Skin ADV

Uscio ha ricordato Arnaldi

La visita alla tomba di Carlo Arnaldi

“Aut disce aut discede” (impara o vattene) basterebbe questa frase il latino fatta incidere da Carlo Arnaldi

nel lontano 1906 all’ingresso della Colonia Arnaldi di Uscio per fare comprendere in carattere rigoroso del farmacista nato a Recco che ha dato vita ad una delle più famose case di cura diventata poi centro benessere.

Venerdì 15 agosto un gruppo di persone si sono recate presso il cimitero del capoluogo per porgere un omaggio sulla tomba di Arnaldi scomparso il 5 giugno del 1924.

E’ stato l’attuale patron della beauty farm Giuliano Mossini a voler compiere il significativo gesto, per merito di Arnaldi da oltre cento anni Uscio è sinonimo di salute e benessere.

La Colonia Araldi, soprattutto nel secolo scorso, ha rappresentato una delle poche possibilità di lavoro nel paese in modo particolare per quanto riguardava l’occupazione femminile.

L’invito di Mossini è stato subito accolto dal sindaco Giuseppe Garbarino e dall’assessore regionale Giovanni Boitano.

Una cerimonia semplice con poche parole come sarebbe piaciuta ad Arnaldi tesa soprattutto a ricordare una persona geniale, inventore della famosa “pozione” a base di prodotti vegetali studiata per ricondurre alla norma le funzioni enteriche, mediante rigorosi regimi dietetici  e riportare l'organismo ad abitudini di vita più salutari.

“Nonostante i tempi siano mutati – afferma commosso Mossini – l’Arnaldi mantiene inalterato il suo fascino, bisogna ricordare anche la felice scelta di realizzarla sulle pendici del monte Tugio, nel silenzio del verde, baciate da un microclima che non conosce uguali, in questi anni ho fatto del mio miglio affinché la creatura voluta dal Maestro mantenesse intatte le sue peculiarità ”.

Presente il sindaco Garbarino: “La figura e il mito di Arnaldi ha accompagnato la mia vita e quella di tanti usciesi, oggi ci siamo ritrovati per ricordare un grande uomo che ha contribuito a fare la fortuina del paese”.

Presenti alla cerimonia diversi ex dipendenti che hanno lavorato in Colonia nella seconda metà del secolo scorso e tanti storici ospiti che frequentano l’Arnaldi da decenni.

Puntuale l’intervento  dell’assessore regionale Boitano: “Dalla Fontanabuona abbiamo sempre guardato Uscio con un po’ di invidia in quanto grazie all’Arnaldi e alla fabbrica di orologi da torre Trebino era conosciuta in tutto il mondo, molto personale stagionale arrivava da alcuni Comuni della vallata quali Moconesi, Lumarzo e Tribogna, a Mossini il grande merito di continuare la strada intrapresa dal farmacista di Recco in momenti economici non certo dei migliori”.

La tradizionale festa di Ferragosto ogni anno vede alla Colonia Arnaldi  i più bei nomi della canzone italiana che hanno fatto la storia della musica nel secolo scorso, in serata il concerto de I Nuovi Angeli che hanno riproposto canzoni intramontabili quali Singapore e Donna felicità.

Tra i tanti Vip presenti la giornalista Rai Anna La Rosa assidua frequentatrice della nota beauty farm usciese.

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip