelli, era conosciuta come una grande pasticcera. Ma si sta rivelando poliedrica tanto che ha partecipato al campionato del mondo della pasta. Il fascino discreto della trenetta.
Enrico Vinelli, un passato, forte, nell'imprenditoria di punta genovese, ha scoperto da qualche anno il mondo della cucina. E' partito con un chiosco a Caricamento, ha proseguito con il suo Mattarello Matto nell'Arena di Albaro. E a fine anno aprirà il suo ristorante dei sogni tra De Ferrari e San Matteo. Lavori in corso, state sintonizzati.

 

In questi giorni Monica Capurro, del Santamonica di Lungomare Lombardo, ha sfogato la sua rabbia sui social e ha parlato del suo odio amore nei confronti del mare che in questi giorni tanti danni ha inferto ai locali del litorale. Per un attimo i suoi, tanti, followers, hanno pensato ad un abbandono. Con  i primi raggi di sole e tornata di nuovo lei. Il mare d'inverno non le si addice, però.

All'ultimo pestello la gara tra Valentina Scarnecchia, figlioccia di Beppe Grillo, e Luisa Orizio, la food blogger da un milione di seguaci che sta spopolando con il suo ultimo libro “Allacciate il grembiule”. Adesso la fascinosa Vale dai trenta tatuaggi ha lasciato, qualcuno dice in modo burrascoso, l'emittente Telenord e ha fatto armi e bagagli alla volta di Primocanale ma è una  star di Alice TV. Al suo posto la Orizio con le sue ricette dell'ultimo momento, quelle che fanno impazzire le sue fas. Tra le due è duello all'ultimo pestello in tv.

LA PRIMA PUNTATA DI GENOVA3000 SOCIAL CHEF

ultimi articoli