Paita nel libro di Renzi

Raffaella Paita, spezzina, capogruppo regionale PD, è stata citata nell’ultimo libro di Matteo Renzi

in una pagina in cui il “rottamatore” parla della sua vicinanza ad alcuni indagati del PD, poi assolti. Renzi ricorda come Lella Paita abbia "ricevuto un avviso di garanzia per omicidio nel pieno della campagna elettorale per la presidenza della Regione, mente la sua posizione verrà archiviata quando aveva già perso". Il commento di Paita: "Prima di salutarvi e augurarvi una buona estate, vorrei però condividere con voi un qualcosa di personale, che mi ha sorpresa. In questi giorni sto infatti leggendo il libro di Matteo Renzi, Avanti. Un libro ricco di idee, di riflessioni e di speranze per il futuro. Tra una pagina e l'altra sono rimasta molto colpita quando, arrivata a pagina 107, ho visto scritto il mio nome. E' un capitolo dedicato alle vicende giudiziarie, a coloro che sono stati indagati, processati e poi assolti. Come nel mio caso. Tutti voi conoscete la mia vicenda, non c'è bisogno che ve la racconti nuovamente. Per me sono stati due anni terribili, anni in cui sono stata vittima di attacchi molto feroci. Sono stati anni in cui ho dovuto lottare, tanto, sempre a testa alta. E non posso nascondere quanto la mia famiglia sia stata la vera forza per andare avanti. Ringrazio Matteo per avermi citata".
La Paita ringrazia e va avanti. Avanti, come il titolo del libro di Renzi.

ultimi articoli