Il M5S sulla situazione sanitaria

Prima il Galliera, con la lettera – appello di Alice Salvatore direttamente al Cardinale di Genova

, Angelo Bagnasco, poi sull’ospedale di Rapallo, ora su quello di Cairo Montenotte, nel savonese. Il movimento 5 Stelle mette nel mirino la Regione Liguria anche sull’ospedale dell’hinterland ponentino. Il portavoce grillino Andrea Melis spiega: “Non solo siamo favorevoli allo status d’area disagiata per l’ospedale di Cairo Montenotte ma siamo stati i primi a promuovere e a sostenere questa importante battaglia, così come quella per il pronto soccorso. Se l’assessore Viale tiene davvero al territorio, come sostiene a parole, spacchetti queste istanze dal Piano sanitario regionale e il MoVimento 5 Stelle le voterà convintamente. Ma con la stessa coerenza con cui siamo pronti a portare in Aula le richieste del territorio di Cairo, non possiamo votare un Piano che va nell’ottica della privatizzazione e dell’esternalizzazione massiccia della sanità ligure.

Non cediamo a ricatti. Dopo anni di duro lavoro per il riconoscimento di area disagiata per l’ospedale, oggi più che mai è il momento di lavorare tutti insieme nell’interesse della comunità valbormidese, senza infingimenti o giochini da vecchia politica. Noi siamo pronti a fare la nostra parte fino in fondo. Sarebbe grave se qualcuno stesse tentando di usare le istanze, sacrosante, del territorio per fare gli interessi della Regione e dei privati che rappresenta”.

ultimi articoli