La poverta’ non si estingue con le ordinanze

Ho contribuito, nel mio piccolo, alla vittoria del sindaco Bucci e ne sono lieto. Lo rifarei di nuovo

e senza indugio. L'approccio dell'attuale giunta nei confronti delle categorie debolissime (dagli artisti di strada, sino ai mendicanti) può essere, a mio parere, riassunto con la figura retorica del "climax/anticlimax"; cioè, si è prima "ascesi" progressivamente verso la "tolleranza zero", per poi, regressivamente, "ridiscendere" nell'oggettiva realtà paludosa. La povertà, infatti, non si estingue con delle ordinanze.
Confido che le radici cristiane e lo spirito critico, colonne del pensiero liberale, continuino ad aiutarci (si, proprio noi, sostenitori dell'attuale Giunta) ed a permetterci di correggere i nostri errori (come già più volte avvenuto) migliorando Genova giorno per giorno, metro per metro.
Non vorrei proprio che, smarrendo i nostri fondamenti, pensassimo di marciare fieri verso Austerlitz, trovandoci, poi, laggiù in fondo alla collina, invece, a Waterloo...

Michele Forino
(Avvocato)

ultimi articoli