Maullu punta su Moet

L’europarlamentare Stefano Maullu vuole essere riconfermato al parlamento europeo,

questa volta con Fratelli d’Italia. La missione non è facile, perché i posti sono pochi (1, massimo 2, nel collegio Nord Ovest) e la concorrenza è tanta. Ma non si può mai dire: già in passato riuscì a entrare al Parlamento europeo in seconda battuta. Nel 2014, infatti, Maullu fu il primo dei non eletti di Forza Italia, ma l’anno dopo subentrò a Giovanni Toti che preferì Genova a Bruxelles.
L’europarlamentare è amante degli animali, ha un bellissimo barboncino di nome Moet. Recentemente è stato a Genova per promuovere un’iniziativa del capogruppo di FdI Alberto Campanella a favore dei cani.
E’ proprio sui cani che Maullu punta per raccogliere consensi. La pagina Facebook (sponsorizzatissima) del suo “Moet, barboncino coraggioso” (del quale Maullu si considera "papà") ha oltre 17.500 like. Che se si tramutassero in voti darebbero un ottimo risultato. Da brindare con Moet & Chandon.


Un post sponsorizzato su Facebook

 

ultimi articoli