Skin ADV

Il cappon magro della Lauro è un trionfo, ma non ditele che sa fare solo quello

Lilli Lauro

La biconsigliera (regionale, con presidenza di una commissione, e comunale, senza più deleghe) Lilli Lauro, nel giorno di Natale, ha postato sui social un trionfale cappon magro servito su un grande vassoio d’argento.

Proprio su questa prelibata ricetta era nata qualche giorno fa una polemica. Infatti, qualcuno su Facebook aveva scritto: “Vabbè ma la Lilli non me la dovete bombardare coi numeri, mi va in difficoltà. Non dovete fare come quando Pirondini le diceva che il nuovo Galliera avrebbe avuto meno posti letto e 6 palazzine di lusso con tanto di planimetrie alla mano, perché lei si fida dell’architetto (cit.). Alla Lilli dovete parlare solo di cappon magro. Quello, con tanto di ricetta pubblicata, lo fa bene”.

Apriti cielo. “Questo commento - ha replicato la tosta Lilli - circa ciò che è accaduto ieri in Consiglio regionale, proviene da un “uomo” che evidentemente pensa che io, siccome so cucinare, non sia in grado di parlare di bilancio. Direi che chi pensa in questo modo è almeno un secolo indietro perché, anche se è difficile da credere per alcuni, noi donne siamo perfettamente in grado di cucinare il cappon magro e di sedere in Consiglio regionale. Che poi questi commenti normalmente provengono da chi non sa né cucinare né cos’è un bilancio. La parte nel mezzo, su una discussione con Pirondini di diversi anni fa, si riferisce alla ristrutturazione del Galliera. I posti letto non sono diminuiti”.

Dopo la prova culinaria di oggi, abbondantemente superata, la biconsigliera dovrà affrontare nuove sfide in consiglio regionale e comunale. Prove da vincere, se vorrà presentare anche queste su un grosso piatto d’argento.

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip