Skin ADV

Le precisazioni di Bagnasco sull’incontro in Procura

Carlo Bagnasco

Pubblichiamo la lettera del sindaco di Rapallo, Carlo Bagnasco, con la quale chiarisce su come si è svolto l'incontro in Procura a Genova.

Di seguito, alcune puntualizzazioni riguardo quanto pubblicato da alcuni organi di stampa in merito ad un incontro a cui ho preso parte ieri, mercoledì 6 novembre, presso gli uffici della Procura di Genova.

Prima di tutto, la convocazione da parte della Procura era finalizzata al ritiro della modulistica per lo smaltimento di alcuni cassonetti sotto sequestro ancora presenti nell’area del porto Carlo Riva e per ricevere informazioni a riguardo in modo da mettere in atto le procedure più corrette.

Altre inesattezze contenute negli articoli riguardano la presenza dei miei avvocati all’incontro: non è vero, mi sono recato in Procura accompagnato dal dirigente della Rip. III, Fabrizio Cantoni, responsabile del procedimento. Ho incontrato alcuni legali presso gli uffici della Procura, che mi hanno semplicemente indicato l’ascensore da prendere per raggiungere l’ufficio in cui ritirare la modulistica.

E ancora: negli articoli si parla di un colloquio con il magistrato durato due ore. Assolutamente no: avevo appuntamento alle 11 e alle 11:18 sono uscito dall’ufficio, dopo un colloquio molto sereno. Inoltre, dopo di me aveva appuntamento per lo stesso motivo il sindaco di Massa, e dopo ancora il primo cittadino di Carrara. Questo particolare, però, non è stato riportato dagli organi di stampa.

Mi ritengo amareggiato per non essere stato contattato dai giornalisti che hanno firmato gli articoli per ascoltare la mia versione dei fatti. Sarebbe stata sufficiente una telefonata. Spero quindi che questa richiesta di rettifica trovi adeguato spazio in risposta a quanto pubblicato sull’argomento.

Carlo Bagnasco
Sindaco di Rapallo

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip