Serafini rifiuta candidatura alle Europee

Elisa Serafini, divulgatrice, manager ed ex assessore al Marketing Territoriale e Cultura

del Comune di Genova, famosa per le sue battaglie contro le tasse e la spesa pubblica, ha scritto un lungo post di ringraziamento ai propri amici e sostenitori, oggi su Facebook.
Sembra che, la giovane ex assessore, sia stata contattata di recente da alcuni vertici lombardi di Forza Italia, interessati a sondare un suo possibile interesse come candidata alle Europee. Serafini ha - del resto - un vantaggio competitivo: è nata a Milano, dove ha vissuto per 15 anni, e ne ha vissuti altrettanti a Genova, e può contare quindi su un vasto network di conoscenze e possibili sostenitori.
Sembra, però, che Serafini non sia interessata a ruoli di partito o incarichi pubblici, almeno per ora.
Le dimissioni, lo scorso luglio, erano arrivate anche per scontri con la "nuova" Lega pentastellata, che, a livello locale, aveva proposto spesso progetti che andavano in contrasto con l'ideologia della liberale Serafini.
Sarà per quello che Serafini ha rifiutato la candidatura? Dopotutto, Forza Italia, governa ancora in molte località con l'alleato (locale) leghista, e oppositore al governo.
Una scelta di coerenza, che, conferma l'identità e il carattere - non sempre semplice da gestire, almeno in politica - della giovane ex assessore.

ultimi articoli