Skin ADV

Il futuro di Cambiamo! dipende da Tigullio e Ponente

Carlo Bagnasco, Ilaria Caprioglio e Claudio Scajola

In questa foto vediamo tre sindaci che potrebbero essere determinanti per il futuro di “Cambiamo!” in Liguria.
I primi cittadini Carlo Bagnasco (Rapallo), Ilaria Caprioglio (Savona) e Claudio Scajola (Imperia) - oltre a Marco Melgrati, sindaco di Alassio attualmente sospeso ma con grande seguito nella sua zona - costituiscono un ponte indispensabile per la vittoria di Toti alle regionali del prossimo anno.
Il governatore sa già di poter contare sul sostegno dei sindaci Marco Bucci e Pierluigi Peracchini, che gli garantiscono un’ottima promozione su Genova e La Spezia, mentre dovrà “convincere” Forza Italia, in primis, e i suoi discepoli sul territorio del Tigullio e del Ponente.
Dopo le battaglie perse alle comunali dello scorso anno a Imperia e Alassio, Toti sa di non poter fare un altro passo falso. Per lui è fondamentale quindi ricucire con Melgrati e Scajola, con quest’ultimo si sarebbe giustificato con una frase tipo: “su Imperia mi avevano raccontato un altro film”. E chi glielo avrebbe raccontato? Riuscirà a riavvolgere il film? Vedremo!
Toti (con Bucci) sta ricostruendo in tempi brevissimi il viadotto sul Polcevera, sarà pronto per il prossimo aprile. Se i tempi saranno rispettati, per lui sarà un grande successo, riconosciuto da tutti, alla vigilia delle elezioni regionali.
Ma il ponte che potrà riportarlo in Regione è quello che collega Rapallo a Imperia, passando sopra Genova.

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip