Skin ADV

Regione Liguria, salta la riforma della legge elettorale

Giovanni Toti

In Regione salta il banco per la riforma della legge elettorale e soprattutto la testa del presidente della Commissione Affari generali, istituzionali e bilancio Angelo Vaccarezza, prossimo capogruppo di Cambiamo! in via Fieschi.

Alla fin fine Vaccarezza è rimasto solo coi 5 Stelle ad opporsi ad un rinvio a gennaio che di fatto significa far tramontare ogni speranza di abolire il listino e di introdurre la doppia preferenza di genere.

La richiesta di rinvio alla prima data utile di gennaio è stata proposta da Lilli Lauro, capogruppo della Lista Toti, in modo da consentire al consigliere di Forza Italia Claudio Muzio di delegare chi ritenesse più opportuno, visto che in una lettera il forzista aveva dichiarato di non sentirsi più rappresentato dal leader savonese degli arancioni.

Vaccarezza ha cosi votato contro il rinvio, assieme al Movimento 5 Stelle, ed è stato messo con le spalle al muro da tutto il resto del centrodestra (Lega, Fratelli d'Italia e Liguria Popolare) più PD e Italia Viva, vedendosi così costretto a rassegnare le dimissioni da Presidente della Commissione.

Durissimo il commento di Toti che non deve aver preso bene la notizia che il capogruppo del suo movimento in Regione è stato messo all'angolo, non solo dagli alleati ma anche dalla capogruppo della sua lista civica del 2015: “I partiti hanno perso una buona occasione per dare un segnale ai cittadini. La scelta di non procedere con il cambiamento della legge elettorale, rimandando ogni decisione a gennaio, come tutti sanno, rende incompatibile con i tempi delle prossime elezioni amministrative ogni possibile cambiamento. I liguri saranno così costretti a votare ancora una volta con i rappresentati blindati nel listino e senza poter esprimere una preferenza di genere. Una decisione che lascia un retrogusto amaro perché sa molto di protezione nei confronti di una casta, atteggiamento che peraltro male interpreta la volontà di novità che ha accompagnato questa legislatura".

Parole destinate a lasciare il segno anche all'interno della stessa maggioranza di centrodestra in Regione.

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip