Skin ADV

Spettacoli

Gino Paoli al Festival Internazionale di Nervi

Super User 17 Luglio 2019 139 Visite

Ultimo concerto del Festival Internazionale di Nervi quello di Gino Paoli, giovedì 18 luglio, sarà un appuntamento ‘storico’ con le grandi emozioni.
Gino Paoli condurrà il fil rouge delle sue canzoni con l’accompagnamento di Danilo Rea al pianoforte e dei suoi intramontabili classici con Rita Marcotulli sempre al pianoforte, Ares Tavolazzi al contrabbasso e Alfredo Golino alla batteria e la grande fascinazione sinfonica dell’Orchestra del teatro Carlo Felice diretta da Marcello Sirignano.
Sicuramente la scaletta della serata sarà un percorso nel tempo e nei ricordi che ciascun successo di Paoli evoca nel cuore e nell’animo dei suoi fans: a cominciare dai tempi de “La Gatta” (che si chiamava Ciaccola ovvero chiacchera in veneto) quando il “nostro” Gino inizia la realizzazione di una cascata di capolavori, molti dedicati all’universo femminile e all’amore, come “Il cielo in una stanza”, “Senza fine”, “Che cosa c’è” e “Sapore di mare”.
Nei parchi di Nervi andrà in scena un pezzo della storia della musica cantautorale italiana e della ‘scuola genovese’ dove Paoli sarà l’interprete assoluto e i suoi compagni di armonia, Danilo Rea in primis, renderanno l’intero concerto un elegante percorso interpretativo sapiente ed evocativo della sua carriera sessantennale.
Insomma un altro concerto unico in una cornice esclusiva e perfetta, come solo il palco in villa Grimaldi può regalare.

Presentata la nuova stagione del Carlo Felice

Super User 15 Luglio 2019 153 Visite

Il Teatro Carlo Felice ha presentato la Stagione 2019-2020, che prevede un programma di opere del grande repertorio lirico e novità assolute: in programma 8 Opere, 1 Balletto, 1 Musical e 14 appuntamenti della Stagione Sinfonica.

In apertura di Stagione, dopo il già citato Marco Polo, Aggiungi un posto a tavola, la celeberrima Commedia musicale di Garinei e Giovannini su musiche di Armando Trovajoli, a conferma dell’attenzione che il Teatro Carlo Felice riserva al musical da alcuni anni a questa parte. La prima opera in cartellone sarà Il trovatore di Giuseppe Verdi, titolo dal forte valore simbolico per Genova, dato che aveva inaugurato nel 1991 il nuovo Teatro; lo spettacolo, in memoria del Maestro Peter  Maag nel centenario della sua nascita, sarà diretto da Andrea Battistoni, Direttore Principale del Teatro Carlo Felice, in un nuovo allestimento della Fondazione con la regia di Marina Bianchi. A dicembre sarà la volta de La bohème di Giacomo Puccini con la regia di Augusto Fornari, le scene e i costumi coloratissimi di Francesco Musante, diretta di nuovo da Battistoni, seguita dal tradizionale appuntamento natalizio con la danza, che quest’anno prevede la deliziosa e brillante Cenerentola di Prokof’ev nella spettacolare versione del Balletto sul ghiaccio di San Pietroburgo.

A gennaio ritorna l’opera con Il barbiere di Siviglia, con la regia di Alfonso Antoniozzi in una messa in scena che rinnova lo storico allestimento del Teatro Carlo Felice del marzo 1992 progettato da Emanuele Luzzati. A febbraio seguirà Adriana Lecouvreur, la raffinata opera di Francesco Cilea, con la straordinaria partecipazione di Barbara Frittoli nel ruolo della protagonista  e di Marcelo Álvarez nel ruolo di Maurizio di Sassonia. A marzo sarà la volta di  Un ballo in maschera di Verdi nell’allestimento del Teatro di Piacenza – Teatro Alighieri di Ravenna - Teatro Comunale di Ferrara  con la regia di Leo Nucci, che vedrà il ritorno di Ludovic Tézier (nel ruolo di Renato), dopo il grande successo riscontrato la scorsa stagione nel Simon Boccanegra, e del soprano Tatiana  Serjan per la prima volta al Teatro Carlo Felice. A seguire Anna Bolena di Gaetano Donizetti, allestimento in coproduzione Fondazione Teatro Carlo Felice e Teatro Regio di Parma con la regia di Alfonso Antoniozzi, le scene e il video design di Monica Manganelli, opera che conclude la trilogia donizettiana delle regine Tudor iniziata con Roberto Devereux (2016) e proseguita con Maria Stuarda (2017). A maggio ritorna Turandot di Puccini nello storico allestimento del Teatro Carlo Felice con la regia dell’intramontabile Giuliano Montaldo, spettacolo che da sempre riscuote un enorme successo; protagoniste femminili, Anna Pirozzi (Turandot) e Desirée Rancatore (Liù). Ultimo titolo in cartellone, Manon Lescaut, ancora di Puccini, allestimento in coproduzione Teatro Carlo Felice – Teatro San Carlo – Teatro Liceu di Barcellona – Palau de les Arts de Valencia, con la regia firmata da  Davide Livermore, come sempre originale e visivamente coinvolgente; nel ruolo della protagonista, un soprano amatissimo dal pubblico genovese, Maria Josè Siri. 

La Stagione Sinfonica prevede 14 appuntamenti. Si aprirà venerdì 11 ottobre con un concerto con protagonista, come violino solista e direttore, il grande virtuoso Sergej Krylov, che interpreterà il meraviglioso concerto per violino di Mendelssohn e dirigerà l’Orchestra del Teatro Carlo Felice nella celebre Sinfonia “Dal nuovo mondo” di Dvořák. Seguono due appuntamenti da non perdere, i concerti celebrativi di Niccolò Paganini, parte integrante del Paganini Genova Festival (con il Teatro Carlo Felice membro del Comitato Organizzatore, iniziativa frutto della collaborazione tra il Comune di Genova, la Fondazione Enzo Hruby, il Conservatorio Niccolò Paganini e l’Associazione Amici di Paganini): il concerto del 25 ottobre, con un altro straordinario violinista, Mengla Huang (Premio Paganini 2002), e quello del 27 ottobre, con direttore Alpesh Chauhan (sul podio anche il 17 ottobre) e Francesca Dego che suonerà il Cannone, il violino appartenuto a Paganini. Originale la successiva proposta del 19 novembre, con Andrea Battistoni, l’Orchestra del Teatro Carlo Felice e il Pat Metheny Trio (inizio ore 21). Torna poi l’irresistibile Janoska Ensemble (nel tradizionale concerto di capodanno di mercoledì 1° gennaio - ore 16.00). Il 10 gennaio è la volta della straordinaria Mariella Devia, che interpreterà un capolavoro della vocalità del Novecento, Les Illuminations di Britten, direttore Jonathan Webb. Il grande direttore russo Vladimir Fedoseyev è il protagonista del successivo concerto (31 gennaio), tutto dedicato a Čajkovskij, con la presenza al pianoforte di Ivan Bessonov. Il 28 febbraio Andrea Battistoni affianca il trascinante violoncellista Mischa Maisky, solista nel celebre concerto di Dvořák. Il 27 marzo Hartmut Haenchen dirige un capolavoro assoluto, la Sinfonia n. 5 di Mahler. Nel “Concerto di Pasqua” (3 aprile) Andriy Yurkevych concerta il delicato e commovente Requiem di Fauré, insieme a una preziosa rarità, la Suite n. 4 di Massenet. L’8 maggio, l’atteso ritorno a Genova di Daniel Oren, con Gabriele Carcano solista al pianoforte nel concerto “Imperatore” di Beethoven. Ancora un capolavoro di Mahler il 15 maggio, Das Lied von der Erde, direttore Hartmut Haenchen (impegnato anche nell’Incompiuta di Schubert), solisti Eve-Maud Hubeaux (mezzosoprano) e Gregory Kunde (tenore). La Stagione Sinfonica si conclude il 5 giungo con Andrea Battistoni sul podio e il primo flauto dell’Orchestra del Teatro Carlo Felice, Francesco Loi, come solista, in un programma che, oltre a brani di Mascagni e Kachaturian, prevede anche la prima esecuzione assoluta di un lavoro dello stesso Battistoni, commissionato dal Teatro Carlo Felice, Serenata per Baron Corvo. 

L’Assessore alla Cultura del Comune di Genova Barbara Grosso dichiara : «Per Genova sarà una stagione musicale all’insegna del grande repertorio lirico, ma non mancheranno le novità – commenta l’assessore alle Politiche culturali del Comune, Barbara Grosso - Un cartellone importante per un teatro che si colloca ai primi posti a livello nazionale, con opere che spaziano dalla musica lirica, alla sinfonica, al balletto e che riscuoteranno senza dubbio un grande successo di pubblico e di critica».

Mentre L’Assessore alla Cultura di Regione Liguria Ilaria Cavo dichiara : “Tra ritorni graditi e novità assolute il Teatro Carlo Felice presenta una stagione di qualità, con grandi interpreti. - commenta Ilaria Cavo, assessore alla Cultura di Regione Liguria - 8 opere, 1 balletto, 1 musical e 14 appuntamenti legati alla Stagione Sinfonica sono numeri  importanti che concorrono a creare un nuovo palinsesto per un teatro che deve puntare ad aumentare sempre di più il numero delle serate in cui il sipario si alza. Sarà una stagione che darà un forte sguardo alla storia di questo teatro: sia con la prima opera in cartellone, ‘Il trovatore’ di Giuseppe Verdi, che inaugurò il nuovo Teatro nel 1991, sia con ‘Il barbiere di Siviglia’, che debutterà a gennaio, rinnovando lo storico allestimento del 1992 progettato da Emanuele Luzzati; la dimostrazione che con la forza della propria storia si possa guardare al futuro con fiducia. Ci si affaccia alla nuova stagione anche con l'entusiasmo di successi e segnali positivi della stagione che si è appena conclusa: lo sblocco dell'ultima tranche della legge Bray per quanto riguarda l'aspetto finanziario, il successo della trasferta a San Pietroburgo e l'accompagnamento di grandi della musica ai parchi di Nervi, per quanto riguarda le produzioni: sentire Francesco De Gregori, Carmen Consoli, Il Volo, Neri Marcoré & Gnu Quartet sulle note della nostra orchestra è stata la dimostrazione di come i musicisti del Carlo Felice possano fare la differenza. È stata entusiasmante anche l'esibizione alla Mariinsky Concert Hall di San Pietroburgo, con brani di Rossini, Cimarosa e Paganini, e non è un caso se nella prossima stagione si esibirà con il cannone di Niccolò Paganini la stessa Francesca Dego che ha incantato al teatro russo, un passaggio di testimone ideale tra la stagione che si chiude e quella che si apre nel segno dell'apertura e della valorizzazione dei giovani e della grande musica, in un teatro che ora può essere meno un problema e più una risorsa”. 

Alcune novità di questa nuova Stagione tra cui  l’inizio anticipato alle ore 15.00  per le recite pomeridiane di  Opera, Balletto e Musical.  Anticipato alle ore 20.00 anche l’orario dei  Concerti Sinfonici ad esclusione del concerto di Pat Metheny Trio & Orchestra programmato alle ore 21.00 ed il Concerto di Capodanno che inizierà alle ore 16.00.

A partire da questa Stagione il servizio di guardaroba sarà gratuito per tutti ad eccezione delle manifestazioni ospiti.

Con l’acquisto online non sarà più necessario passare dalla biglietteria ma si potrà accedere direttamente in Teatro grazie al sistema Print at Home .

Per chi rinnova l’abbonamento o ne sottoscrive uno nuovo dal 16 luglio al 3 agosto, un maggior vantaggio con uno sconto fedeltà pari al 20% con la possibilità di acquistare a soli 5 euro i biglietti del “Marco Polo”, opera fuori abbonamento in scena il 29 settembre ed il 1 ottobre.

A tutti gli abbonati agevolazioni e trattamento esclusivo per tutti gli avvenimenti ospiti in teatro con un risparmio del 20% rispetto al costo intero del biglietto e chi è abbonato alla Lirica avrà un ulteriore sconto per sottoscriverne uno anche di Sinfonica.

De Gregori canta, fuma e incanta

Super User 09 Luglio 2019 115 Visite

Jeans, camicia gialla hawaiana e, soprattutto, senza cappello. Si è presentato così ieri sera Francesco De Gregori sul palco del Festival di Nervi. Ad attenderlo oltre 3000 persone (tutto esaurito) che hanno creato uno spettacolo nello spettacolo, reso ancora più spettacolare dalla bellezza del parco. “Grazie Vincenzo”, così l’artista ha ringraziato il promoter Spera per l’ottima organizzazione.
Il concerto parte con “Generale” e termina con “Rimmel”, con in mezzo una ventina di canzoni del quarantennale repertorio: da “Buonanotte Fiorellino” a “Pablo”, da “Alice non lo sa” a “La leva calcistica della classe ’68”. Accompagnato dalla “Gaga Symphony Orchestra” (circa 40 elementi), dagli archi del “Gnu Quartet” e dalla sua band, De Gregori ripropone i suoi storici brani in una versione rivisitata, con musiche arrangiate per orchestra e, in alcuni casi, con una diversa melodia.
Durante la serata c’è spazio per un ricordo. L’orchestra intona “Com’è profondo il mare”, il pubblico in piedi applaude: è l’omaggio commosso di De Gregori all’amico Lucio Dalla.
Il Principe (così lo chiamava Dalla) si fuma due sigarette, una durante l’interpretazione di “La valigia dell’attore” e una cantando la “Donna Cannone”. La cosa non è gradita a qualcuno.
In platea presenti molti politici, anche Giovanni Toti con la moglie Siria Magri.

Rino Surace ha ridato vita ai Parchi di Nervi

Super User 09 Luglio 2019 559 Visite

Dopo la laurea in filosofia con 110 e lode, il giovane Rino Surace entra in Fiera di Genova. Era il 1990, quando la Fiera si chiamava (con orgoglio) Internazionale. Per i primi 10 anni, fino all’inizio del 2000, si occupa di comunicazione e rapporti con la stampa.
Nel 2001 diventa project manager delle manifestazioni ideate e organizzate nei padiglioni della Foce. Dopo la messa in liquidazione di Fiera, passa alla Porto Antico, dove continua a lavorare duro, ma quasi in ombra: appare solo in qualche conferenza stampa e in brevi interviste.
La grande popolarità per lui arriva lo scorso anno, quando il sindaco Bucci gli propone un’impresa quasi impossibile: organizzare in pochi mesi Euroflora ai Parchi di Nervi. Surace ne aveva vissute di kermesse floriculturali, ma si organizzavano in anni e non in mesi. La scommessa di Euroflora si è rivelata un successo.
Quest’anno un’altra richiesta del sindaco: fai ripartire il Festival di Nervi, proposto per quest’anno come un mix di cantanti, balletto e musica. Ricca rassegna che ad oggi (siamo a metà calendario) ha tutti i numeri per diventare un altro colpo vincente.
Quale altra impresa proporrà Artù-Bucci a Lancillotto-Surace?

Bilancio in utile per il Teatro Carlo Felice

Super User 03 Luglio 2019 204 Visite

Il Consiglio di Indirizzo della Fondazione Teatro Carlo Felice ha approvato il bilancio di esercizio chiuso al 31/12/2018.

Per il terzo anno consecutivo il bilancio chiude in utile economico per €. 2.183.954 registrando €. 21.469.025 di ricavi, con un incremento del 3% rispetto all'esercizio precedente, ed €. 21.461.355 di costi con un incremento dell'1% rispetto all'esercizio precedente.

Dopo anni, questo risultato è dovuto non solo a partite straordinarie ma prima di tutto grazie al rapporto ricavi/costi che registra un dato positivo per €. 7.670,00 (MOL).

Va ricordato che nel periodo 2014/2017 il rapporto ricavi/costi ha sempre registrato un dato negativo, per €. 6.620.000 nel 2014, per €. 6.080.000 nel 2015, per €. 3.641.000 nel 2016 e per €. 288.025 nel 2017.

Il Consiglio di Indirizzo, ha inoltre approvato la Stagione Artistica 2019/2020 che sarà presentata il 15 luglio 2019.

Tutto pronto per il Festival Internazionale di Nervi

Super User 30 Giugno 2019 291 Visite

I parchi di Nervi sono pronti a ospitare il primo Festival Internazionale, in programma dal 2 al 20 luglio.  Ricco il programma che comprende cantanti, musica e balletti. 

Giorgia - 2 luglio - 21:00
Giorgia, eclettica cantante, cantautrice e produttrice discografica italiana aprirà il Festival Internazionale di Nervi.
Considerata una delle più grandi artiste della musica leggera italiana, la sua naturale attitudine per il jazz e per il soul le hanno permesso di sviluppare una tecnica vocale elevata e poliedrica nel corso della sua carriera, permettendole di potersi destreggiare in diversi generi musicali.
È stata riconosciuta come una delle più grandi interpreti del panorama internazionale da diversi artisti tra i quali Anastacia, Herbie Hancock, Elton John, Michael Bublé. 

Carmen Consoli - 3 luglio - 21:00
Carmen Consoli suonerà le sue canzoni con l’Orchestra del Teatro Carlo Felice, in uno spettacolo che si preannuncia unico.
Prima artista italiana a calcare il palco dello Stadio Olimpico di Roma, unica italiana a partecipare in Etiopia alle celebrazioni dell’anniversario della scomparsa di Bob Marley, si è esibita come headliner a Central Park e ha segnato 3 sold out di fila a New York. Non solo, è stata la prima donna nella lunga storia del Club Tenco a vincere la Targa Tenco come Miglior Album dell’anno con “Elettra”, è stata nominata Goodwill Ambassador dell’Unicef e Ambasciatrice del Telefono Rosa e ha vinto il premio Amnesty Italia per “Mio zio”.

Alessandro Preziosi -4 luglio - 21:00
Alessandro Preziosi interpreterà Moby Dick di Herman Melville.
Moby Dick rischia di sembrare ad una prima scorsa un libro cupo e disperato, ma l’obiettivo del recital è un percorso da fare con lo spettatore alla ricerca invece di messaggio di speranza. L’adattamento è così tutto rivolto a riscoprire quella vena aurea, luminosa che scorre nel sottosuolo della magistrale opera di Melville e che caratterizza buona parte della letteratura moderna.
La lettura di Alessandro Preziosi è accompagnata dal live electronics di Paky De Maio.

The Tokyo Ballet -7 luglio - 21:00
Anche la grande danza è protagonista di questa rassegna e arriva a Nervi con il balletto classico del The Tokyo Ballet, una delle più importanti Compagnie di danza classica del mondo, fondata nel 1964. La Compagnia ha in repertorio coreografie di tre importanti coreografi, rappresentativi della danza contemporanea: Maurice Béjart, John Neumeier e Jirí Kylián.
Il secondo atto de La Bayadère, “Il regno delle ombre”, è uno dei brani più celebrati del balletto classico, spesso rappresentato come pezzo a sé stante.

Francesco De Gregori -8 luglio - 21:00
Si torna alla grande musica leggera italiana con il concerto del cantautore Francesco De Gregori.
Nell’estate 2019 De Gregori è impegnato con DE GREGORI & ORCHESTRA – GREATEST HITS LIVE, un tour che si propone di presentare per la prima volta in un contesto sinfonico i suoi più grandi successi. 

Il Volo -9 luglio - 21:00
Il 9 luglio, ci sarà lo show de Il volo con l’Orchestra del Teatro Carlo Felice.
Il 2019 è l’anno del decennale artistico de Il Volo. I tre giovani artisti sono impegnati in progetti in Italia, ma soprattutto nel mondo, con l’uscita del nuovo disco “Musica” a livello internazionale e con un tour che tocca l’Europa, il Giappone e il Nord America.

Les Ballets Trockadero de Montecarlo- 12 luglio - 21:00
Il 12 luglio sarà la volta de Les Ballets Trockadero de Montecarlo.
Fondato nel 1974, Les Ballets Trockadero riprende in modo ironico e dissacrante, ma impeccabile dal punto di vista tecnico, la tradizione del balletto classico, per una compagnia di danza composta di soli uomini.

Neri Marcorè & Gnu Quartet - 13 luglio - 21:00
Il 13 luglio ci sarà il concerto Come una specie di sorriso – Omaggio a De André di Neri Marcorè con Gnu Quartet e l’Orchestra del Carlo Felice.
Il noto attore, doppiatore, conduttore televisivo, imitatore, comico riuscirà a incantare il pubblico anche con le sue abilità canore.

Gala di Danza di Andrea Volpintesta e Sabrina Brazzo - 14 luglio - 21:00
Il 14 luglio torna la danza al centro del palcoscenico, con il Gala di Danza di Andrea Volpintesta e Sabrina Brazzo; étoiles attivi nei maggiori teatri italiani e internazionali. 

Caetano Veloso - 16 luglio - 21:00
Il 16 luglio il cantautore e chitarrista brasiliano Caetano Veloso sarà il protagonista della serata.
Veloso è tra gli artisti più influenti e amati del panorama musicale brasiliano. Di grande suggestione le meravigliose atmosfere brasiliane dei suoi brani e le sue magiche sonorità.

Emir Kusturica - 17 luglio - 21:00
Il 17 luglio è previsto il concerto del regista e musicista Emir Kusturica.
L’inimitabile band balcanica che lo accompagna nei concerti fonde e mescola ritmi rock e tzigani, sudamericani e folk, punk ed etnici, cogliendo le influenze tradizionali della musica jugoslava con strumenti come violino, fisarmonica, sax, chitarra elettrica, batteria e trombone.

Gino Paoli- 18 luglio - 21:00
Il 18 luglio ritorna la grande musica d’autore italiana con il concerto di Gino Paoli, che si esibirà con l’Orchestra del Teatro Carlo Felice.
Nasce a Monfalcone il 23 settembre 1934, ma si trasferisce a Genova da bambino. Il notissimo cantautore ha scritto alcune tra le più belle pagine della musica italiana di questo secolo, che non mancheranno in questo concerto.

Gala di Danza di Sergei Polunin– 20 luglio - 21:00
Chiude la rassegna il 20 luglio il Gala di Danza di Sergei Polunin; uno dei più importanti talenti contemporanei della danza classica, una personalità forte, oltre che dal punto di vista artistico, anche da quello mediatico, per gli atteggiamenti sfidanti e a volte provocatori che ne fanno l’astro controverso ed emergente della scena coreutica mondiale, primo ballerino presso i più importanti teatri del mondo, fra cui la Scala, il Royal Ballet, il Bolscioi, il Bayerische Staatsballet.

 

Carlo Felice, le precisazioni di Piciocchi e Grosso

Super User 29 Giugno 2019 251 Visite

In merito ai fatti riportati sulla stampa di oggi a proposito del Teatro Carlo Felice gli assessori al bilancio Pietro Piciocchi e alle politiche culturali Barbara Grosso precisano: “Quest'anno, grazie all'impegno convinto di Comune e Regione, la gestione economica è finalmente in equilibrio, le scadenze dei debiti sono rispettate, gli stipendi pagati nei tempi stabiliti. Il MIBAC ha inoltre riconosciuto la credibilità del piano di risanamento e ha concesso i prestiti stabiliti dalla Legge Bray. Anche le pendenze ereditate con Agenzia delle entrate sono state tutte definite. I primi mesi dell'anno hanno fatto segnare un incremento dei ricavi da bigliettazione e questo è il segno di una programmazione che incontra sempre maggiormente il gusto degli spettatori. Il Comune ha deciso di incrementare la propria contribuzione e da quando si è insediata la nostra Amministrazione è stato concesso 1 milione in più ogni anno, oltre al contributo ordinario di 2 milioni e 700 mila euro annui. Genova crede nel suo teatro e il percorso di rinnovamento proseguirà nei prossimi mesi con sempre maggiore slancio e determinazione”.

La stanza del sorriso

Super User 23 Aprile 2019 427 Visite

Affrontare la malattia con il sorriso sulle labbra; la speranza di superare le difficoltà

Flashdance il Musical

Super User 27 Marzo 2019 320 Visite

Arriva nei teatri italiani la nuova versione del film culto della Paramount Pictures, Flashdance - il Musical.

Il rigore non c'era

Super User 18 Marzo 2019 258 Visite

“Il rigore che non c’era” è il nuovo spettacolo di Federico Buffa: il più grande Storyteller

Gli Sposi alla Tosse

Super User 18 Marzo 2019 243 Visite

Ritornano al Teatro della Tosse Elvira Frosini e Daniele Timpano con il loro nuovo lavoro

Lebensraum alla Tosse

Super User 18 Marzo 2019 231 Visite

Dal 28 al 30 marzo arriva Lebensraum regia di Jakop Ahlbom, presentato per la prima

La menzogna

Super User 15 Marzo 2019 213 Visite

Serena Autieri e Paolo Calabresi protagonisti al Politeama Genovese, il 22 e 23 marzo,

Peter Pan forever

Super User 15 Marzo 2019 195 Visite

Il tour italiano di Peter Pan forever – Il Musical fa tappa a Genova e porta in scena

Jazz alla Sala Mercato

Super User 15 Marzo 2019 193 Visite

Domenica 17 marzo torna l’appuntamento con Jazz ‘n’ breakfast, la rassegna curata d

Concerto nel Foyer

Super User 14 Marzo 2019 198 Visite

Prosegue la Stagione Domenica in musica, con l’appuntamento di domenica 17 marzo

Don Pasquale

Super User 28 Febbraio 2019 234 Visite

Venerdì 8 marzo 2019, alle ore 20.00, al Teatro Carlo  Felice, va in scena il Don Pasquale

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip