Terrile sulla scissione nel PD

Il segretario genovese dei Dem Alessandro Terrile, alle prese con la difficile partita delle imminenti elezioni comunali,

non ha mancato di esternare il suo pensiero sulla possibile scissione in atto nel PD a livello nazionale. Terrile ha scritto su Facebook: “In queste ore il futuro del PD è in mano a pochi dirigenti nazionali, di maggioranza e di minoranza. Consiglio loro in queste ore concitate di fare qualche telefonata alle sedi provinciali, ai circoli, ai tanti eletti nei comuni e nei municipi, alla mitica base che torna di moda solo ai congressi. Raccoglierebbero due raccomandazioni: 1. la scissione non serve alle ragioni di nessuno; 2. è necessario che tutti lavorino (davvero) per evitarla”.
Secondo Terrile (la spaccatura potrebbe avere ripercussioni significative anche su Genova) il PD ha bisogno contemporaneamente di “rafforzare la sua leadership e di costruire una posizione politica e programmatica coraggiosa e quanto più condivisa. Esistono diversi modi per tenere insieme queste due esigenze. Conferenza programmatica e poi congresso. Fase programmatica nel congresso”.
Un’altra grana in più per Terrile in vista delle amministrative.

banner_16
banner_18

ultimi articoli