Skin ADV

Cinque Terre, M5S difende la presidente del parco: “Fa sorridere questa crociata totiana”

Fabio Tosi, capogruppo M5S in Regione Liguria, e Donatella Bianchi, presidente del Parco Cinque Terre e candidata dei grillini alla presidenza del Lazio

“Siamo al paradosso: esponenti del centrodestra che si stracciano le vesti per presunta incompatibilità di cariche. Da che pulpito! Al netto dell’ovvio, e cioè che nello specifico alla presidenza dell’Ente c’è una guida salda e credibile che ha dimostrato di lavorare bene nell’interesse del Parco, fa sorridere questa crociata totiana contro Donatella Bianchi perché svela il vero intento degli esponenti del centrodestra: rimuovere chi non si piega alla loro visione miope delle aree protette, che per loro sono da sempre un ostacolo, come ben dimostra ad esempio la sospensione dell’area contigua al Parco regionale di Portofino”. Lo dichiara il capogruppo regionale del M5S Fabio Tosi con il collega di Gruppo Paolo Ugolini.

“Non c'è nessuna incompatibilità tra la guida dell’Ente e la candidatura di Donatella Bianchi nel Lazio. Segnaliamo peraltro che il Parco nazionale delle Cinque Terre è tra i più virtuosi perché è stato fatto un ottimo lavoro. Che la destra regionale ora vuole smantellare perché da sempre vede le aree naturali protette come fumo negli occhi: la tutela dell’ambiente non è mai stata nelle loro corde perché, ed è risaputo, si mette di traverso alla cementificazione, alla speculazione edilizia e alla caccia”, aggiunge il deputato del M5S Roberto Traversi. 

“Pare strano che gli esponenti del centrodestra attacchino Donatella Bianchi per una carica in Liguria mentre si candida nel Lazio e invece, di contro, gli andasse benissimo che Marco Bucci fosse contemporaneamente commissario e candidato sindaco in uno stesso territorio”, commenta il senatore del M5S Luca Pirondini.

“La sensibilità del M5S verso le aree protette è cosa nota a tutti. Può la destra regionale dire altrettanto? Ricordiamo bene con quale foga la Regione Liguria voleva chiudere, ad esempio, e a tutti i costi, il Parco di Montemarcello-Magra e Vara. Se non fosse stato per la battaglia promossa dal nostro Gruppo con una petizione per la sua tutela portata all’Europarlamento, il Parco sarebbe stato abolito con buona pace del sito di interesse comunitario”, concludono i pentastellati.

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Levante

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip

The Ocean Race