La politica e' una questione di spazi

Io dico: sono un uomo "di partito". Altri: Sono un uomo "dipartito". Non ci sarà la mia candidatura

alle elezioni politiche e non sarà una scelta come quelle viste e riviste ultimamente, dove si tirano in ballo famiglie, territori, elettori locali, ecc.
La mia (...nostra in realtà) è semplicemente una scelta politica, strapperà probabilmente qualche lacrima in meno e pochi like, ma sarà coerente con il mio pensare ed agire.
Se credi in un progetto, in un'idea, in un partito, devi prima di tutto conoscere i tuoi limiti, fin dove puoi spingerti e quanto può essere utile il tuo apporto in prima fila.
Oppure se per quello in cui credi e vuoi lottare è più utile il tuo lavoro nella squadra, e per quella squadra, capitanata da una grande donna, devi fare allora altre scelte.
Dopo la Direzione Nazionale ho avuto la fortuna ed il privilegio di confrontarmi con Giorgia, è bello parlare con lei. Abbiamo moltissimi lati in comune, ma, soprattutto, abbiamo in comune lo spirito di partito, un qualcosa che ti esce da dentro, che è difficile spiegare e per molti, purtroppo, interpretare.
E' un sentimento che segna il passo dell'agire, sono felice della mia scelta, quella di essere un uomo "di partito"...con lo spazio!

Ubaldo Borchi
(Commissario metropolitano Fratelli d’Italia)

ultimi articoli