Gli amuleti in politica non bastano

I rosari della nonna di Fabio Sturla del Movimento Cinque Stelle, lo spoglio nella sede degli ultras “corsari”

del Sestri Levante. Alla fine non sono bastati per battere il Pd di Valentina Ghio, che mercoledì sera ha festeggiato con la sua ristretta truppa la conferma sulla poltrona di sindaco a Sestri Levante, avendo vinto largamente al primo turno sul candidato del centrodestra unito, Gian Paolo Benedetti.
Davvero ultra deludente la performance del candidato grillino Fabio Sturla: nonostante i tre rosari al collo, tra cui quello bellissimo di Lourdes, è arrivato staccatissimo, nemmeno in doppia cifra. È andata molto peggio a Denise Baldi, la comunista di Potere al Popolo, che ha seguito lo spoglio elettorale dalla sede centrale degli Ultras “corsari” del Sestri Levante, tradizionalmente di sinistra. Per lei, poco più di una percentuale da prefisso telefonico e una sconfitta lacerante.

ultimi articoli