Skin ADV

L'Armella in Fiera

Dico la verità: sono un fan di Sara Armella. Basta guardarla negli occhi per capire che ha una marcia in più.

Non lo scopro certo io. E' un famoso avvocato fiscalista, formazione nello studio Uckmar. "Il Secolo XIX" le aveva affidato la rubrica giuridica, l'ha lasciata quando è diventata presidente della Fiera di Genova.

Alla sua nomina, ero ottimista. Mi ero detto: se non salva la Fiera lei, non la salva nessuno. Ora ho concluso che non la salva più nessuno perché se, invece di rinforzare la struttura, si decide di eliminare 31 dipendenti su 57, perché altrimenti (così è stato detto) sarebbe inevitabile portare i libri in tribunale, significa che per l'immediato futuro si cercherà solo di vivacchiare.

Non sono un esperto di economia ma credo che se si vuole rilanciare un'azienda bisogna potenziare la struttura. Il sistema giusto non è certo quello di dimezzare i dipendenti. Ma questo non c'entra con il discorso che voglio fare io: cioè esaltare la presidentessa Sara. Già mi aveva stupito quando, durante il periodo elettorale, non potendo rintracciare il marito, gli aveva mandato un messaggio via facebook: avrei bisogno di parlarti...

Il marito è Giovanni Lunardon, segretario provinciale del Pd, che vive di politica in attesa che venga il suo turno per il Parlamento (con tutto il rispetto, ci sono arrivati Mario Tullo e Lorenzo Basso...). E' più giovane della consorte e anche questo è un titolo di merito per Sara (hanno una bella villetta a Torre del mare), forse è lei che porta i pantaloni.

Mi ha rinforzato in questo convincimento quello che ho letto oggi su Facebook.

Uno pensa: con tutti i problemi che ci sono in Fiera la presidente si sta spremendo le meningi per cercare una soluzione. Oppure sta consultando le sentenze per mettere a fuoco la prossima difesa in Cassazione. Macché, l'avvocato Sara Armella, ha preferito far sapere a tutti, al colto come all'inclita, che il suo adorato marito è più confuso del famoso smemorato di Collegno.

Ecco lo spaccato di vita familiare apparso su facebook:

Moglie: Il 14 aprile è il compleanno
Marito:...della bambina
Moglie: no,del gatto Silvio
Marito: ah! Sì, intendevo del gatto
Moglie: e l'8 ottobre invece?
Marito: lo so, di mio padre
Moglie: no, del cane Pippo, tuo padre il 2 ottobre
Moglie: la bambina, invece, a maggio
Marito: lo so, l'8 maggio
Moglie: è la tua unica figlia, è nata il 12 maggio...

No comment...
La grande giornalista di "Repubblica" Donatella Alfonso, che segue scrupolosamente le vicende della Fiera del Mare anche sul social network, le ha suggerito: "Prova a chiedergli la data di nascita di Bersani e Renzi".

Non so come andrà a finire questo reality, ma se davvero Giovanni Lonardon conoscesse le date di nascita di Pierluigi Bersani e Matteo Renzi, mentre ignora i compleanni della figlia e del genitore, l'avvocato Sara Armella avrebbe tutti i diritti di chiedere il divorzio (con addebito).

Intanto fa piacere scoprire che con tutto quello che succede in Fiera, la presidentessa non ha perso il buonumore. Allegria!

Elio Domeniconi

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip