A Telegenova i giornalisti fanno notizia

Sarà un editoriale decisamente innovativo e forse primo nel suo genere quello dell'editorialista dell'emittente,

Dino Frambati, che andrà in onda lunedì prossimo, 6 febbraio nel telegiornale condotto dal direttore di testata, Sara Tagliente. A fare notizia infatti, questa volta, saranno quelli che, per mestiere, solitamente danno le notizie: si parlerà infatti di giornalista, media, editoria e della difficile situazione del settore che è fondamentale per la stessa democrazia. Ad annunciare il tema del tradizionale editoriale del lunedì di Frambati nell'emittente dell'editore Segio Barello, è lo stesso giornalista sul sito dinoframbati.com. “Le dittature – scrive il giornalista - come primo atto, imbavagliano la stampa, arrestano persino i colleghi. In Italia l'informazione è davvero libero ed incondizionata? Il giornalista può esercitare questa attività in piena coscienza, sincerità e non condizionato o ricattato a livello occupazionale e lavorativo?”. “Tratterò senza timore e in libertà, forte di oltre 35 anni di mestiere, il tema”, assicura l'editorialista dal suo sito dove indica anche gli orari della trasmissione: alle 19 in diretta con diverse repliche, alle 20 quindi 20,30 e 22,30. E 6,30 del giorno dopo, martedì 7 febbraio mentre i giorni a seguire si potrà seguire proprio sul sito di Frambati. “Chi ha detto che non si possa parlare di se stessi – afferma ancora il giornalista - ne parlano tutte le categorie, i politici, chi vuole proporsi a qualunque titolo. Non fanno altro che esporre i loro problemi. Cercano i media per diffonderli. E proprio noi giornalisti raccogliamo queste informazioni e le trasmettiamo al pubblico, come se fossimo un'oasi felice al di sopra di tutto, intatta dalla crisi, quando siamo in condizioni incredibili. Quanti sanno che la maggior parte di noi è pagata anche pochi euro a pezzo e se questo non esce non veniamo pagati? Perché a percepire grosse cifre sono quasi esclusivamente colleghi schierati? Quanti sanno che moltissimi di noi se malati non percepiscono nulla, non hanno liquidazione, ferie e basta una lite con il direttore o una distonia con il redattore capo per non scrivere più dall'oggi al domani?”.

ultimi articoli