Skin ADV

Cavo-Lauro-Anzalone-Cianci, il poker di Toti

Ilaria Cavo - Lilli Lauro - Stefano Anzalone - Mimmo Cianci

Ilaria Cavo, Lilli Lauro, Stefano Anzalone e Mimmo Cianci formano il poker che il governatore Toti potrà giocarsi alle regionali 2020.
I quattro assi della politica genovese, da migliaia di voti ciascuno, rischiano però di farsi concorrenza l’uno con l’altro, perché “Cambiano!” non può arrivare ad avere quattro consiglieri regionali e pertanto la selezione (anche del 50%) pare inevitabile.
Per non lasciare nessuno fuori dalla Regione, uno dei quattro potrebbe entrare nel listino - sempre ammesso che sarà confermato e che non ci saranno pretese insistenti dalle altre province, nel 2015 il posto andò a Ilaria Cavo -; un altro potrebbe essere candidato nella seconda lista di Toti, la cui presenza alle prossime elezioni è data ormai per certa. Quest’ultima soluzione potrebbe andar bene a Mimmo Cianci da Rapallo, l’unico che ad oggi non ha ancora aderito a “Cambiamo!”.
Per evitare di fare inutili calcoli, bisogna però attende di conoscere come si andrà a votare: eventuali modifiche (a collegi, listino e preferenze) alla legge elettorale potrebbero scompaginare le carte in tavola.
E’ chiaro che se qualcuno di questi quattro assi non dovesse farcela bisognerà comunque gratificarlo, magari con un assessorato. E’ una vecchia regola non scritta della politica, ma sempre in vigore.

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip