Borsino della politica

Secondo i lettori di Genova3000.

 


1-MARCO DORIA
Sono tutti curiosi di sapere cosà farà il sindaco alle prossime comunali. Alcuni dicono che non si candiderà per tentare la promessa via del Parlamento, altri, come il professor Mauro Barberis, sostengono che il marchese sta solo aspettando l’esito della battaglia che sta eliminando i vari candidati del PD. Rimanendo solo lui, tutti gli chiederanno per favore di rincandidarsi. E lui, per amore della città, dirà di sì.

2-SIMONE REGAZZONI
Si è messo contro tutti. Alcuni analisti politici l’hanno preso per un kamikaze devoto al suicidio politico. In realtà, il filosofo ribelle del PD non è interessato (“si farebbe poca strada”) a governare con i politici genovesi che hanno la mentalità del vecchio Pci, ma vuole essere un esponente della prima (anzi, primissima) ora del futuro partito di Matteo Renzi. Con l’ex premier ha in comune l’età (42 anni) e tante idee innovative.

3-MENTORE CAMPODONICO
L’ex sindaco di Rapallo aderisce al progetto di Parisi, sarà presente per la venuta di Parisi sabato a Genova. Movimenti anche nel Tigullio nell’area di Forza Italia, fra iscritti e non iscritti, un tentativo di ridimensionare il peso della famiglia Bagnasco?

4-GIANCARLO VINACCI
Le sue quotazioni sembrano in risalita per la candidatura a sindaco di Genova per il centrodestra, il suo amico Alberto Zangrillo, di origine genovese e medico del San Raffaele fa da tramite diretto con Arcore, senza intermediari.

5-ANNA PETTENE
Nel caso il centrodestra optasse per Vinacci, la bella Anna, moglie del leader della ERG Edoardo Garrone potrebbe puntare a Roma, a un seggio alle prossime politiche per il centrodestra o al posto di capolista della lista Toti alle prossime comunali e in caso di vittoria a un posto in giunta.

6-STEFANO BALLEARI
Anche in questo caso se il centrodestra optasse per Vinacci, il leader di Fratelli d’Italia che si è dato molto da fare in questi ultimi mesi, crescendo in popolarità e reputazione, punterà a fare l’assessore, non disdegnerebbe di occuparsi di sicurezza.

7-ALESSANDRO TERRILE
Il segretario del PD alla ripresa dopo le vacanze natalizie ha lanciato un’idea di una scuola di formazione quadri per i candidati alle prossime comunali, rimpiange le vecchie Frattocchie del PCI, ma tutto è utile per condurre il PD genovese a una facile vittoria alle comunali.

8-MANUELA ARATA
Per alcuni la fondatrice del Festival della scienza vuole togliersi i sassolini che qualche attuale amministratore gli avrebbe infilato nella scarpa. Ha iniziato a fare politica attiva, è renziana convinta. Una volta svuotate le scarpe, potrà camminare più confortevolmente.

9-EMANUELA FRACASSI
L’assessora comunale alle politiche della casa è salita alla ribalta per la vicenda della famiglia finita a vivere in macchina. Ha però spiegato che il capofamiglia aveva in passato rifiutato una casa perché distante dal posto di lavoro della moglie. Oggi si viene a sapere che la famiglia ha rifiutato anche l’alloggio proposto dal Governatore della Liguria.

10-GIANCARLO DE PAOLI
Il consigliere regionale della Lega è sicuramente tra i più religiosi tra i politici genovesi. Su Facebook ha postato foto mentre indossa i panni di San Giuseppe in un presepe vivente e video della predica di un prete in chiesa. Dopo l’infelice frase sul figlio gay (detta o non detta?) una piccola penitenza era obbligatoria.

ultimi articoli