Skin ADV

Regione Liguria a difesa di Radio Radicale

Claudio Muzio

Il Consiglio Regionale della Liguria ha approvato ieri un ordine del giorno in difesa del

ruolo di informazione e di servizio pubblico svolto da Radio Radicale, con la richiesta al governo di una proroga della convenzione che permette la trasmissione della attività parlamentare e che terminerà il prossimo 20 maggio.

Il documento – a prima firma del consigliere Claudio Muzio – è stato sottoscritto da Angelo Vaccarezza (Forza Italia), Giovanni Lunardon, Luigi De Vincenzi e Luca Garibaldi (PD), Gianni Pastorino e Francesco Battistini (Rete a Sinistra/Liberamente), Giovanni Boitano e altri consiglieri, sostenuto da tutti i gruppi (escluso il M5S) e approvato con 23 voti a favore e 4 astenuti.

La Liguria è la sesta regione a pronunciarsi a favore di Radio Radicale dopo Lombardia, Lazio, Umbria, Sicilia e Friuli Venezia Giulia; lo stesso hanno fatto i consigli comunali di città come Genova, Imperia, Milano, Palermo e Matera.

Ricordiamo che per lo stesso motivo Maurizio Bolognetti (da ben 50 giorni), Rita Bernardini, Irene Testa, Maria Antonietta Farina Coscioni e altri militanti radicali hanno intrapreso uno sciopero della fame.

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip