Ripamonti tra Savona, Regione e Parlamento

Paolo Ripamonti

Davanti a sé ha un futuro florido. L’assessore leghista al Comune di Savona, Paolo Ripamonti,

ha tre strade sul suo percorso: o resta nella città della Torretta a svolgere il suo ruolo da assessore della giunta di centrodestra del sindaco Ilaria Caprioglio, primo sindaco di centrodestra della storia della città del Priamar (a Savona la Lega ha fatto un filotto di deleghe a luglio con un mini rimpasto), o emigra in Regione Liguria al posto dell’attuale assessore Giacomo Giampedrone, dato in partenza per lidi romani (o al posto di Gianni Berrino o Edoardo Rixi, altri due papabili secondo la toto nomination), o addirittura potrebbe mirare al nazionale, per entrare in Parlamento. Ai microfoni l’assessore ponentino non si scompone più di tanto: “Sono un uomo di partito, che amo da trent’anni, in quanto sono stato uno dei primi leghisti in Liguria ad iscriversi. E quindi faccio quello che mi ordina il partito.

ultimi articoli