Skin ADV

Il Teatro Carlo Felice rende omaggio a Niccolò Paganini

Il primo evento celebrativo dedicato a Niccolò Paganini nell’anno in cui ricorre il 240° della nascita del grande compositore genovese, riconosciuto anniversario di interesse nazionale dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri lo scorso 28 aprile.  Si tiene al Teatro Carlo Felice di Genova, venerdì 27 maggio alle ore 20.00 il concerto della Banda musicale della Guardia di Finanza diretta da Leonardo Laserra Ingrosso, solista il violinista genovese Giulio Plotino, tra i laureati della 49° edizione del Premio Paganini 2002, che eseguirà la Maestosa sonata sentimentale, composta da Paganini a Vienna nel 1828.

L’evento è promosso dal Comune di Genova e dal Premio Paganini, rientra in un nutrito programma di attività, in Italia e all’estero, che vedrà il suo culmine nei mesi di ottobre e novembre.  La partecipazione al concerto, rivolto in particolar modo ai giovani e agli studenti, sarà gratuita, con ingresso libero fino ad esaurimento posti, previo ritiro dei biglietti (massimo quattro per persona) alla biglietteria del Teatro a partire da oggi.

Il sindaco di Genova afferma: «Sono davvero lieto di essere qui per testimoniare la doverosa attenzione e il fattivo impegno della Civica Amministrazione nei confronti del nostro illustre concittadino, la cui speciale ricorrenza si fregia del prestigioso riconoscimento istituzionale quale anniversario di interesse nazionale, concesso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. E’ la prima delle molte iniziative legate al rilancio del Premio Paganini, annunciate il 22 febbraio scorso, di cui si vedono già concreti frutti. Voglio ringraziare il Comandante Generale della Guardia di Finanza, Giuseppe Zafarana, per aver reso possibile, con il Presidente del Premio, Giovanni Panebianco, e il Sovrintendente Claudio Orazi, questo straordinario progetto di cui la Città di Genova, nel nome di Paganini, potrà dirsi orgogliosa.”

Il presidente del Premio Paganini, Giovanni Panebianco, dichiara: «Niccolò Paganini, impareggiabile virtuoso genovese, da sempre evoca l’eccellenza italiana nel mondo. Quello in programma il 27 maggio al Teatro Carlo Felice è un evento unico e originale in cui presenteremo Paganini e le sue influenze in modo inedito, attraverso un messaggio che coniuga eccellenza artistica e spirito popolare, guardando soprattutto ai giovani, verso i quali sentiamo il dovere di divulgare e promuovere la cultura della musica classica e del violino in particolare».

Il comandante regionale della Guardia di Finanza, Generale di Divisione Rosario Massino, dichiara: «La Guardia di Finanza è onorata di essere al fianco del Comune di Genova, del Teatro Carlo Felice e del Premio Paganini in questo evento di grande rilievo artistico e culturale in cui la Banda del Corpo diretta dal Maestro Colonnello Leonardo Laserra Ingrosso, complesso bandistico di assoluto rilievo nazionale e internazionale, renderà omaggio a Paganini e a Genova con un programma espressamente dedicato. La prima esecuzione per banda e violino solo della “Maestosa sonata sentimentale”, la cui trascrizione è stata realizzata per l’occasione a opera della Banda stessa, è una chiara testimonianza dell’impegno convinto ed entusiastico profuso in questa iniziativa».

Il Sovrintendente Claudio Orazi conclude: «Il Teatro Carlo Felice è lieto di poter dare il proprio contributo alle iniziative volte alla valorizzazione del patrimonio musicale della città di Genova che, assieme alla regione Liguria, ha dato i natali a illustri compositori e interpreti, a partire da Niccolò Paganini, meritevoli della più grande attenzione».

PROGRAMMA

Teatro Carlo Felice di Genova

Venerdì 27 maggio 2022, ore 20.00

Omaggio a Niccolò Paganini

Nell’anno del 240° anniversario della nascita

 

NICCOLÒ PAGANINI

Moto Perpetuo

Trascrizione di A. Vessella                                                     

 

JAMES BARNES

Fantasy Variations on a theme by Niccolò Paganini                                   

 

NICCOLÒ PAGANINI

Maestosa sonata sentimentale                                

Giulio Plotino, violino                       

 

GIUSEPPE VERDI

I Lombardi alla prima crociata: Coro “O Signore, dal tetto natìo”

Trascrizione di L. Cirenei                              

 

MICHELE NOVARO

Gran Polka nazionale

Trascrizione di A. Bona                                                                        

 

GEORGE GERSHWIN

Cuban Ouverture

Trascrizione di M. Koelkelkoren                                                                      

 

MICHELE NOVARO

Il Canto degli Italiani                                                                                                

 

Giulio Plotino, violino

Leonardo Laserra Ingrosso, direttore

Banda musicale del Corpo della Guardia di Finanza

 

Per maggiori informazioni: 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

BIOGRAFIE 

Nato a Genova, Giulio Plotino ha iniziato lo studio del violino con Joseph Levin. Ottenuto il diploma nel conservatorio della sua città, si è successivamente laureato presso la Hogeschool voor de Kunsten di Utrecht nella classe di Philipp Hirschhorn e Hermann Krebbers. Si è inoltre perfezionato con Salvatore Accardo, Boris Belkin, Thomas Zeethmair, Christoph Poppen, Rodney Friend (Primo Violino della New York e London Philharmonic) ed i membri dei Quartetti: Italiano, Amadeus ed Alban Berg. Quarto Premio al Concorso internazionale “Premio Paganini” di Genova nel 2002, ha vinto il concorso “Premio Città di Vittorio Veneto” nel 1999. Già Primo Violino di Spalla del Teatro La Fenice di Venezia e della West Australian Symphony Orchestra è stato Primo Violino ospite presso: London Philharmonic Orchestra, Teatro alla Scala di Milano, Barcelona Symphony Orchestra, RAI Orchestra Sinfonica Nazionale di Torino, Malaysian Philharmonic Orchestra etc... sotto la direzione di Lorin Mazel, George Pretre, Kurt Masur, Riccardo Chailly, Daniele Gatti, John Elliot Gardiner, Sir Colin Davis, Daniel Harding, Myun Wung Chung, Vladimir Jurowsky, Neville, Marriner, Dimitri Kitajenko etc... Nella stagione 2018 ha debuttato come direttore d'orchestra nel Barbiere di Siviglia di Gioacchino Rossini presso il Teatro Lirico di Sassari, dirigendo tra il cast: C. Molinari, G. Giuseppini, F. Previati ed E. Iviglia e nella doppia veste di solista e direttore ha diretto l'Orchestra Sinfonica Siciliana di Palermo e del Teatro Massimo Bellini di Catania. Nel 2018 è stato protagonista della produzione discografca Dynamic dedicata a Paganini e i suoi strumenti, il violino la chitarra ed il violoncello appartenuti a Paganini in collaborazione con Clemens Hagen al violoncello e Matteo Mela alla chitarra. Cit. The Strad: “Most of us would think long before attempting the solo Nel Cor Più Non Mi Sento even on a modern set-up, so hats off to Giulio Plotino who negotiates even the most fendish intricacies on Paganini's del Gesù with rare aplomb”. L'incontro con Andrea Marcon e la Venice Baroque Orchestra, lo ha visto protagonista di un lungo tour americano su strumenti d'epoca, dove ha riscosso ampio successo di pubblico e critica. Per Brilliant Classic ha registrato i concerti di Tartini al violino barocco con L'Accademia della Rosa, orchestra su strumenti d'epoca da lui fondata, l'incisione è stata selezionata per il Preis Der Deutschen Schallplatten Kritik. Ha inoltre collaborato con Ottavio Dantone nell'esecuzione del Quinto Concerto Brandeburghese di J. S. Bach e in Trio con Christophe Coin al violoncello e Patrick Cohen al fortepiano. Ha tenuto concerti presso il Lehamn Centre di New York, la Citè de la Musique ed il Musée d'Orsay di Parigi, lo Styriarte Festspiele di Graz, il Centro Cultural de Belém di Lisbona, il Melbourne Recital Centre, la Yon Siew Toh Hall di Singapore, Il Teatro Major di Bogotà, la Perth Concert Hall, il Teatro La Fenice di Venezia, l'Unione Musicale di Torino, l'Istituzione dei concerti La Sapienza di Roma, la GOG di Genova, la Società del Quartetto di Vicenza e gli Amici della Musica di Firenze, Padova, Perugia, Palermo etc.... La sua esecuzione del Concerto per violino di Benjamin Britten, sotto la direzione di Simone Young con la West Australian Symphony orchestra, è stata registrata da ABC Classic. Da sempre impegnato nel repertorio contemporaneo, ha collaborato con compositori quali: L. Berio, F. Vacchi, S. Sciarrino, S. Bussotti, G. Benjamin e molti altri. Ha inciso la “Sequenza VIII” di Luciano Berio in un disco Dynamic, dedicato a Berio e Maderna favorevolmente accolta dalla critica internazionale. Sotto la direzione di Yuri Bashmet e i Solisti di Mosca è stato destinatario della premier del concerto di Kuzma Bodrov. Ha collaborato coi solisti del Hamburg Ballett sotto la supervisione di Jacopo Bellussi in uno spettacolo con le coreografe di John Neumeier e con Sergio Bernal nella coreografa “Zapateado” presso il Taobuk di Taormina e il Castel Sant'Angelo di Roma Ha fatto parte di giurie di concorsi internazionali quali: “Premio Paganini” e “Rodolfo Lipizer”. Dal Febbraio 2018 è Professore di Violino presso il Conservatorio A. Scarlatti di Palermo. E' stato inoltre Visiting Violin Professor presso la University of Western Australia e lo Yon Siew Toh Conservatory of Music di Singapore.

 

La Banda Musicale della Guardia di Finanza nasce ufficialmente nel 1926, riunendo in un'unica compagine strumentale le diverse Fanfare che fin dal 1883 erano state istituite presso alcuni Reparti del Corpo. Attualmente è un complesso artistico stabile composto da un Maestro Direttore, un Maestro Vice Direttore e 102 esecutori provenienti dai diversi Conservatori italiani ed incorporati, attraverso una accurata selezione, tramite concorso nazionale. Durante la sua lunga ed intensa attività concertistica, la Banda si è esibita presso le più prestigiose istituzioni musicali italiane tra le quali l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, la Scala di Milano, il San Carlo di Napoli, il Teatro dell'Opera di Roma, il Massimo ed il Politeama di Palermo, la Fenice di Venezia, il Bellini di Catania, il Flavio Vespasiano di Rieti ed il Petruzzelli di Bari. Numerosi ed   apprezzati sono stati i concerti nella Basilica di Massenzio a Roma e reiterate le collaborazioni con alcune delle più affermate orchestre sinfoniche italiane ed internazionali quali la RAI di Roma, il Maggio Musicale Fiorentino e il Festival dei Due Mondi di Spoleto; di rilievo, inoltre, la partecipazione a Sanremo, nel febbraio 2022, in occasione del 72° Festival della canzone italiana. L’intero Complesso Bandistico si è recato ripetutamente all'estero ove ha effettuato fortunate tournée in Germania, Lussemburgo, Svizzera, Belgio, Francia, Stati Uniti ed Emirati Arabi Uniti. In particolare nel 2002 a New York, in occasione delle celebrazioni per il Columbus Day, ha tenuto un coinvolgente ed emozionante concerto a Ground Zero, luogo simbolo della coscienza nazionale americana dopo i tragici fatti dell’11 settembre 2001.
Le doti di fusione, la qualità del suono e la sensibilità interpretativa rendono il Complesso Bandistico uno dei più prestigiosi a livello internazionale e gli assicurano il costante successo di pubblico e di critica.
Il suo vasto repertorio, comprendente brani originali e trascrizioni, consente di spaziare dalla musica classica a quella contemporanea e può essere considerato tra i più significativi e completi.
Dal 16 aprile del 2002 il Direttore della Banda Musicale è il Col. Leonardo Laserra Ingrosso.

 

Leonardo Laserra Ingrosso, nato ad Avetrana, in provincia di Taranto, ha compiuto gli studi musicali contemporaneamente a quelli universitari, diplomandosi in Musica Corale e Direzione di Coro presso il Conservatorio “Gioacchino Rossini” di Pesaro, in Composizione presso il Conservatorio “Niccolò Piccinni” di Bari, in Direzione d’Orchestra e in Strumentazione per Banda presso il Conservatorio “Alfredo Casella” dell’Aquila. Nel 2009 ha conseguito il Biennio Superiore di Specializzazione in Strumentazione per Banda presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma.
Dal 1991 al 1996 è stato docente di Composizione al Liceo Musicale “Giovanni Paisiello” di Taranto e si è esibito più volte come direttore e pianista accompagnatore in formazioni musicali di vario tipo.
Vincitore del Concorso Nazionale per l’insegnamento di Armonia e Contrappunto nei Conservatori di Musica di Stato, nel 2002 diventa Maestro Direttore della Banda Musicale della Guardia di Finanza.
È regolarmente invitato come giurato a importanti concorsi nazionali e internazionali, tra cui il Concorso Internazionale di Composizioni Originali per Banda di Novi Ligure e dal 2004 al 2007 ha fatto parte della commissione di selezione dei candidati provenienti dall’Accademia della Canzone per il Festival di Sanremo.
Nel luglio 2006 ha eseguito una serie di concerti negli Stati Uniti come direttore ospite della Atlantic Brass Band del New Jersey. Attivo anche come compositore e trascrittore ha, recentemente, strumentato per banda Marte e Giove da I Pianeti di Gustav Holst. Collabora, da alcuni anni, con Direttori d’Orchestra di fama mondiale come Zubin Mehta, Antonio Pappano e Kent Nagano ed in più occasioni con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia in Roma per la realizzazione di eventi musicali di levatura internazionale. Direttore ospite di numerose ed importanti Orchestre sul territorio nazionale, promuove da sempre la musica per Banda in tutte le sue accezioni, dalla trascrizione alla musica originale fino agli arrangiamenti tratti dalla musica di più largo consumo. Sempre per la diffusione e la valorizzazione della musica e delle attività della banda, è spesso ospite di associazioni importanti del settore come l’Anbima, la BBM di Bergamo e “Musica e….. di Taviano (Le), in qualità di docente per la trattazione di argomenti quali la storia della banda, l’organologia degli strumenti che la compongono, i diversi tipi di organico inseriti nel contesto storico, geografico e culturale. Ha diretto numerosi ed importanti concerti con la Civica Orchestra di Fiati di Milano, inseriti nel cartellone dell’estate “sforzesca” di varie edizioni, nonché delle ricorrenze importanti nei vari anni, quali quelle di Santa Cecilia al Teatro dal Verme di Milano, spesso organizzate da Enti importanti quali il Touring Club Italiano. Tutto ciò con l’obiettivo di innalzare il livello di attenzione da parte del pubblico che spesso, erroneamente, considera la Banda come una sorta di Orchestra di livello inferiore.

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip