Skin ADV

Festival di Nervi: un’imponente macchina organizzativa

Claudio Orazi, sovrintendente Teatro Carlo Felice

Per garantire una buona riuscita a un festival importante come quello di Nervi, capace di richiamare mille spettatori a sera, gli organizzatori, il comune di Genova e gli sponsor hanno dovuto fare i salti mortali: bisognava gestire l’afflusso e il deflusso di migliaia di persone, il rispetto della normativa anti-Covid, i servizi, la logistica e altro ancora.

L’allestimento di Villa Grimaldi con un nuovo palcoscenico
Il pubblico potrà accedere al Nervi Music Ballet Festival sia dall’ingresso di via Eros da Ros (lato Stazione FS), sia dall’ingresso di Villa Serra in via Capolungo. Il percorso da via Eros da Ros sarà contrassegnato da una segnaletica che condurrà direttamente alle biglietterie e al controllo accessi collocati a sud dell’area giochi dei Parchi. Da lì si accederà alla platea, allestita sul prato di Villa Grimaldi in uno scenario di straordinaria bellezza, su una superficie complessiva di circa 1.400 mq, in grado ospitare 1.000 posti a sedere suddivisi in tre settori e cinque rampe d’accesso posti in prossimità delle vie di esodo; il tutto in stretta osservanza delle normative anti Covid.

Tra le novità di quest’anno va sicuramente citato il nuovo palcoscenico Layer acquistato dal Teatro Carlo Felice, una struttura di dimensioni maggiori rispetto a quelle delle due edizioni precedenti, con una superficie calpestabile di oltre 330 mq e con un’apertura di boccascena di 18 metri lineari e una profondità di 15. Il palco è sormontato da quattro torri per luci, audio e led-wall. Per quanto riguarda l’illuminazione frontale saranno allestite ai lati della platea altre due torri di otto metri di altezza ciascuna.

Saranno ulteriormente ampliate le aree e le strutture a disposizione degli artisti. Il “Village”, che occuperà un’area complessiva di 700 mq adiacente al palcoscenico, ospiterà 11 container, di cui 7 camerini spogliatoi muniti di doccia e servizi, 3 container doccia e 1 container servizi per portatori di handicap, oltre a un gazebo di 64 mq che ospiterà il locale sartoria, spazi comuni e altri camerini. Il “Village” potrà contare quest’anno di un’area aggiuntiva di 120 mq, anch’essa adiacente al palcoscenico e dedicata alle compagnie ospiti.

La nuova cabina elettrica
In occasione del Nervi Music Ballet Festival sarà inaugurata quest’anno a Villa Grimaldi la nuova cabina elettrica di media tensione, che è stata fatta anche in previsione di Euroflora, che sdarà ai parchi di Nervi nel 2022. La cabina alimenterà le forniture di energia della manifestazione, con due quadri collocati all’interno del “Village”, uno da 200 e uno da 80 kW, a cui si aggiungono tre colonnine servizi complessivamente di 50 kW. Si tratta del compimento del primo lotto di lavori di un importante opera infrastrutturale progettata e finanziata dal Comune di Genova e realizzata in collaborazione con Aster ed E-distribuzione volta a erogare energia su tutta la superficie dei Parchi.

Aster, Amiu e Amt partner tecnici
Si conferma anche per l’edizione 2021 la partnership tecnica con ASTER, AMIU e AMT. ASTER, l’Azienda Territoriale di Servizi di Genova, oltre a fornire il consueto apporto di manutenzione dei Parchi durante il Festival, garantirà altresì il proprio supporto tecnico nelle fasi di allestimento e di svolgimento della rassegna. AMIU Genova, in qualità di sponsor ambientale, organizzerà nell’area del Festival mini isole ecologiche a disposizione del pubblico del Festival, garantendo un supporto anche alla raccolta differenziata; inoltre, tramite l’Unità territoriale del Levante, AMIU fornirà i servizi di pulitoria degli spazi della rassegna, compresi i percorsi interni ai Parchi che dagli accessi condurranno gli spettatori alla platea. Importante anche la collaborazione con AMT, che sarà partner del Festival offrendo agli spettatori muniti di biglietto la gratuità del trasporto pubblico urbano a e da Genova Nervi in fasce orarie che saranno successivamente comunicate 

Al Festival in mobilità green
Nervi Music Ballet Festival si caratterizza anche per una serie di iniziative volte a incentivare la mobilità sostenibile.Il treno sarà anche quest’anno il mezzo più comodo per raggiungere Nervi. In questi giorni è in fase di definizione un accordo con Trenitalia in base al quale i possessori del biglietto valido per uno degli spettacoli in cartellone avranno diritto a fruire gratuitamente di una corsa di andata e ritorno, per e da Genova Nervi, con treni regionali ordinari nell’area urbana di Genova nella fascia oraria a partire dalle 17.00 del giorno dello spettacolo fino alle 01.30 del giorno successivo. Il tutto compatibilmente a quello che sarà l’evolversi delle disposizioni anti Covid.Sono inoltre in fase di definizione accordi con Duferco Energia che permetteranno agli spettatori del Festival di raggiungere Nervi in modalità car sharing a condizioni agevolate e utilizzando le autovetture elettriche che rinnoveranno l’intera flotta di Genova Car Sharing. Il nuovo servizio, completamente elettrico, entrerà in servizio proprio in concomitanza con l’apertura del Festival.Sarà possibile altresì raggiungere i Parchi con le biciclette a pedalata assistita, utilizzando i ciclo-parcheggi che il Comune di Genova metterà a disposizione degli spettatori in prossimità degli ingressi alla manifestazione, nonché in monopattino: questi ultimi, insieme ai caschi, potranno essere lasciati in custodia presso l’apposito deposito collocato a lato delle biglietterie. 

La viabilità a Nervi durante il Festival: alcune anticipazioni
Verranno introdotte alcune modifiche della viabilità in occasione del Festival. Tra queste l’inversione del senso di marcia in direzione monte-mare di Via Sant’Ilario nel tratto compreso tra via Donato Somma e largo Bassanite. L’istituzione del senso unico di marcia in Via Vosgi con direzione levante – ponente. L’istituzione del doppio senso di circolazione di Viale Franchini dalle 17.00 alle 01.00, nel tratto compreso tra l’intersezione della via Campostano e la piazza Pittaluga. In Via Capolungo, nel tratto in adiacenza al civico 3 sino al parcheggio merci, sarà istituito un settore di sosta riservato ai veicoli al servizio di persone invalide munite dell’apposito contrassegno.Sarà inoltre emesso un divieto di circolazione, limitatamente ad alcune fasce orarie, nelle giornate del festival ad eccezione dei veicoli diretti o provenienti dalle proprietà laterali carrabili per i quali sarà consentito il transito scortato da personale volontario. Tali divieti riguarderanno Via Oberdan (tratto compreso tra via Del Commercio e piazza Pittaluga) e Via Marco Sala (tratto compreso tra piazza Pittaluga e largo Bassanite). 

Paolo Fizzarotti

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip