Caso Bruzzone-Serini

La giudice per le indagini preliminari Maria Teresa Rubini ha archiviato l’indagine nei confronti del presidente

del Consiglio regionale Francesco Bruzzone (Lega Nord) che era stato indagato per concussione per i presunti ricatti nei confronti di Afra Serini, funzionario della Regione Liguria e moglie del procuratore Alberto Lari, impossibile avere prove che vi furono pressioni o ricatti nei confronti della Serini. Il presidente del Consiglio regionale ha sempre sostenuto di non avere ricattato la funzionaria per la nomina di capo di gabinetto dell’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale. Tale ruolo ricoperto dalla Serini con Rosario Monteleone e la maggioranza di centrosinistra, essendo di carattere fiduciario era venuta meno per il cambio di colore politico. Non sarebbero emerse prove a carico di Bruzzone. Il leader dei cacciatori genovesi ora sarà più tranquillo.

ultimi articoli