Skin ADV

Assessori e delegati comunali, chi arriverà a fine mandato?

Marco Bucci in versione sergente Foley

Recentemente, abbiamo scritto di chi non ce l’ha fatta (leggi). Di chi ha abbandonato e di chi è stato bocciato. Oggi, invece, vogliamo parlare di chi ce la sta facendo, e potrebbe arrivare fino alla fine del proprio mandato, nel lontano giugno 2022. Stare al passo imposto dal sindaco non è facile, sono in molti ad ammetterlo. Ma qualcuno con la stoffa dell’amministratore a Palazzo Tursi c’è, ed è stato pure premiato.

Parliamo ad esempio del super assessore Pietro Piciocchi, promosso vicesindaco al posto di Stefano Balleari, quest’ultimo ben felice di essere approdato in Consiglio regionale, e dell’altro super assessore (con tante deleghe importanti) Matteo Campora. Poi ci sono le conferme degli altri assessori di inizio giunta: Stefano Garassino (anche se ha cambiato incarico: dalla Sicurezza è passato allo Sviluppo Economico), Paola Bordilli (Commercio, ha perso il Turismo andato a Laura Gaggero), Simonetta Cenci (Urbanistica, ma è arrivata alcuni mesi dopo gli altri) e Francesco Maresca (promosso assessore al Porto nel rimpasto del settembre 2019), vero enfant prodige della portualità.

Premiati anche alcuni consiglieri delegati: Federico Bertorello, eletto presidente del Consiglio comunale al posto di Alessio Piana, andato in Regione, Stefano Anzalone, che ha mantenuto la sua delega, Sport, pur essendo in Consiglio regionale, cosa non riuscita a Lilli Lauro, Mario Baroni e Fabio Ariotti.

Quindi, il duro corso di formazione per amministratori dell’istruttore Marco Bucci, che a volte usa toni simili a quelli del sergente Foley nel film "Ufficiale Gentiluomo", si può superare. Anche perché a Palazzo Tursi non sono richieste prove fisiche. 

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip