Skin ADV

Ennesimo battibecco tra Mulé e Toti

Giorgio Mulé - Giovanni Toti

“Non è un candidato di Forza Italia”. Così si è espresso Giorgio Mulé, portavoce dei parlamentari di Forza Italia, parlando di Giovanni Toti. “In Liguria, valgono briciole”, risponde il governatore riferendosi ai forzisti.
Non è la prima volta che i due “galli” (fino a luglio dello stesso pollaio) si beccano a distanza, dalle pagine dei giornali o dei social, ma la frequenza degli ultimi scontri fa intendere che la campagna elettorale è ormai aperta.
Proprio in vista delle numerose elezioni regionali e comunali, la prossima settimana partirà da Matera il tour di “Cambiamo!”; quest’anno si voterà in Umbria, Emilia Romagna e Calabria e nel 2020 in altre regioni, compresa la Liguria, e in tanti comuni.
Forza Italia ha l’obbligo di risalire sopra al 10%, i sondaggi oggi danno il partito di Berlusconi al 6,8%, mentre il neo movimento di Toti ha il duro compito di conquistare un nuovo elettorato.
Una missione difficile, ma non impossibile. Entrambi i partiti potranno infatti raccogliere consensi anche tra quegli elettori della Lega (in calo già di oltre 5 punti nei sondaggi) che non hanno perdonato a Salvini (non più asso piglia tutto della politica, per il momento) di aver “consegnato il Paese alla sinistra”. Come ha detto Berlusconi.

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip