Skin ADV

Dopo Cogorno, anche Zoagli traballa, giunta Rocca ko

L'ex sindaco di Zoagli, Franco Rocca

L'ex sindaco di Zoagli, Franco Rocca

Le “Spese Pazze” stano mietendo nuove vittime. Dopo aver azzoppato ed azzerato in parte la giunta comunale della piccola Cogorno, in val Fontanabuona, del neo sindaco Gino Garibaldi (che ha ancora un bel point nel centro di Chiavari con le insigne dei Popolari), ora viene falciata la piccola giunta di Zoagli, piccolo comune levantino, stretto tra Rapallo e Chiavari. L’ormai ex sindaco, l’ex consigliere regionale Franco Rocca, infatti, è stato colpito dal provvedimento in seguito all’ultimo terremoto delle “Spese Pazze”. Ed allora ecco che, dopo la sospensione dello stesso Rocca, e l’arrivo del commissario, l’amministrazione levantina chiude con un anno in anticipo (si sarebbe votato nel 2020). Si sono subito dimessi il vice sindaco, quattro consiglieri di maggioranza ed un assessore. Esulta l’ex sindaco Rita Nichel, capogruppo di “Uniti per Zoagli”.
Oltre a Cogorno e Zoagli, traballa la giunta dell'Udc Marco Limoncini (il "re" della Fontanabuona), attuale sindaco di Cicagna.

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip