Skin ADV

Sport

Riparte sul web “Belin che calcio!”, la trasmissione del duo Benvenuto-Ricciardi

Super User 16 Ottobre 2020 270 Visite

“Belin che calcio!”, la trasmissione sportiva che racconta il calcio di tanti anni fa ritorna sui social, a partire da venerdì 16 ottobre alle 21:30.

La trasmissione, partita quasi per scherzo nel 2018, grazie all’intuito del compianto regista Max Cazzola, ha nel corso del tempo ottenuto sempre maggior seguito; poi l’exploit da gennaio del 2020 quando è entrato nello staff organizzatore, affiancando i giornalisti Marco Benvenuto e Franco Ricciardi, ideatori e conduttore del programma, il comico ed Autore Nicola Leugio, che ha portato tra i collaboratori nientepopodimeno che il grande Nino Frassica. Da qui gli ascolti, in Italia ma soprattutto nei paesi sudamericani come Argentina, Uruguay e Equador, hanno avuto una grande impennata, toccando in una puntata dello scorso maggio ben 67.000 telespettatori. Questo grazie ai tanti collaboratori di livello assoluto, come i giornalisti Giovanni Giaccone, Beppe Nuti, Paolo Zerbini, Giancarlo Moscatelli, Matteo Cesari, Dario Vassallo, Luca Lavagetto, Celestino Santomauro, Roberto Minoliti, Marco Liguori, Guido Pallotti e tanti altri che raccontano il calcio di una volta, quello che non aveva sponsor, quello con giocatori che andavano a mangiare una pizza senza problemi con i tifosi. 

“Ricominciamo – dice Marco Benvenuto, per oltre 25 anni uomo TG di Telecity ed esperto di cucina mondiale (è molto noto in Giappone) con il suo sito “Zena a Toua” – con rinnovato entusiasmo, nella speranza che il seguito a “Belin Che calcio!” continui ad aumentare. Intanto avremo una bella sorpresa….”.

La sorpresa si chiama Marzia Fossati, genovese, giornalista, che affiancherà i due presentatori realizzando servizi in esterna. Ne vedremo delle belle! 

Intanto venerdì 16 ottobre alle 21.30 si parte con una puntata interlocutoria, di soli 50 minuti, alla quale hanno collaborato Carlo Barbero, Giovanni Giaccone, Franco Buffarello, Nicola Leugio e la vignettista Alex Di Viesti. 

“Come sempre pieno rispetto delle norme anti-covid – conferma Franco Ricciardi – con Marco Benvenuto che si collegherà dagli studi di Sampierdarena, l’annunciatrice Orietta Ciulckova dagli studi di Lavagna ed il sottoscritto da quelli di San Martino. Ricordiamo anche che la trasmissione andrà in onda la domenica sera alle 20.15 sull’emittente rivierasca Entella TV dell’amico Marco Pinat. Insomma, siamo pronti!”. 

Quindi venerdì alle 21.30 collegatevi sul social Facebook alla pagina “Belin Che calcio”, poi a seguire la trasmissione sarà anche visibile su YouTube, Instagram, Twitter e Linkedin.

Il successo di “Belin che calcio”? Che parla del calcio di tanti anni fa, quello non… inquinato! Il divertimento è assicurato: Belin… che calcio (di una volta…).

Genoa, 14 positivi al coronavirus

Super User 28 Settembre 2020 429 Visite

Un fulmine a ciel sereno nel mondo del calcio, in particolare quello genovese: al Genoa ci sono 14 positivi al Covid19. La notizia anticipata da Sportitalia, è stata confermata dal Genoa alle 21:04 con questo comunicato: “Il Genoa Cfc comunica che dopo gli accertamenti odierni il numero di positivi a Covid-19 è salito a quattordici tesserati tra componenti, team e staff. La Società ha attivato tutte le procedure previste dal protocollo in vigore e informato le autorità per le procedure correlate. Il club fornirà prossimi aggiornamenti dettati dell’evoluzione della situazione”.
Quindi, il Genoa va in quarantena per almeno 14 giorni, ma ne paga anche le conseguenze il Napoli che avendo giocato ieri sera con il Grifone è automaticamente in quarantena. E’ anche spiegato così il tracollo del Grifone nel secondo tempo della gara di Napoli, quando i giocatori non stavano praticamente in piedi.
Ed ora? Campionato fermo? Si prosegue? Mentre i “signori del calcio” chiedono l’ingresso negli stadi del 25% di tifosi, il mondo del pallone piomba in pieno caos: c’è la possibilità che questa nuova pandemia decreti lo stop del campionato, dopo appena due giornate.
Al caos si aggiunge caos.

Franco Ricciardi

Verso Genova Capitale europea dello Sport 2024: le interviste ai protagonisti

Super User 16 Settembre 2020 224 Visite

Genova si prepara ad essere Capitale europea dello Sport 2024. Le interviste di Marco Benvenuto a Gian Francesco Lupatelli, presidente Aces Europe e MSP Italia, Alessio Piana, presidente onorario MSP Liguria, Michele Maffei, olimpionico, Enrico Cimaschi, delegato Aces Europe Italia del Nord, Elena Rosina, presidente MSP Genova e Enrico De Barbieri, console onorario del Sudafrica a Genova.

 

Leonardo ai mondiali di Cortina

Super User 10 Settembre 2020 222 Visite

Leonardo, che a Genova ha il sito forse più importante, sarà partner tecnologico dei Campionati mondiali di sci alpino in programma a Cortina D’Ampezzo, Belluno, a febbraio 2021.

Lo fa sapere una nota dell'azienda, affermando come “la partnership, siglata con Fondazione Cortina 2021, rappresenta un’ulteriore significativa conferma del ruolo di Leonardo nel garantire la sicurezza di grandi eventi. Leonardo, società leader mondiale nella sicurezza così come nell’aerospazio e difesa, fornirà una soluzione completa di video-sorveglianza e video-analisi avanzata per tutti i siti della manifestazione, con raccolta dati sul campo, analisi e classificazione delle informazioni in tempo reale”.

Ulteriore conferma di Leonardo come eccellenza italiana e che, nell'occasione, porrà a disposizione “sistemi per le comunicazioni radio sicure e affidabili per il coordinamento efficace delle attività di sicurezza e degli interventi in caso di emergenza. Il progetto prevede anche training, supporto operativo e assistenza tecnica”.

“L’eccellenza tecnologica e quella sportiva – ha detto l'ad di Leonardo, Alessandro Profumo - si incontreranno in questa importante manifestazione. Le soluzioni di Leonardo contribuiranno alla gestione sicura di tutto l’evento, garantendo il massimo livello di protezione e migliorando la qualità dell’esperienza per gli atleti, il pubblico e la comunità locale. Cortina 2021 rappresenterà una vetrina mondiale per mostrare, ancora una volta, la resilienza e la capacità di reazione del Paese, fornendo anche uno stimolo per progettualità future che ci vedranno sempre più uniti, consapevoli e determinati”.

Replica e fa eco Valerio Giacobbi, ad di Fondazione Cortina 2021, definendo Leonardo “partner ideale e naturale per Fondazione”. “Ci permetterà di affrontare in maniera efficace il grande appuntamento che ci attende il prossimo anno”, ha insistito Giacobbi, dicendosi certo che con Leonardo si riuscirà a “costruire un evento unico dove la sicurezza tecnologica sarà al centro”.

Leonardo ha un elevatissimo grado di successi all'attivo ed un'attività decisamente importante. Da citare che è stata partner tecnologico per la sicurezza di grandi eventi tra i quali il G7 di Taormina del 2017, Expo 2015, il G8 dell’Aquila del 2009, e grandi eventi sportivi quali i Commonwealth Games 2018 e 2014, i Giochi Olimpici invernali di Sochi 2014, i Mondiali di Ciclismo 2013, le Olimpiadi invernali di Torino 2006.

Dino Frambati

Genoa: Italiano resta a Spezia, Faggiano punta D’Aversa

Super User 21 Agosto 2020 962 Visite

Colpi di scena a ripetizione sul nome dell’allenatore che siederà sulla panchina del Genoa per la prossima stagione. Il 26 agosto (mercoledì prossimo!) i giocatori rossoblu si rivedranno per la ripresa della preparazione al campo “Signorini” di Pegli, mentre è ancora da decidere la sede del ritiro.
Intanto tiene banco il problema allenatore. Tramontato definitivamente il nome di Vincenzo Italiano (che per tanti aveva già sottoscritto da settimane il contratto con i rossoblu...), ecco il nome a sorpresa, e sotto un certo punto di vista clamoroso: quello di Roberto D’Aversa, che cosi bene ha fatto in questi ultimi anni a Parma. I biancocrociati lo hanno lasciato libero, sottoscrivendo un contratto triennale con Liverani (era un altro dei papabili per il Grifone). Su di lui è piombato il nuovo DS Faggiano che gli ha proposto subito la panchina rossoblu. Ora è lui il favorito sugli altri, a seguire Carrera (AEK Atene) e Maran.
La parola fine all’avventura (mai iniziata) di Vincenzo Italiano al Genoa l’ha messa il presidente spezzino Volpi: prima ha chiesto 2 milioni al Genoa per liberarlo, poi dopo la promozione lo ha definitivamente blindato. Guiderà ancora gli Aquilotti. 
Roberto D’Aversa, ex giocatore di Monza, Pescara, Ternana con una breve parentesi nel 2001 in maglia blucerchiata (17 gare e2 gol), ha allenato dal 2014 al 2016 la Virtus Lanciano (serie B), per poi approdare al Parma che ha letteralmente trascinato dalla serie C alla serie A.
D’Aversa ha un carattere forte, e potrebbe essere l’uomo giusto per la rinascita. 

Franco Ricciardi

Lo Spezia vuole 2 milioni per lasciare libero Italiano

Super User 19 Agosto 2020 734 Visite

Il Genoa (o meglio Preziosi) aveva fatto i conti senza l’oste. Oste che si chiama Spezia Calcio.

Dato da tutti per scontato l’arrivo di Vincenzo Italiano sulla panchina rossoblu, dopo il trionfante cammino degli aquilotti in B, tanto che molti erano convinti che il mister avesse firmato da tempo il nuovo contratto, ecco un fulmine a ciel sereno: lo Spezia oggi ha chiesto ufficialmente 2 milioni di euro per liberare l’allenatore, sotto contratto per un altro anno.

Preziosi imbufalito, ma il presidente spezzino Volpi sembra non indietreggiare di un nichelino: 2 milioni vuole e 2 milioni devono essere.

Giubilato (incredibilmente) Davide Nicola, ora il Grifone sembra orientato a cercare alternative: o Fabio Liverani (già sulla panca rossoblu qualche anno fa con scarso successo) o più probabilmente l’attuale tecnico dell’AEK Atene, l’ex juventino Massimo Carrera. 

Se tra le due parti non si troverà un accordo, sarà probabilmente quindi Carrera il nuovo allenatore genoano.

Un’altra scommessa del Jocker.

Franco Ricciardi

Serie B, via Buscaglia: l’Entella affidata a Tedino

Super User 19 Agosto 2020 252 Visite

E’ il friulano Bruno Tedino il nuovo allenatore della Virtus Entella.

La comunicazione ufficiale è arrivata con un comunicato postato sul sito ufficiale della società chiavarese, che si appresta a disputare il suo sesto campionato di Serie B.

Raggiante il Presidente Antonio Gozzi nel dare l’annuncio: “La scelta di affidare la panchina al tecnico Bruno Tedino, dopo aver preso in esame decina di candidati che si sono, nella maggior parte dei casi proposti, è stata a lungo ponderata e si basa sulla sua capacita di valorizzare il nostro progetto, che è quello di cioè valorizzare i tanti ragazzi che si affacciano in prima squadra dal settore giovanile, indispensabile per una società come la nostra che deve mantenere in equilibrio il proprio bilancio”.

Bruno Tedino, nato a Udine nel 1964 ha allenato nelle ultime stagioni l’Italia Under 16 e poi Under 17, quindi Pordenone, Palermo e Teramo.

Prende il posto di Roberto Buscaglia, che era al timone dei chiavaresi dal 2018.

Franco Ricciardi

Ranieri e la Sampdoria, ore decisive per la firma

Super User 17 Agosto 2020 865 Visite

Non c’è solo il nodo societario a non far stare tranquilli i sostenitori blucerchiati, tutti compatti schierati contro Ferrero. In queste ore si saprà se Claudio Ranieri rinnoverà il contratto, un rinnovo che da quanto si è visto in campo sarebbe strameritato visto che ha letteralmente strappato la Sampdoria da una retrocessione che sembrava orami certa.
Il trainer romano ha parlato chiaro: per restare vuole garanzie dalla società: la squadra va rinforzata perché difficilmente i miracoli si ripetono. 
Certo non depone a favore del felice esito della trattativa il possibile (e qualcosa di più) passaggio di Linetty al Torino, dove l’ex allenatore blucerchiato Giampaolo lo accoglierebbe a braccia aperte.  La trattativa sembra bene avviata, anche perché Linetty vorrebbe un robusto aumento dell’ingaggio, ritenuto eccessivo dalla Sampdoria ma non dal presidente del Toro Urbano Cairo.  Ma se Ranieri firmerà per la Sampdoria, Linetty potrebbe a quel punto rimanere.  

Franco Ricciardi

Italiano ci ripensa, e sceglie il Genoa

Super User 17 Agosto 2020 1066 Visite

Lo Spezia vince la prima finale promozione a Frosinone, e la serie A ormai è sua, salvo impensabili cataclismi. 
Ora i ciociari devono vincere giovedì alla Spezia con due gol di scarto per ribaltare il risultato. 
Merito di tutto va attribuito all’allenatore Vincenzo Italiano, che negli ultimi due anni ha portato prima il Trapani in serie B, ed adesso lo Spezia (quasi) in serie A.
Inizialmente dalla Spezia avevano fatto sapere che sarebbe rimasto alla guida dei bianconeri in caso di promozione, ma nelle ultime ore il corteggiamento del Genoa si è fatto pressante. E Vincenzo Italiano - tedesco di Karlshure dove è nato nel 1977 - ha deciso: verrà al Genoa. Per tentare di risollevare le sorti dello spennacchiato Grifone delle ultime stagioni. 

Franco Ricciardi

Gianluca Caprari dalla Samp al Genoa?

Super User 16 Agosto 2020 492 Visite

Se succedesse, sarebbe un fatto clamoroso. Sì, perché il Grifone è a un passo Gianluca Caprari, dal 2017 a gennaio 2020 73 gare e 14 gol con la Samp, e da gennaio in prestito al Parma.
Si tratterebbe di un atto di distensione tra le due società, che dal lontano 1950 (Pinella Baldini passò dalla Samp al Genoa) non trattano direttamente il passaggio di un giocatore da una casacca all’altra. Perché Montella arrivò via Empoli, mentre Scanziani era svincolato.
A Parma Caprari è arrivato in prestito perché richiesto da Daniele Faggiano, nuovo DS rossoblu. Ed allora, l’impossibile potrebbe diventare possibile. Specie se in panca arriverà Vincenzo Italiano, grande estimatore dell’attaccante romano. Ma Ferrero vuole soldoni, e cash. Cosa risponderà Preziosi?

Franco Ricciardi

Il Genoa a Radrizzari o Boulgoute?

Super User 15 Agosto 2020 1325 Visite

Due acquirenti per il Genoa. Anzi forse tre, perché nelle ultime ore si parla insistentemente di una nuova cordata che farebbe capo ad un facoltoso personaggio con interessi nella città di Genova.
Per il momento, Enrico Preziosi, che continua a dire da ormai tre anni che vuole vendere ma che non vende mai, ha sul tavolo due proposte: la prima che ha come mittente la cordata italiana di Gestio Capital di Matteo Manfredi e di Aser Ventures di Andrea Radrizzani, che ha acquistato e riportato la storica società inglese del Leeds United in Premier League dopo oltre 15 anni.
La seconda è più recente e fa capo a uno dei 5 uomini più ricchi del Marocco, Rahhal Boulgoute, patron di Marita Group; l’imprenditore avrebbe firmato a metà luglio un contratto preliminare, che prevedeva l’acquisto del vecchio Grifone anche in caso di retrocessione.
La trattativa è uscita allo scoperto grazie all’avvocato Pasquale Giordano, che ha mandato di trattare dallo stesso Boulgoute. Secondo notizie riportate su diversi media, l’avvocato ha confermato l’incontro con Preziosi, al quale il magnate marocchino lascerebbe una ruota vicina al 25% di proprietà. Marita Group Holding, è un'impresa globale che si concentra su soluzioni chiavi in mano nello sviluppo di immobili, parchi a tema, energie rinnovabili, produzione e veicoli elettrici.
Marita è nata nel settore del sughero, ed è subito diventata una potenza; oggi il gruppo domina l'intera catena di questa attività, tanto che ha preso il controllo del secondo operatore del settore, l'azienda italiana Colombin con oltre 120 anni di storia. Marita Group opera in oltre 4 continenti e 9 paesi. Con la vasta espansione del gruppo, ha ora realizzato e consegnato diversi grandi sviluppi nella vita residenziale, resort, negozi, hotel e scuole.
Ultimamente Marita in collaborazione con i principali produttori automobilistici ha introdotto il primo sistema di trasporto di veicoli elettrici per il settore pubblico e privato in Africa. La prima proposta è stato definita dal Jocker “ridicola”, mentre quella del magnate marocchino è in questi giorni analizzata e valutata con attenzione. 
Non è escluso che la trattativa, serrata e con un Boulgoute decisissimo a concludere, vada in porto in poche settimane.
I tifosi seguono con attenzione. Che sia la volta buona? 

Franco Ricciardi

Ecco la maglia 2020-21 della Sampdoria targata Macron

Super User 13 Agosto 2020 693 Visite

Il 12 agosto, nel giorno del suo 74° compleanno, la Sampdoria ha presentato ufficialmente la nuova maglia per la stagione 2020-21. Una maglia dal look classico, senza stravaganze con il colletto alto come nella stagione appena conclusa. La grossa novità sta nello sponsor tecnico: dopo che dal 2015 al 2019 è stata la Joma a realizzare le divise, da quest’anno e sino al 2026 toccherà alla Macron.

Macron provvederà alla fornitura tecnica della squadra e dello staff, così come di tutta la linea di merchandising del club. Oltre ai tradizionali colori blucerchiati, troviamo il logo Macron sul petto e sulle due maniche, con ai lati della divisa, sotto le braccia, degli inserti in bianco.

Bella maglia; ad essere pignoli, da quanto si è visto la tradizionale fascia blucerchiati è leggermente troppo in basso, più sulla pancia che sul petto. Ma è un dettaglio. La parola adesso passa ai tifosi blucerchiati, che presto faranno sentire il loro parere.  

Franco Ricciardi

Regione Liguria stanzia 150.000 euro per lo sport dilettantistico

Super User 13 Agosto 2020 170 Visite

Emanato dal CONI Liguria un bando per l’assegnazione straordinaria di contributi alle associazioni e società sportive dilettantistiche liguri grazie allo stanziamento di 150mila euro deliberato dalla giunta regionale.

Le risorse erano state destinate a eventi sportivi che poi non si sono realizzati a causa dell’emergenza Covid. 

Grazie alla collaborazione tra Coni e assessorato allo sport di Regione Liguria è stato deciso di destinarle sempre al mondo dello Sport in un‘altra forma, in modo da sostenere non gli eventi ma direttamente le società sportive che svolgono attività giovanili e promozionali.

A seguito di una convenzione siglata con il CONI, Regione Liguria ha reso possibile l’apertura di un nuovo bando CONI per destinare 1.000 euro alle società. Il CONI aveva già emanato un precedente bando (per il quale aveva stanziato 68mila euro) e con cui era riuscito a soddisfare 68 istanze presentate da associazioni e società sportive dilettantistiche, a fronte di molte altre richieste che non avevano potuto invece essere accolte per insufficienza di fondi. Il nuovo bando, aperto grazie al contributo di Regione Liguria, permetterà di soddisfare altre 150 domande e quindi di triplicare il totale di quelle soddisfatte.

Le nuove domande devono pervenire al CONI Liguria entro il 28 agosto e, a partire dal 7 settembre, sarà disponibile la graduatoria di assegnazione.

 

Spezia, profumo di Serie A, e blinda Italiano

Super User 12 Agosto 2020 627 Visite

Si complica il possibile arrivo di Vincenzo Italiano alla guida del Genoa; lo Spezia ha stracciato nella semifinale promozione il Chievo (3-1) ed affronterà in finale Pordenone o Frosinone; insomma ha un buon 70% di possibilità di salire in massima serie.
E prontamente il Direttore Sportivo spezzino Guido Angelozzi blinda l’allenatore: “Vincenzo sta benissimo allo Spezia. E’ una brava persona e resterà con noi anche la prossima stagione”.
Ora la palla passa al nuovo DG rossoblu Daniele Faggiano: altri nomi sul taccuino o virata decisa verso la riconferma di Nicola? I tifosi lo sperano. 

Franco Ricciardi

Un Faggiano per cavalcare il Grifone

Super User 11 Agosto 2020 824 Visite

Preziosi ha deciso: dopo oltre quindici anni si mette da parte e dà pieni poteri al nuovo Direttore Sportivo Daniele Faggiano, ex uomo mercato del Parma. Contratto di tre anni, ed arriva a sostituire Francesco Marruccu, che in otto mesi non è che si sia visto molto, e non aveva legato con l’ambiente.
Ora Faggiano, che dovrebbe essere qualcosa di più di un semplice DS, è ad un grande, fondamentale bivio: la scelta dell’allenatore. Tutti danno per scontato che porti a Genova l’attuale allenatore dello Spezia Vincenzo Italiano, ma il fronte dei tifosi è molto compatto e vuole la conferma di Davide Nicola, che ha letteralmente strappato alla B, da solo il vecchio Grifone. Scegliere Nicola sarebbe cosa giusta e sensata, e vorrebbe dire soprattutto avere i tifosi dalla sua parte.
Insomma, ora dipende da lui. In questi primi giorni si sarà reso conto cosa vuol dire essere a Genova, sponda rossoblu. Un ambiente che assomiglia in questo momento ad una polveriera, pronta a saltare in aria. 
Se Faggiano vuole cavalcare nel migliore dei modi il Grifone, la scelta è obbligata.

Franco Ricciardi

Genoa, capitan Criscito verso la Fiorentina?

Super User 11 Agosto 2020 1164 Visite

Un capitano in partenza? Mimmo Criscito, tornato due stagioni fa al Grifone dopo tanti anni all’estero con l’idea di chiudere la carriera con la maglia del suo cuore, potrebbe partire.
La direzione? Fiorentina, dove già lo scorso gennaio era stato sul punto di approdare: le due società erano d’accordo, ma non avevano fatto i conti con il capitano, che non se la sentiva di lasciare il Genoa in un momento drammatico.
Ora a salvezza ottenuta, i viola sono tornati all’attacco. L’allenatore Iachini lo vuole a tutti i costi. Questa volta Mimmo dirà sì? Tutto dipenderà probabilmente da cosa succederà nelle prossime settimane al Grifone, quando arriverà il nuovo allenatore. 

Franco Ricciardi

Adesso Giampaolo vuole portare a Torino mezza Sampdoria

Super User 11 Agosto 2020 512 Visite

Marco Giampaolo, ex allenatore blucerchiato amatissimo tutt’ora dai sostenitori sampdoriani, non si dimentica degli uomini che ha guidato sino a due stagioni fa, prima di naufragare - non solo per colpa sua - al Milan, dove è stato esonerato per fare posto a Pioli, che ha raddrizzato la baracca rossonera. Tanto che è stato fissato un appuntamento tra dirigenti di Samp e Toro per verificare se c’è la possibilità di qualche operazione interessante per entrambe.
Fonti vicine alla società granata dicono che Giampaolo vorrebbe con sé almeno tre giocatori tra Bereszysnki, Audero, Linetty, Bonazzoli, Ramirez e Murru. Tifoseria in subbuglio, Ferrero ha i fucili puntati.

Franco Ricciardi

Genoa, c’è un acquirente!

Super User 10 Agosto 2020 676 Visite

La notizia è stata battuta dall’Ansa, e subito ha fatto il giro di tutti i social, specie quelli seguiti o gestiti dai tifosi rossoblu: la cordata italiana di Gestio Capital ha presentato un’offerta per l’acquisto del Genoa. Fanno parte della cordata anche Aser Ventures ed un fondo americano. 
E adesso? Il dato è tratto, e nei prossimi giorni, anche se siamo in pieno agosto inizierà la fase di “due diligence”, una analisi che dirà quanto sta bene finanziariamente il vecchio Grifone. 
A capo di Gestio Capital c’è Matteo Manfredi, che ha iniziato a lavorare nel mondo finanziario gestendo patrimoni di agiate famiglie non solo italiane. L’altra parte della cordata è guidata da Aser Ventures e vede al comando Andrea Radrizzani, che ha acquistato e riportato la storica società inglese del Leeds United in Premier League dopo oltre 15 anni. 

Franco Ricciardi

Il record imbattibile dell’ex genoano Kazu Miura

Super User 08 Agosto 2020 641 Visite

Ricordate Kazu Miura, il primo giapponese ad approdare nel calcio italiano con il Genoa nel 1994, acquistato dal presidente Spinelli, giocando 21 gare e realizzando un gol?
Ebbene, gioca ancora in Giappone nella massima serie, e tre giorni fa ha ottenuto un record mondiale assoluto: a 53 compiuti è diventato l’unico calciatore a giocare in 5 decenni diversi! E’ sceso infatti in campo, capitano nella gara valida per la Coppa del Giappone fra Segan Tosun ed il suo Yokohama FC, che ha poi vinto 1-0.  Con questa gara - per lui la prima nel 2020 - Miura ha giocato negli anni 1980, 1990, 2000, 2010 e 2020.  Oltre quarant’anni di professionismo. Un record imbattibile. 

Franco Ricciardi

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip