Grande festa in Piazza De Ferrari

Una festa bagnata e fortunata: nonostante la pioggia è stato un grande spettacolo

pirotecnico quello organizzato ieri da Regione Liguria, con la collaborazione del Comune e della Camera di Commercio di Genova, in occasione della prima del Teatro dell’Opera Carlo Felice. Oltre 5000 le persone che hanno assistito ammirati agli effetti di luce prodotti nel cielo sopra il palazzo di piazza De Ferrari, sulle note dell’Aida di Giuseppe Verdi.

“L’ultima volta che ci siamo visti in questa piazza era il 14 settembre, a un mese dal crollo di ponte Morandi -  ha dichiarato il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti prima di dare il via ai fuochi d’artificio -. Oggi siamo ancora qui, in una piazza che passa da quella commozione all’emozione di un Natale che speriamo sia felice, prospero per i nostri commercianti, di serenità per le famiglie genovesi, di speranze per quello che ci riserva l’anno nuovo. Iniziano le feste con un grande spettacolo che celebra anche il nostro teatro, il Carlo Felice, che è la casa della musica di tutti noi, e un simbolo della cultura ligure e genovese”.
Uno spettacolo di grande impatto, emozionante e intenso quello organizzato dalla Setti Fireworks, con effetti altamente innovativi e tecnologicamente avanzati: nel cielo di Genova un sincrono tra musica e luci di grande ricercatezza e assolutamente mai visto. La colonna sonora è stata creata appositamente per lo spettacolo dei fuochi dalla direzione artistica del Carlo Felice, assemblando le musiche dell’Aida di verdi.
La festa ha preso il via alle 17 con la distribuzione gratuita alla cittadinanza di cioccolata calda e dolci tipici genovesi (canestrelli e pandolce) a cura della Camera di Commercio ed è proseguita alle 18 con i Fuochi prima della Prima al Teatro dell’Opera.
Si è trattato del primo degli appuntamenti voluti da Regione Liguria e dal Comune di Genova in questo dicembre all’insegna della luce: seguiranno le accensioni degli Alberi di Natale e soprattutto del tunnel di luci più lungo d’Europa, in programma sabato 8 dicembre.

ultimi articoli