Skin ADV

Procede spedito il cammino di Cambiamo!

Giovanni Toti

Mentre l'attenzione dei mass media è tutta concentrata sulla nascita del nuovo governo giallorosso e sta per impazzare il toto ministri, il centrodestra continua ad avere un fianco scoperto proprio in Liguria.

Il governatore Giovanni Toti, nonostante la sua nuova creatura politica sia stata oscurata sul nascere dalla crisi di governo aperta da Matteo Salvini, continua a bersagliare Forza Italia con post (e video) al vetriolo; mentre rafforza l’alleanza con il Carroccio: è di ieri la notizia che Cambiamo! sosterrà la candidata leghista alle regionali in Umbria.

Se Silvio Berlusconi fresco di consultazioni al Quirinale aveva auspicato un nuovo centrodestra europeo modello ’94, imperniato sulla tradizione liberale riformista e cristiana di Forza Italia  e distante dalle sirene sovraniste, ecco che il capo di Cambiamo! scrive un post in aperto dissenso: "Mentre prende forma un inquietante Governo giallo-rosso che mette insieme partiti molto diversi, molto distanti e difficilmente in grado di dare le risposte di cui il Paese avrebbe bisogno, il centrodestra si interroga su dove si è sbagliato. C’è chi, dopo i milioni di voti perduti e una centralità ormai evaporata da tempo ed evocata solo in qualche comunicato stampa oggi punta il dito sul “sovranismo”. Non credo sia così, e lo dico non essendo mai stato sovranista... Il tempo passa, 25 anni, pensate a un oggetto, a un personaggio, a una moda dei primi anni Novanta e vi renderete conto di quanto è cambiato il mondo e di quanto siamo cambiati noi stessi".

Così mentre Salvini se la prende con Conte, i Cinquestelle e il PD, Toti mette nel mirino ancora una volta il partito di cui è stato coordinatore nazionale fino a poche settimane fa e che in Liguria continua immobile a trincerarsi nel più assordante mutismo.

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip