Skin ADV

Remo Benzi, chi?

Remo Benzi

Il "Secolo XIX" ha pubblicato questa missiva nella rubrica delle lettere: "Gli ultimi episodi di cronaca nera che vedono rapine di ogni genere compiute da persone armate, devono indurre il Governo a rivedere la legge penale e particolarmente l'Articolo 52 del codice stesso, relativo alla legittima difesa. E' di questi giorni il fatto avvenuto in un paese veneto, dove un benzinaio spettatore di una rapina alla gioielleria di fronte e alle minacce che stava subendo la commessa da quattro uomini armati di fucili mitragliatori, ha sparato in aria  con una carabina regolarmente detenuta, per allontanarli. I banditi, per tutta risposta, gli hanno puntato le armi contro e fatto fuoco. Il benzinaio ha risposto ferendo mortalmente un eapinatore. Ora si parla addirittura di richiesta di danni civili da parte dei parenti della vittima! Quell'uomo che ha compiuto un dovere morale e civile, deve aver paura di vendette? Mentre gli altri quattro banditi girano ancora impuniti? La gente per bene, che lavora, che continua a subire, che non esce più la sera per paura, non può più accettare questo stato di cose. Se si deve modificare la Costituzione lo si faccia tutelando le vittime, non i criminali".
REMO BENZI. e mail.

Cioè la lettera è stata pubblicata come se l'avesse inviata un frilletto qualunque. Ma il dottor Remo Benzi ha tanti titoli per prendere la parola  sul delicato argomento.
- è stato infatti Comandante della Polizia Municipale di Genova.
-può essere considerato un giurista in quanto è laureato sia in scienze politiche che in giurisprudenza.
E il "Secolo XIX" ha pubblicato quella lettera come se l'avesse inviata un lettore qualunque.

Elio Domeniconi

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip