Skin ADV

Fondi centri estivi, Buccilli (lista Civica) sollecita il Comune di Recco

Gian Luca Buccilli

Da Gian Luca Buccilli, capogruppo della lista Civica in Comune a Recco, riceviamo e pubblichiamo.

L'allegato n. 8 del dpcm 17 maggio 2020, recante norme per il contenimento dell'emergenza epidemiologica da Covid 19, consente la riapertura dei centri estivi a partire dal 15 giugno p.v. e definisce le linee guida per la gestione delle attività socio educative e di quelle ludico ricreative.

I centri estivi dovranno possedere determinate caratteristiche, che a loro volta andranno a generare oneri ulteriori a carico dei soggetti gestori.

Il decreto Rilancio, all'art.105, prevede l'erogazione di 150 milioni di euro a favore dei comuni, a valere sul Fondo per le politiche della famiglia.

Il contributo finanzia anche iniziative in collaborazione con soggetti privati, destinate a bambine/ragazze e bambini/ragazzi di età compresa tra i tre e i quattordici anni, per i mesi da giugno a settembre 2020.

Per essere inclusi nel riparto dei fondi messi a disposizione dal Governo centrale, i comuni sono chiamati a manifestare, entro il 10 giugno p.v., il proprio interesse ad attivare i servizi di cui all'art.105 del decreto Rilancio.

Questa manifestazione di volontà viene raccolta da Anci e inoltrata tramite la Regione al Ministero competente.

Civica ha sollecitato il sindaco a porre in essere gli atti richiesti, da tramettere ad Anci insieme alla scheda di rilevazione, per consentire la partecipazione del Comune di Recco al riparto dei fondi.

Restiamo convinti dell'importanza strategica che i centri estivi rivestono e della necessità che il servizio da loro erogato rispetti non solo le linee guida igienico sanitarie ma anche un elevato standard di qualità.

Crediamo valga la pena di ricordare come a causa dell'emergenza epidemiologica e della conseguente chiusura delle scuole, il Governo abbia messo in campo, attraverso il decreto Cura Italia, diverse misure a sostegno delle famiglie con figli.

Tra queste figurano i congedi parentali straordinari e i bonus baby sitter.

Con il decreto Rilancio, per i beneficiari del bonus baby sitter è stata prevista la possibilità di utilizzare le somme disponibili per l'iscrizione ai centri estivi dei figli di età non superiore a dodici anni; il limite di età viene meno nel caso di soggetti disabili, purché iscritti a scuole di ogni ordine e grado.

Civica ha più volte richiesto al sindaco di organizzare un servizio capace di orientare e facilitare il cittadino nell'accesso alle misure di welfare introdotte dai dpcm Cura Italia, Liquidità e dal decreto Rilancio.

Gian Luca Buccilli
Capogruppo di Civica.

Pin It

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip