Skin ADV

Santi per un consiglio comunale piu’ autorevole

Ubaldo Santi

Il consigliere comunale Ubaldo Santi (FdI) ha proposto ai colleghi la firma di un Manifesto

da lui redatto teso a riaffermare il protagonismo istituzionale del Consiglio comunale. Il fine è quello di creare una "cabina istituzionale" assolutamente interpartitica, che offra piena autodeterminazione ai membri del Consiglio, consentendo loro di esercitare il proprio mandato secondo coscienza, superando i vincoli che l’attuale struttura comunale crea.
Afferma Santi che la netta separazione di ruoli attualmente in atto tra Sindaco e Giunta da un lato e Consiglio Comunale dall’altro impedisce di fatto una relazione paritaria, dato che il Sindaco nomina e revoca gli assessori ed i delegati, che finiscono per non rispondere più a logiche di conciliazione e di concertazione perdendo ogni legame con il Consiglio. L’attuale governo del Comune di Genova, sempre secondo il promotore dell’iniziativa, ha rivelato in più di un’occasione un forte orientamento all’accentramento dei poteri, non tenendo nel debito conto le osservazioni dei Consiglieri, che vedono in pratica esautorato il loro ruolo, a detrimento anche dell’impegno assunto verso i cittadini loro elettori. I sottoscrittori del Manifesto, continua Santi, si propongono quindi di ridare vigore al ruolo di direzione e di controllo del Consiglio Comunale, al di fuori di riduttivi schemi di appartenenza partitica, nel rispetto di un senso civico superiore.  A tal fine intendono riunirsi quando necessario, anche su richiesta di un singolo sottoscrittore, per esprimere decisioni comuni su argomenti che meritino una più ampia condivisione istituzionale e non solo l’approvazione di maggioranze che rispondono incondizionatamente a insindacabili direttive.

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip