Skin ADV

Imperfezione del Cerchio

A Recco nella Sala Polivalente “Franco Lavoratori”, mercoledì 20 maggio alle ore 21.00

verrà presentato L’imperfezione del cerchio di Cristina Parente. Presenta lo scrittore Carlo A. Martigli. Toscano, ma ligure di adozione, è pubblicato in tutto il mondo. I suoi ultimi romanzi best seller sono 999 L'Ultimo Custode, L'Eretico e il recentissimo La Congiura dei Potenti (Longanesi).
L’evento fa parte delle manifestazioni “Il Maggio dei Libri”, la campagna nata nel 2011 con l’obiettivo di sottolineare il valore sociale della lettura come elemento chiave della crescita personale, culturale e civile”, patrocinato dall’assessorato alla cultura del comune di Recco, in collaborazione con la Pro Loco.
L’imperfezione del cerchio è un romanzo intimo e ricco di temi femminili, quali l’amore, l’invidia, la gelosia, il tradimento, la rivalità tra amiche, l’infertilità. L’ambientazione è il bellissimo borgo di San Rocco di Camogli e tutto l’entourage paesaggistico circostante.
Distrutta dalla morte del fidanzato Fabrizio, e addolorata per l’impossibilità di avere un figlio, Ilenia è convinta di essere vittima del tradimento di lui con Federica, l’incarnazione della perfezione, la madre e la moglie che avrebbe voluto essere, nonché la sua migliore amica. Inseguendo un disegno di vendetta, Ilenia seduce Andrea, marito di Federica, per cercare un alleato e un complice e per ripagare la donna con la sua stessa moneta. A seguito dello stress e di assunzione inadeguata di psicofarmaci, cadrà spesso in stati confusionali. Dopo il ritrovamento di una lettera in casa dei due coniugi e genitori della piccola Giada, alla quale spesso fa da baby sitter, Ilenia scoprirà, o crederà di scoprire, nuove verità sull’uomo che ha tanto amato.
Cristina Parente vive a Recco. Laureata in Lingue e Letterature Straniere e Moderne all’Università di Genova, non concepisce la propria vita senza la scrittura e l’arte. Pittrice autodidatta, amante della fotografia, del mare e dei gatti, comincia a scrivere poesie giovanissima e pubblica nel 1997 Ritratti poetici, una breve raccolta suddivisa in due parti: Ritratti dell’anima e Ritratti della natura, arricchita da disegni autografi. Negli anni passati ha avuto anche un intenso rapporto con la musica, il jazz e l'ispirazione poetica, che ha prodotto diverse collaborazioni e pubblicazioni.
Questo romanzo, quindi, non è la prima esperienza della Parente, ma si colloca lungo un certo percorso, del quale costituisce senz'altro una svolta importante.

Corrado Fizzarotti

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip