Skin ADV

Riorganizzazione ai vertici di Porto Antico di Genova

Mauro Ferrando

Lo scenario di riferimento e le nuove sfide che la Società dovrà affrontare nell’ambito del processo di integrazione con Fiera di Genova hanno portato il Consiglio di Amministrazione a varare un nuovo assetto organizzativo.

Mauro Ferrando, da luglio 2019 al vertice della Società, ha da subito colto l’ampio spettro delle potenzialità della Porto Antico di Genova Spa, società che già in questi anni, con un’attenta gestione del waterfront riqualificato nel 1992 su progetto di Renzo Piano, ha profondamente contribuito all’affermazione di Genova quale città turistica e congressuale di primordine.

La Società, infatti, è da pochi mesi protagonista anche dei nuovi sviluppi e iniziative che interessano non solo le aree di Porto Antico ma anche il quartiere fieristico, in profonda trasformazione, ulteriore motore di sviluppo dell’economia della città nei prossimi anni.

Oltre alle attività tradizionali di animazione e gestione degli spazi a terra e a mare del Porto Antico, la Società è chiamata ad affrontare nuove sfide. Il piano triennale recentemente approvato dal Consiglio di Amministrazione prevede ingenti investimenti volti a consentirle il miglioramento e la implementazione dei servizi offerti.

In questo scenario si è quindi deciso di riorganizzare la Società, concordando con Alberto Cappato, direttore generale dal 2012, l’assunzione, da parte dello stesso, del ruolo strategico di direttore Innovazione, sostenibilità e sviluppo. Dalle prossime settimane si procederà a selezionare un nuovo direttore generale, onde potenziare gli aspetti di gestione societaria, anche a seguito della recente integrazione con Fiera.

Il nuovo assetto consentirà di avere una più strutturata presenza della Società sugli essenziali temi dell’innovazione, anche attraverso una più incisiva azione finalizzata all’acquisizione di finanziamenti europei e nazionali e alla sperimentazione di nuove tecnologie. Ambito, questo, consono alle spiccate attitudini di Alberto Cappato, il quale, con grande entusiasmo, ha immediatamente colto tale opportunità di crescita professionale.

“Si tratta di un incarico sfidante che sono fiero di poter svolgere per la Porto Antico di Genova Spa e più in generale per la nostra Città”, ha dichiarato Cappato che manterrà la qualifica di direttore generale, ad interim, fino all’ingresso di un nuovo manager.

Il presidente Mauro Ferrando ha dichiarato: “Sono convinto che il nuovo assetto darà alla Società strumenti più efficaci per affrontare le sfide dei prossimi anni, in un’ottica di grande collaborazione e piena sintonia con le Istituzioni locali. L’operazione darà certamente maggior slancio propulsivo alla Società e permetterà una sua più performante azione. Ho apprezzato in questi primi mesi di presidenza le capacità di Cappato, il quale, tra l’altro, presiede la sezione cultura e turismo di Confindustria ed è segretario del board dell’Associazione mondiale delle città-portuali. Confido che il suo sarà un contributo fondamentale e, per quanto mi è dato di conoscerlo, costituirà un prezioso supporto al nuovo manager chiamato a gestire le dinamiche della Società nei prossimi anni”.

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip