Skin ADV

Bagnasco nel cerchio magico (maschile) di Berlusconi

Carlo Bagnasco (al centro) ad Arcore con Marco Bestetti e Andrea Romizi

Se prima preferiva indirizzare verso la politica giovani donne - ancora oggi presenti ai vertici del partito, come Bernini, Carfagna e Gelmini - adesso pare che, per rinnovare la classe dirigente di Forza Italia, Berlusconi abbia deciso di puntare sui giovani uomini.
Il Cavaliere ha così invitato ad Arcore, per un’intera giornata, quattro fedelissimi maschi ai quali vorrebbe affidare il partito, partendo dalle regioni.
I quattro prescelti sono il deputato Sestino Giacomoni, considerato il braccio destro di Berlusconi, Marco Bestetti, commissario nazionale di Forza Italia Giovani, e i sindaci Andrea Romizi (Perugia) e Carlo Bagnasco (Rapallo).
E’ proprio con il sindaco del comune ruentino che Berlusconi vorrebbe rivoluzionare il partito in Liguria, perché Bagnasco jr ha quei requisiti voluti dal presidente: amministra bene il suo comune, ha consenso (rieletto con il 78%), ha ottimi rapporti con il governatore Toti, è professionalmente autonomo (farmacista), è giovane (40 anni) e si alza presto la mattina, proprio come Silvio.
I forzisti liguri potrebbero quindi avere presto il loro coordinatore. Si chiamerà Carlo Bagnasco?

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip