Bucci non sbaglia un colpo

E' partito davvero alla grande Marco Bucci. Nella storia della Prima e Seconda Repubblica (partita nel 1992

con Tangentopoli), mai Genova era stata amministrata dal centrodestra. E la giunta dell'esponente di area leghista è partita davvero in stile impeccabile, con il coinvolgimento anche di personalità vicino al centrosinistra, l'apprezzamento e il gradimento crescente dei cittadini genovesi. Bucci si sta affidando tanto ai suoi fedeli consiglieri, ma fa anche di testa sua il primo cittadino e non sbaglia davvero nulla. A partire dai lavori estivi in corso, alla scelta di spostare il mercatino di corso Quadrio, allo scatenato assessore leghista Stefano Garassino e alle sue passeggiate della legalità, la prima nei caruggi, la seconda a Sampierdarena. Ma ora, a settembre, arrivano le sfide più delicate: Amiu, Amt, il discorso occupazionale, i tagli.

ultimi articoli