Skin ADV

Politica, il borsino della settimana

In senso orario: Vaccarezza, De Paoli, Bucci, Viscogliosi, Gambino, Rosso, Costa, Cavo

Borsino della politica della settimana secondo Genova3000.

ANGELO VACCAREZZA
Iniziamo il borsino con una buona notizia: il capogruppo di Cambiamo! in Consiglio regionale è tornato a casa, dopo alcune settimane passate in terapia intensiva (non per Covid). E da domani sarà nuovamente operativo al 100% nel ruolo che ha difeso come un leone dai “cani” della politica. Buon lavoro.

GIANCARLO DE PAOLI-GIULIANA LI VIGNI
Dal seguitissimo palco del Concertone per il 1° maggio, Fedez ha citato due frasi di politici genovesi, parole shock rimbalzate oggi su tutti i media. La prima riguarda l’ex consigliere regionale della Liguria Giancarlo De Paoli (Lega, poi Gruppo misto) che, secondo alcuni testimoni, avrebbe detto: “Se avessi un figlio gay, lo brucerei nel forno”. De Paoli però ha sempre smentito di aver pronunciato quelle parole e il processo a suo carico è ancora in corso. L’altra vicenda “fantasy” (così l’ha definita Fedez) è quella pensata da Giuliana Li Vigni che, durante la campagna elettorale del 2017 per le comunali genovesi, da candidata Lega, aveva parlato di presunte iniezioni fatte da Elisa Serafini (ex assessora comunale, allora anche lei in corsa) a bambini per farli diventare gay. Per ottenere il ritiro della querela, Li Vigni aveva risarcito Serafini con 2000 euro, poi destinati dalla querelante a favore di progetti Lgbt. Vere o no, non sono comunque le cose migliori dette dai nostri politici.

MARCO BUCCI
In vista delle comunali 2022, è iniziato il pellegrinaggio nel suo ufficio dei tanti che ambiscono ad un posto nella lista Vince Genova. Queste masse sono mosse da una semplice considerazione: nel 2017, da perfetto sconosciuto, ha preso 6 seggi, l’anno prossimo, da sindaco più amato d’Italia, ne prenderà molti di più. Quindi, tanti posti, ma non oltre i 40. Quanti sono i consiglieri comunali.

ARIANNA VISCOGLIOSI
Ha sorpreso l’indiscrezione di Genova3000, poi confermata, dell’incontro tra l’ex assessora comunale e il sindaco Bucci per un ritorno nella lista Vince Genova. Candidata alle regionali con Forza Italia-Liguria Popolare, l’azzurra (o ex?) non è stata eletta, ma ha più che quadruplicato i voti: 599 contro i 130 del 2017 (in un solo municipio). Dunque, ha tutte le carte in regola per tornare a Palazzo Tursi. Da dove è uscita nel settembre 2019. Ma non per scelta del solo sindaco. 

SERGIO GAMBINO
Altra indiscrezione di Genova3000. Non contento dei frutti raccolti in Fratelli d’Italia, il delegato alla Protezione civile si sarebbe messo a scrutare i campi confinanti, sempre del centrodestra, dedicando particolare attenzione agli alberi di Vince Genova che alle prossime comunali potrebbero ripagare il duro lavoro degli ultimi cinque anni con un buon raccolto. Ma le sue dirette Facebook con il coordinatore regionale Matteo Rosso fanno pensare ad una pace con il partito. E a un ruolo promesso.

LORENZA ROSSO
L’assessora comunale alla Famiglia, entrata in giunta a sorpresa nello scorso novembre, ha annunciato il suo ingresso in Vince Genova, la lista del sindaco Bucci. E’ difficile ipotizzare una sua corsa alle prossime votazioni, perché non ha un bacino di elettori e non ha neppure la notorietà di Ilaria Cavo, che al primo voto ha superato le 7800 preferenze. Rosso però ha creato le condizioni ideali per un mandato bis.

STEFANO COSTA
Altro scoop di Genova3000. Il consigliere comunale ha lasciato Fratelli d’Italia per approdare nel Gruppo misto, dove ha ritrovato l’ex “fratello” (di santanchettiana fede) Ubaldo Santi. Costa, che aveva rinunciato alla delega ai Municipi per divergenze con il sindaco, ha tentato di vestire la maglia azzurra. Il cambio di squadra però non gli è riuscito per il fair play politico siglato da Berlusconi, Meloni e Salvini.

ILARIA CAVO-SIMONA FERRO
Non è passato inosservato su Facebook il botta e risposta, seppur cortese, tra le assessore regionali Ilaria Cavo (di Cambiamo!) e Simona Ferro (Fratelli d’Italia). A far scattare la gelosia tra le due donne è stata la foto postata dalla totiana con Gian Francesco Lupatelli - il presidente di Aces Europe che nel giorno della Festa della Bandiera ha ricevuto dal sindaco Bucci la nomina di ambasciatore di Genova nel mondo - e il cartello in mano che promuove la Liguria come regione europea dello sport. Il caso per fortuna è rientrato: la prossima volta le assessore faranno la foto insieme.

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip