Skin ADV

Marta Brusoni, la donna più votata della coalizione Forza Italia-Liguria Popolare

Marta Brusoni

Con 736 voti, Marta Brusoni si è piazzata al terzo posto nella lista Forza Italia - Liguria Popolare - dietro gli irraggiungibili forzisti Claudio Muzio (3803) e Salvatore Alongi (2138) - ed è risultata la donna più votata della neo coalizione moderata.
“Sono soddisfatta del risultato: ho praticamente raddoppiato le preferenze rispetto alle elezioni comunali del 2017”, ha detto la capogruppo di Vince Genova (e pupilla del sindaco Bucci) che era entrata a Tursi con 433 voti.
Partita in anticipo (e bene: ricordiamo il mega party da PizzaMaria del novembre scorso al quale parteciparono Toti, Bucci, Cavo e i Trilli) con la sua campagna elettorale come candidata di Liguria Popolare, Marta Busoni si è poi ritrovata in lista con gli azzurri. L’alleanza, voluta dai leader Berlusconi e Lupi per unire le poche forze, ha di fatto trasformato la lista civica di Andrea Costa in simbolo politico e, probabilmente, ha allontanato quell’elettorato che preferisce non votare i partiti, proprio quegli elettori ai quali si rivolge la Brusoni.
Da un’analisi del voto è infatti emerso che alla lista Liguria Popolare è andato solo l’1,20% dei voti, contro il 4% previsto dai sondaggi. A Forza Italia il 3,59% e a Polis il restante 0,48%. Totale coalizione 5,27%.
Anche l’abolizione del listino del presidente (i sei candidati che, in caso di vittoria della coalizione, entrano direttamente in Consiglio regionale) ha sicuramente danneggiato la candidata: non ci sarebbe stata l’alleanza con i berlusconiani e lei sarebbe risultata la prima su Genova. Inoltre, Andrea Costa, candidato alla Spezia, sarebbe entrato grazie al listino.
Ma le scelte (sbagliate?) fatte nelle stanze romane, sono ricadute così su Genova, La Spezia e la Liguria (Popolare).

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip