Skin ADV

Turandot per tutti in via Cecchi con l’Accademia del Chiostro

Accademia del Chiostro

La Turandot è per tutti grazie all’Accademia del Chiostro di Genova. Appuntamento domenica 21 novembre al Teatro Instabile di via Cecchi.

“Cosa succede - afferma Donatella Ferraris, presidentessa dell’ensemble - se mettiamo insieme una fiaba teatrale del ‘700, cinque attori in erba guidati da due ragazze giovanissime ma già super esperte di teatro, due cantanti d’opera, tredici archi e la musica di Puccini? Succede la Turandot… liofilizzata! E’ questo il risultato della collaborazione fra le associazioni L’Accademia del Chiostro, Cineguida, Abilità e Dignità nell’ambito del progetto regionale Restart Giovani. Il progetto è nato per restituire a giovani e giovanissimi l’opportunità di tornare a stare insieme, giocare, lavorare dopo il lungo periodo di isolamento forzato a causa della fase più critica della pandemia”.

Lo spettacolo andrà in scena - finalmente con la partecipazione del pubblico - domenica 21 novembre alle 17,30 al Teatro Instabile, che è la sede della scuola di teatro La Quinta Praticabile. Lo spettacolo è una riduzione del capolavoro pucciniano pensata per i più giovani, che potranno fruire di una narrazione frizzante e piena di sketch intervallata dai brani musicali più celebri, con tanto di finale a sorpresa.

“Le associazioni coinvolte nel progetto “Restiamo Insieme” - afferma il maestro Massimo Vivaldi, direttore dell’orchestra - con questo spettacolo conclusivo  intendono raggiungere un duplice scopo: da una parte rimettere in campo la forza creativa di bambini e ragazzi per troppo tempo imbrigliata dalle restrizioni sanitarie, dall’altra avvicinare proprio i giovanissimi, fruitori privilegiati dell’evento, al mondo fatato e variegato del melodramma attraverso un approccio soft che vuole suscitare curiosità e interesse per questo prodotto che non a torto è annoverato fra le eccellenze della cultura italiana”.

Lo spettacolo, oltre al divertimento assicurato, offrirà anche un’opportunità per riflettere sulla violazione dei diritti delle donne grazie a un intervento dell’associazione Fidapa a fine spettacolo: Turandot diventa una spietata assassina seriale per vendicare la violenza subita da una sua ava anni e anni prima, ma non è certo questo il modo per risolvere il problema.

“Lo spettacolo è stato reso possibile dall’interessamento di enti ed istituzioni – prosegue Donatella Ferraris – Dobbiamo ringraziare Ilaria Cavo, assessore regionale che tra le altre deleghe ha anche quella a cultura e spettacolo; e Simona Firpo, presidente della sezione di Genova di Fidapa. Il progetto è stato finanziato a valere sul Fondo del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali”.

L’evento è gratuito, previa prenotazione  sulla piattaforma Eventbrite    (https://www.eventbrite.it/e/biglietti-turandot-per-tutti-209275377287?ref=estw).

Obbligo di Green Pass e di mascherina.

A cura di Associazione Cineguida – Abilità e Dignità -  Accademia del Chiostro

Con il Patrocinio di Fidapa Sezione Genova

In collaborazione con Temps Clar

“TURANDOT PER TUTTI”
Domenica 21 novembre, ore 17:30
Teatro Instabile – Via Cecchi, 19r. Genova

Paolo Fizzarotti

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip