Skin ADV

Regionali, Sonia Viale riparte da Genova per continuare il suo progetto Sanità

Sonia Viale

Sonia Viale, vicepresidente e assessore alla Sanità della Regione Liguria, è candidata alle regionali liguri di settembre nel collegio di Genova. Corre con la “amata” Lega che negli anni le ha dato tante soddisfazioni, permettendole di ricoprire cariche importantissime: è stata nel periodo 2010 - 2015 sottosegretario di Stato all’Economia, prima, e all’Interno, dopo.

Il segretario regionale Edoardo Rixi al microfono di Genova3000 era stato chiaro: “Mi dispiace solo che alcune forze politiche alleate, che hanno condiviso con noi tutte le politiche sulla sanità, facciano oggi una narrazione diversa, dicendo che la sanità non andrà più alla Lega”.

Parole chiare per promuovere l’operato dell’assessore Viale e per lanciare un monito agli alleati, stoccata resa ancora più pungente dagli ultimi sondaggi che danno il Carroccio in Liguria al 25,7%.

Sonia Viale riparte dunque dal capoluogo ligure per continuare il suo progetto sulla sanità, in uno dei momenti più difficili per la sanità mondiale.

“Abbiamo lavorato giorno e notte per far fronte all’emergenza covid. Siamo riusciti a garantire le cure a tutti i malati, aumentando in poco tempo i posti di terapia intensiva e di media intensità. Ci siamo procurati apparecchiature e dispositivi di protezione individuale, che erano introvabili in quel momento, per permettere ai nostri medici e operatori sanitari di lavorare in sicurezza. A loro va detto mille volte grazie”, dice Viale.

A chi attacca la sanità ligure, l’assessore risponde: “Ripeto: in Liguria è stata fatta una corsa contro il tempo, perché siamo riusciti a reagire prima di altre regioni e organizzare molti servizi grazie ad un lavoro di squadra assieme alla medicina del territorio e le farmacie. Quando mi sono insediata cinque anni fa ho trovato un sistema scoordinato: oggi sono convinta che senza Alisa, la nostra cabina di regia sanitaria che coordina le Asl sul territorio, non avremmo avuto risposte omogenee e rapide. Spero di poter continuare il mio lavoro, anche perché l’esperienza acquisita in questi anni ed in questi ultimi mesi, consente di avere una continuità fondamentale per ciò che ci aspetta in futuro”.

Lega e Viale cercano dunque di blindare l’assessorato alla Sanità. Una delega molto dura e impegnativa. Ma, a quanto pare, anche molto ambita.

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip