Il curriculum di Cassinis

Nel supplemento speciale il mensile specializzato "Prima Comunicazione" ha presentato tutti i direttori.

Questo il ritratto di Alessandro Cassinis, che dirige "Il Secolo XIX":
"Genova l'ha incontrata la prima volta nel 1986, a 26 anni, quando è stato chiamato all'ufficio stampa e relazioni esterne della nuova Italsider, ai tempi dell'Iri guidata da Romano Prodi. E non l'ha più lasciata.
Alessandro Cassinis, 55 anni, milanese, da novembre 2014 è direttore responsabile del "Secolo XIX": a lui è stato affidato il compito di traghettare il quotidiano genovese nella nuova partnership con "La Stampa" di Torino.
Cassinis diventa giornalista professionista nel 1984, dopo aver seguito - in contemporanea con gli studi di filosofia all'università Statale di Milano - il biennio di praticantato all'Ifg, l'Istituto di formazione al giornalismo dell'Ordine dei giornalisti della Lombardia.
Fino al 1986 collabora, come freelance, con Repubblica, il Mondo, Panorama, Storia Illustrata, Successo e Epoca.
Da programmatore regista e autore testi realizza anche programmi radiofonici per la sede Rai della Lombardia. Poi il salto all'ufficio stampa dell'Italsider, dove resta fino al 1988, quando Carlo Rognoni  lo chiama al "Secolo" come redattore economico. Nel 1990 diventa caposervizio economia e dal 1997 è inviato speciale: segue la morte di Lady Diana, il terremoto in Umbria, la tragedia del Cermis, la guerra in Kosovo, le presidenziali Usa vinte da George W. Bush, il crollo delle Torri gemelle. Sua la prima intervista rilasciata da  Anna Maria Franzoni, condannata per l'omicidio del figlio Samuele a Cogne.
Dall'aprile del 2003 è nominato vicedirettore del "Secolo XIX". Nell'agosto 2014 diventa vicedirettore vicario e nel novembre dello stesso anno, direttore responsabile.
Cassinis vive a Genova, è sposato e ha un figlio".

ultimi articoli