Skin ADV

Levante

A Chiavari una statua in ricordo del sindaco Di Capua, ad un mese dalla sua scomparsa

Super User 22 Settembre 2021 27 Visite

"Il Comandante" è il nome della statua, realizzata da Vitaliano Marchetto, che è stata collocata questo pomeriggio davanti a Palazzo Bianco, e che resterà esposta per una settimana.

Un condottiero dagli occhi virtuosi che guarda la sua città, un omaggio al sindaco Marco Di Capua, ad un mese dalla sua prematura scomparsa, per ricordare il comandate che in questi anni ha lavorato intensamente per la sua Chiavari. Un’opera che diventa il simbolo dell’uomo delle istituzioni che con impegno, sacrificio e passione ha dato avvio ad una serie di progetti e opere per migliorare la sua Chiavari.

“Sei mesi fa ho incontrato Marco Di Capua e avevamo deciso insieme di realizzare un progetto per la città che fosse originale e d’impatto, posizionando diverse creazioni, tra cui un comandante e dei guerrieri, nei principali luoghi d’interesse culturali di Chiavari - spiega commosso l’artista, Vitaliano Marchetto - L’opera, creata insieme con Noah Balsamo, Simone, Chiara e Carlo, ha iniziato a prendere forma a seguito di quell’incontro. Il Comandante, collocata all’ingresso del Comune, luogo strategico per la città, vuole essere un simbolo di difesa, protezione e cura”.

Vitaliano Marchetto è un artista e scultore, nato a Milano, che ha studiato a Chiavari iniziando la sua carriera all’età di vent’anni. “Il Comandante” è una scultura in ferro e cemento, alta 4 metri fino a ieri esposta a Villa Rinchiostra a Massa Carrara.

Rapallo, presentata la II edizione della Marcia della Salute

Super User 22 Settembre 2021 56 Visite

Il moto visto come occasione per divertirsi, godere delle bellezze del paesaggio, ma soprattutto per stare bene: sia da bambini, sia in età adulta. Ecco il messaggio della “Marcia della salute” accompagnata dallo slogan “Marcia che ti passa” organizzata dal Lions Club Rapallo Host con il patrocinio del Comune di Rapallo.

La seconda edizione dell’evento (la prima si era tenuta nel 2019, lo scorso anno ha subito uno stop temporaneo causa Covid), presentata questa mattina nel salone consiliare del municipio, si svolgerà sabato prossimo, 25 settembre, nello splendido contesto del Parco Casale. I partecipanti si cimenteranno in una camminata non competitiva: cinque giri su un percorso ad anello per un totale di circa 7 km.
«In tutto sono diecimila passi - spiega Paola Calcagno, medico di Medicina Generale, membro del Lions Club Rapallo e ideatrice della manifestazione -, ossia quello che dovrebbe essere l’obiettivo quotidiano per mantenerci in salute. Camminare fa bene a qualsiasi età, anche se si è affetti da patologie: anche in questo caso muoversi, pur se in forma leggera, è sempre consigliato. Questo evento è nato proprio con lo scopo di diffondere questo messaggio e invogliare le persone a fare attività fisica. Ogni giro sarà validato da un giudice di gara sul retro del badge consegnato al momento dell’iscrizione, ma non è necessario completare tutti e cinque i giri. Ognuno può camminare quanto vuole e al proprio ritmo».

L’iscrizione è di 5 euro (gratis per i bambini) e verrà effettuata presso villa Tigullio a partire dalle 14. Il ricavato verrà devoluto a favore del Lions Club Foundation per i service di oncologia pediatrica. L’inizio dell’evento è previsto alle 15, con partenze scaglionate per evitare assembramenti. Terminata la marcia, i partecipanti potranno accedere ai gazebo colorati in base alle specialità, dove potranno chiedere informazioni e sottoporsi a mini check up gratuiti da parte dei medici specialisti aderenti all’iniziativa: Claudio Marsano (cardiologo), Silvia Bornia (nutrizionista), Giampaolo Rubini (podologo), Stefano Paolo Pescia (dentista) e Andrea Corsi (diabetologo).

«L’amministrazione comunale sposa nuovamente e convintamente questa iniziativa lodevole per l’importanza data alla salute e alla prevenzione - commenta il presidente del consiglio comunale Mentore Campodonico - Il valore aggiunto è dato dall’intento benefico e dalla possibilità di apprezzare al meglio le bellezze del nostro territorio, cosa che intendiamo incentivare nel mese di ottobre con la tematica di eventi “Rapallo da Camminare”. Ringrazio il Lions Club Rapallo Host per la collaborazione che costantemente fornisce tramite service di livello e qualità».

«Il contesto è fantastico e lo scopo importante - chiude Lelio Milanti, presidente del Lions Club Rapallo Host - Speriamo davvero in una nutrita partecipazione».

Chiavari, Alessandra Ferrara è il nuovo assessore al Bilancio

Super User 14 Settembre 2021 182 Visite

Alessandra Ferrara è il nuovo assessore al Bilancio del Comune di Chiavari. Classe 1959, commercialista, curatore fallimentare e revisore legale, già assessore al Bilancio del Comune di Rapallo dal 2014 al 2019, ha rassegnato ieri le dimissioni da consigliere comunale dell’amministrazione ruentina. Una figura individuata per le specifiche capacità tecniche, appezzata e stimata dal sindaco Marco di Capua, sia a livello personale che professionale.

“Siamo sicuri che apporterà un contributo importante alla macchina comunale grazie alle sue comprovate competenze in un ruolo particolarmente importante e delicato, che vede la redazione e la pianificazione dei principali documenti economico - finanziari - spiega Silvia Stanig, vicesindaco F.F. di sindaco, a seguito del provvedimento di nomina condiviso con gli amministratori comunali - Certi che lavorerà per dare continuità al lavoro svolto dal nostro sindaco”.

“La squadra si amplia, salgono le quote rosa, diamo il benvenuto ad un nuovo membro che diventerà un’importante risorsa per la nostra città, fornendo un contributo tecnico e umano che ci consentirà di portare avanti i progetti messi in campo per il futuro di Chiavari. Una professionista nota e stimata, che già nel 2012 era stata candidata alle amministrative con Agostino, condividendo con noi il percorso politico” afferma il presidente del consiglio comunale, Antonio Segalerba.

“Sono onorata ed emozionata per essere stata invitata a far parte di una squadra vincente che sta lavorando molto bene per Chiavari, città in cui sono nata e che amo da sempre. Ringrazio per la fiducia che mi è stata accordata e soprattutto sento la grandissima responsabilità di assumere l’incarico al bilancio e finanze in quanto lo stesso, fino a pochi giorni fa, è stato egregiamente ricoperto dal caro amico Marco Di Capua - conclude il nuovo assessore al bilancio, Alessandra Ferrara - Nel promettere massimo impegno per Chiavari, sento il dovere di ringraziare il sindaco Carlo Bagnasco, il presidente del consiglio Mentore Campodonico, i colleghi di maggioranza e di opposizione, ma soprattutto i dipendenti, tutti, del Comune di Rapallo, che hanno sempre cercato di facilitare il mio compito con la loro preziosa collaborazione.”

Bogliasco, la Croce Verde inaugura la prima ambulanza a ‘pressione negativa’ della provincia di Genova

Super User 11 Settembre 2021 174 Visite

Inaugurata questo pomeriggio a Bogliasco la nuova ambulanza in dotazione alla Croce Verde del paese: è la prima nella provincia di Genova a "pressione negativa" a entrare in servizio.

La pressione negativa è un sistema mutuato dalle sale operatorie in ospedale: l'aria all'interno dell'abitacolo è costantemente sanificata e si ha un ricambio completo dell'aria del vano sanitario ogni due minuti circa, trenta all'ora. Questo tutela militi, medici e personale sanitario nonché i pazienti presenti sul mezzo mettendo in sicurezza tutte le persone trasportate e minimizzando il rischio di contrarre virus al suo interno, per esempio durante il trasporto di pazienti potenzialmente infetti. Un sistema particolarmente importante in questo momento storico che protegge maggiormente anche dal coronavirus. I valori dell'aria sono costantemente monitorati grazie a un sistema touch screen all'interno dell'abitacolo e ancora, anche l'autista e l'equipaggio in cabina di guida sono protetti poiché è garantita l'immunità della cabina rispetto al vano sanitario. 

L'ambulanza a pressione negativa è prodotta in Italia dalla Olmedo di Cavriago (Reggio Emilia) e distribuita in Liguria da Emac. Sono solo due al momento le ambulanze di questo tipo in Liguria: la prima è stata inaugurata un mese fa circa a Beverino (La Spezia) e la seconda è quella della Croce Verde di Bogliasco. In Italia solo due regioni hanno al momento questo tipo di mezzi altamente tecnologici: sono la Sardegna e il Veneto, dove vi sono circa 60 mezzi a pressione negativa.

La Croce Verde di Bogliasco ha fatto un grande sforzo per poter avere nel suo parco mezzi questa nuova ambulanza: "Una scelta quasi obbligata, perché una delle vecchie ambulanze è dovuta andare in pensione", dichiara Virgilio Penco della Croce Verde. "Il nuovo mezzo è pronto a entrare in servizio immediatamente. Ci è costato 106mila euro Iva inclusa, lo paghiamo in parte con la sovvenzione del Comune di Bogliasco e di uno sponsor privato (Elah Dufour Novi), vi sono poi donazioni di singoli cittadini e il resto è rateizzato in cinque anni. In pratica la pagano i volontari e chi lavora qui senza stipendio ogni giorno, garantendo un servizio 24 ore su 24".

Il parco mezzi della pubblica assistenza bogliaschina è composto da quattro ambulanze di cui due di primo soccorso (una è quella da pressione negativa) e due di tipo B, che si occupano del trasporto dei malati. La Croce Verde ha in più due Doblò per trasporto disabili e una Panda per trasporto pazienti dializzati o per chi è comunque deambulante.

Recco, il sindaco incontra la console generale di Bulgaria a Milano

Super User 10 Settembre 2021 165 Visite

Il sindaco di Recco Carlo Gandolfo ha ricevuto questa mattina nella casa comunale, in visita istituzionale di cortesia, Tanya Dimitrova, console generale di Bulgaria a Milano. Nel corso del cordiale scambio di opinioni, il sindaco ha evidenziato tutte le eccellenze, da quelle gastronomiche alle sportive, che il territorio offre sottolineando l'importanza per la città di sviluppare rapporti con realtà internazionali. E' stato ipotizzato anche l'allestimento di una mostra fotografica sulla Bulgaria.

L'incontro si è concluso con uno scambio di doni e con l'augurio di una proficua collaborazione.

‘Li ho incontrati a Rapallo’, Fons Gemina presenta il libro di Ivaldo Castellani

Super User 08 Settembre 2021 412 Visite

C’è una Rapallo impalpabile, ma non per questo meno presente, che vive alimentata dai ricordi migliori, da tanti “io c’ero”. E’ una Rapallo senza brand, pre-internet, figlia della tradizione orale, di fotografie magari un po' sbiadite, pagine ormai seppia di giornale, targhe apposte in luoghi non a caso.

E sul filo di queste emozioni Ivaldo Castellani (attore, regista, autore di prosa e teatro leggero, direttore artistico del teatro “Rina e Gilberto Govi di Genova), ha voluto racchiudere nel libro “Li ho incontrati a Rapallo” alcuni anni di collaborazione con il periodico “Il Mare”, allora diretto da Emilio Carta, e la scoperta della presenza a Rapallo di tanti personaggi celebri. Per alcuni si è trattato di un passaggio veloce, per altri di un soggiorno di lunga durata, ma Rapallo ha lasciato un segno indelebile in tutti, compreso l’autore che la frequentava fin dalla più tenera età, frequentazione ripresa in seguito in diverse occasioni.

Si va quindi da Jean Sibelius a Gilberto Govi, Totò, Friedrich Nietszche, Gabriela Mistral, Annamaria Ortese, Eleonora Duse, Sigmund Freud, Giuseppe Mazzini, San Giovanni Bosco, Rex Harrison e molti altri, la cui impronta fa di Rapallo un luogo ideale di soggiorno, ma anche un rifugio discreto per incontri molto privati. Con uno sguardo particolare sulle feste di luglio, viste da chi non è consueto e coinvolto all’appartenenza nei tradizionali Sestieri.

“Il Circolo Culturale “Fons Gemina” – dice il Presidente Gianni Arena – è orgoglioso di presentare un’altra “prima visione”: dopo “Le Fabiole” della socia fondatrice Luisa Marnati (in anteprima, lo scorso 31 agosto) ora ecco “Li ho incontrati a Rapallo”, curato dal poliedrico Ivaldo Castellani. Un’occasione importante, per ripercorrere o riscoprire nomi famosi dell’arte e della cultura, che a Rapallo hanno lasciato segni tangibili della loro permanenza.”

L’evento, che sarà introdotto dal presidente di “Fons Gemina” Gianni Arena e condotto dall’architetto e consigliere del Circolo Alessandra Rotta, si terrà giovedì 16 settembre, alle ore 17.30, presso l’American Bar “La Rosa dei Venti”, in Via Marsala 41 a Rapallo.

“Nell’occasione – sottolinea Arena – verranno ricordati in particolare tre amici, che hanno lasciato un vuoto affettivo e culturale nella nostra cittadina: Mario Forella, Emilio Carta e Gabriella Bairo”.

Nel rispetto delle norme anti Covid, la presentazione si terrà all’aperto. Si consiglia la prenotazione.

A Bogliasco Bucci lancia il candidato sindaco del centrodestra, Guido Guelfo

Super User 04 Settembre 2021 517 Visite

Questa mattina, a Bogliasco, il sindaco metropolitano Marco Bucci ha partecipato alla presentazione del programma elettorale del candidato sindaco del centrodestra, Guido Guelfo.

La squadra che correrà alle comunali bogliaschine del 3 e 4 ottobre è composta da quattro donne e otto uomini: Luca Di Donna, Stefano Sambugaro, Massimo Spaziani Testa, Paolo Cevasco, Andrea Guelfo, Angelo Celle, Gabriele Vasirani, Federico Fossa, Anna Ion Scotta, Silvia Marsano, Silvana Palazzo, Gabriella Percoco.

Guelfo ha promesso che sarà il sindaco del fare, come Bucci, al quale fa riferimento. Il concetto è stato poi ribadito dallo stesso sindaco metropolitano.

“Bisogna fare, perché il fare porta risultati alla gente. E dopo i risultati, arriva il consenso, perché i cittadini pretendono dall’amministrazione che ci siano le cose fatte”, ha detto Bucci, che poi ha aggiunto: “Il consenso non arriva con i like su Facebook”, una frase sibillina da interpretare visto che molti big del centrodestra, sia in Comune sia in Regione, fanno un uso frenetico dei social. 

In piazza Trento e Trieste erano presenti molti leghisti, tra questi il presidente del Consiglio comunale Federico Bertorello (particolarmente attivo nel promuovere il candidato) e il suo predecessore, il consigliere regionale Alessio Piana, il consigliere metropolitano Franco Senarega e il sindaco di Avegno Franco Agostino Canevello. Tra i primi cittadini anche Mario Reffo (FdI) di Sori e Daniele Nicchia, che a Lumarzo è subentrato a Guelfo. 

Cambiamo!, il movimento di Toti, era rappresentato dal consigliere regionale Mimmo Cianci.

Nessuna presenza invece di Forza Italia, storico partito di Guido Guelfo.

Guido Guelfo con i sindaciDaniele Nicchia (Lumarzo), Mario Reffo (Sori) eFranco Agostino Canevello (Avegno)

Federico Bertorello scatta selfie

Guelfo con Daniele Nicchia

La squadra

Rapallo, Matteo Fazzini è il nuovo conservatore e curatore per i musei cittadini

Super User 04 Settembre 2021 184 Visite

Ha preso servizio questa settimana Matteo Fazzini, 29 anni, rapallese, nuovo conservatore/curatore per i musei cittadini per il biennio 2021-2023.

Fazzini è laureato con il massimo dei voti all’Università di Genova, dove ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte e valorizzazione del Patrimonio storico e artistico (e ottenuto la dignità di stampa per la tesi dal titolo “I cartellonisti liguri del Museo Nazionale Collezione Salce”); attualmente frequenta la scuola di specializzazione in Beni Storico Artistici.

Obiettivi prioritari del nuovo curatore sono la cura, il riordino e la valorizzazione delle collezioni, nonché il ripristino delle sedi museali.

«L’intento a lungo termine - spiega Fazzini - è invece integrare maggiormente l’attività dei musei nel tessuto cittadino: ad esempio, organizzando attività didattiche per gli alunni delle scuole e il mondo associazionistico. Importante sarà anche la valorizzazione del giardino di villa Tigullio e la sinergia tra musei e biblioteca internazionale, oltre all’integrazione dei calendari delle attività museali al cartellone degli eventi cittadini».

«Come sindaco con delega alla Cultura, rivolgo a Matteo Fazzini i migliori auguri di buon lavoro - commenta il primo cittadino Carlo Bagnasco - E’ nostra intenzione valorizzare e riscoprire l’importante patrimonio storico e artistico che i musei cittadini custodiscono e sono certo che il suo contributo sarà fondamentale per raggiungere questo obiettivo».

«Sono molto lieta della nomina del dott. Fazzini - aggiunge Maria Cristina Ardito, consigliere con incarico ai Musei cittadini - Il curriculum parla da solo, l’entusiasmo dovuto alla giovane età e il fatto di essere nostro concittadino rappresentano un valore aggiunto per valorizzare e modernizzare i nostri musei così come meritano e per infondere la conoscenza delle nostre tradizioni e radici alle nuove generazioni: penso ad esempio all’arte del merletto. Aggiungo a tal proposito che, assieme agli uffici comunali preposti, sono al lavoro per istituire anche a Rapallo l’Albo delle Merlettaie».

Santa Margherita Ligure si prepara ad ospitare la manifestazione Superba - Superando barriere

Super User 04 Settembre 2021 130 Visite

Santa Margherita Ligure, comune Bandiera Lilla, si prepara ad ospitare la manifestazione Superba - Superando barriere, un progetto di interscambio giovanile promosso da A.I.FO. in Italia. Il progetto consiste in uno scambio giovanile focalizzato sui temi dell'inclusione, dell'accoglienza e della cooperazione inclusiva attraverso una serie di tavole rotonde, incontri, eventi pubblici. 

Vi parteciperanno una trentina circa di persone provenienti da Italia, Spagna, Francia e Belgio, tra le quali 9 con disabilità e 13 di origine migrante.

Ieri l'assessore Beatrice Tassara con Valentina Pescetti, referente del progetto A.I.FO. nazionale, Francesca Casassa Vigna, membro del Consiglio di Amministrazione A.I.FO. nazionale, Antonio Cucco, presidente dell'Associazione Paratetraplegici Liguria, Carmen Cacopardo, presidente del Gruppo A.I.FO. di Santa Margherita Ligure, e Marina Marchetti, responsabile della Biblioteca Comunale - luogo che ha sempre accolto le iniziative A.I.FO. - hanno visitato le location dove si svolgerà l'evento, in programma nella nostra città dal 29 settembre al 6 ottobre 2021. Le delegazioni alloggeranno presso la struttura accessibile Istituto Colombo di Santa Margherita Ligure.

Era presente anche una delegazione dei partner provenienti da Belgio, Spagna e Francia. Questo importante progetto è finanziato dall'Agenzia Nazionale Giovani grazie al programma Erasmus+.

 

G20 di Santa Margherita Ligure, il sindaco Donadoni: “E’ stato un successo”

Super User 27 Agosto 2021 143 Visite

«Un risultato ottenuto grazie al lavoro di squadra durato mesi e che ha dimostrato le qualità che il nostro territorio possiede e che sa mettere in campo - afferma il sindaco Paolo Donadoni - Il primo ringraziamento va alla Ministra Bonetti per avere deciso di attivare un G20 dedicato all’empowerment femminile e per aver scelto Santa Margherita Ligure come prima sede mondiale, nonché al suo Ministero e all'intero apparato organizzatore del G20 per professionalità, disponibilità e collaborazione dimostrate. Ringrazio inoltre la Prefettura di Genova, la Questura di Genova, le Forze dell'Ordine, la Polizia Locale di Santa Margherita Ligure e gli Assessori, Consiglieri e Uffici comunali; nonché il Presidente di Regione Liguria Toti e il Sindaco metropolitano Bucci con cui abbiamo condiviso i saluti di benvenuto. Ringrazio la Progetto Santa Margherita Ligure e il suo personale, i Volontari di Protezione Civile; il Grand Hotel Miramare e il Gruppo Albergatori di Santa Margherita Ligure - Portofino; il Consorzio Marittimo del Tigullio; L'Ascom e il Civ; i Cittadini e tutti coloro che hanno collaborato per rendere questo avvenimento indimenticabile. Tutte le delegazioni si sono dimostrate entusiaste sia della bellezza del nostro paesaggio sia della qualità dell'accoglienza e dei servizi. Come città e come comunità abbiamo dimostrato insieme di essere all'altezza di eventi di questo prestigio internazionale. Ultimo ma non ultimo un ringraziamento agli operatori dell’informazione per aver raccontato l'evento e la nostra città».

A Rapallo torna il ‘Red Carpet’, cena itinerante a cielo aperto sul tappeto rosso

Super User 23 Agosto 2021 211 Visite

Giovedì 26 agosto torna la manifestazione “Red Carpet” giunta alla X edizione. L’evento inizierà alle ore 19 (in caso di maltempo la manifestazione sarà rinviata al giorno successivo), la classica cena itinerante a cielo aperto caratterizzata dall’ormai famoso tappeto rosso vi accompagnerà in un percorso enogastronomico con i fiocchi. Troverete come sempre una svariata scelta di proposte di prima qualità studiate per l’occasione dagli Chef dei ristoranti aderenti. 

Non mancherà l’intrattenimento musicale con gli artisti Elena Ventura, Giulia Ermirio, Giulia Cancedda, Enrico Testa duo e Massimo Bertacci.

Inoltre, anche quest’anno, ci sarà il Ferrari Club Rapallo, partner dell'iniziativa da diversi anni, che allestirà sul lungomare una favolosa mostra di Rosse tra le più famose al mondo. 

«Sarà un’edizione speciale, fortemente voluta dagli esercenti in segno di continuità di uno degli appuntamenti più attesi dell’estate del Tigullio che proprio quest’anno festeggia il suo decimo compleanno - sottolinea Ornella Traverso, presidente Civ CiVediamo a Rapallo - Una decima edizione che si svolgerà nel rispetto della normativa anti Covid  e a tale proposito, contiamo sulla collaborazione dei partecipanti invitandoli a seguire le disposizioni che saranno indicate dal personale addetto». 

Sono davvero lieta di ritrovare in città l’ormai iconico tappeto rosso e l’atmosfera un po’ magica di questa cena itinerante sotto le stelle che sento sempre un po’ mia, essendo nata ai tempi in cui ricoprivo la carica di presidente Ascom Rapallo-Zoagli - osserva Elisabetta Lai, assessore al Turismo - In questo momento così particolare, credo che riproporre questo evento sia un bel segnale di ripartenza per il comparto della ristorazione e commerciale della città».

Santa Margherita Ligure, al 5° Bioetica Festival il tema è la giustizia

Super User 20 Agosto 2021 174 Visite

La quinta edizione del Bioetica Festival, promosso dall'Istituto Italiano di Bioetica e dal Comune di Santa Margherita Ligure, si terrà domenica 22 e lunedì 23 agosto. Il tema dell'edizione 2021 è la giustizia: uomo, ambiente, animali. Previsti seminari, tavole rotonde, dibattiti, al pomeriggio a Villa Durazzo, e performances artistiche alla sera all'anfiteatro Bindi. 

Ideatrice del Festival e fondatrice dell’Istituto Italiano di Bioetica è la professoressa Luisella Battaglia, premiata nel 2020 con il prestigioso riconoscimento internazionale “Fritz Jahr per la bioetica”, assegnato per la prima volta in Europa a una donna e a una filosofa. «Sin dalla sua fondazione, nel 1993 - ricorda la professoressa Battaglia - l’Istituto Italiano di Bioetica si è impegnato a dare voce alle donne, allora in gran parte assenti o scarsamente rappresentate nei Comitati di maggior rilievo politico, a partire dal Comitato Nazionale per la Bioetica, organo della Presidenza del Consiglio dei Ministri, promuovendo una “Bioetica di genere” e valorizzando i contributi del pensiero femminile e femminista ai diversi settori della bioetica: medica, ambientale, animale. Oggi il Festival di Bioetica pone al centro dei suoi lavori il grande tema della “giustizia di genere”, delineandone una sorta di road map. Con la ripresa post Covid si impone infatti una riflessione a tutto campo sull'empowerment femminile, elaborando una serie di proposte non generiche, ma divise per aree di intervento».

Non a caso il Bioetica Festival rientra quest'anno tra gli eventi di avvicinamento al G20 Conference on women’s empowerment, in programma giovedì 26 agosto proprio a Santa Margherita Ligure.

Gran finale del Festival, la sera di lunedì 23 agosto alle 22.30 all'anfiteatro Bindi, con il conferimento del premio “Bioetica Festival” alla dottoressa Linda Laura Sabbadini, direttrice centrale dell’Istat e presidente del WW20, gruppo internazionale di lavoro sull'empowerment femminile.

Dichiara il Sindaco di Santa Margherita Ligure Paolo Donadoni: «Il Festival di Bioetica sta crescendo ed è diventato un appuntamento fisso della nostra estate ma soprattutto un punto di riferimento per ricercatori e studiosi di una materia che riguarda tutti noi. Ringrazio l'Istituto Italiano di Bioetica in particolare la Presidente Luisella Battaglia per l'impegno e la passione nell'organizzare e promuovere questo appuntamento».

Nel corso del Bioetica Festival prevista anche un'esposizione dal titolo “Giovani, giustizia ed arte”, che accompagnerà le due giornate di relazioni e confronti, secondo un progetto curato da Maria Galasso. Le opere sono espressioni di giovani artisti coordinati dal professor Mimmo Padovano. I lavori saranno esposti a Villa Durazzo domenica 22 e lunedì 23 agosto dalle 14:00 alle 17:30.

Per il programma completo del Bioetica Festival si allega pieghevole e si rimanda al sito www.bioeticafestival.it

Rapallo, intensificati i controlli notturni contro gli atti vandalici

Super User 17 Agosto 2021 193 Visite

Sono stati intensificati i controlli notturni sul territorio da parte della polizia municipale di Rapallo e di tutte le forze dell’ordine.

A seguito del continuo verificarsi di eventi incresciosi e vandalici infatti, sono state attenzionate alcune particolari aree della città, tra le quali la zona delle Clarisse. E’ stato inoltre sanzionato un esercizio commerciale che vendeva abusivamente alcolici dopo le tre di notte, contravvenendo alla norma nazionale attualmente in vigore. La contravvenzione applicata per ogni illecito commesso è stata pari a 6.000 euro.

L’esercizio trasgressore è stato prontamente segnalato all’ufficio commercio competente che valuterà la possibilità di una eventuale sospensione della licenza.

“Ringrazio la polizia municipale e tutte le forze dell’ordine che si stanno adoperando per garantire la sicurezza dei nostri cittadini e il decoro urbano attraverso la costante presenza degli agenti sul territorio e la visione delle telecamere di videosorveglianza - dichiara il sindaco Carlo Bagnasco - La nostra bellissima città non merita di essere deturpata da inutili atti di stupidità. Ringrazio l’assessore alla sicurezza Franco Parodi per il prezioso contributo.”

Mobilità green, Amt sperimenta 2 bus elettrici sulla linea Santa Margherita Ligure - Portofino

Super User 21 Luglio 2021 300 Visite

Prosegue e si amplia il progetto di AMT per la progressiva transizione verso il trasporto pubblico elettrico. Un’altra importante tappa verso la mobilità green è stata presentata oggi con l’introduzione, in via sperimentale, di due bus elettrici sulla linea 82 che collega Santa Margherita Ligure e Portofino. Si tratta della prima sperimentazione elettrica sul territorio metropolitano di levante che coinvolge due tra le più frequentate località del Tigullio. 

Il servizio partirà in via sperimentale domani, giovedì 22 luglio, e sarà attivo per tutta l’estate. Questa sperimentazione è funzionale al progetto assegnato da Città Metropolitana ad AMT per lo studio delle modalità di elettrificazione della linea bus Rapallo - Portofino. Le rilevazioni, che verranno effettuate in questi due mesi, consentiranno di definire le caratteristiche tecniche e funzionali dei mezzi e delle infrastrutture per quantificare gli investimenti necessari.

I due bus elettrici in servizio sulla linea 82 sono gli e-bus Rampini da 8 metri. I mezzi, modello Alé-EL, sono bus full electric, hanno 46 posti totali, sono lunghi 7.79 m e larghi 2.20 m, sono dotati di pianale ribassato, pedana per l’accesso delle persone in carrozzella, porta centrale scorrevole, impianti di climatizzazione e telecamere per la videosorveglianza a bordo. Gli e-bus hanno un sistema di ricarica notturna in rimessa (over night charging). I mezzi sono stati acquistati da AMT con parte del finanziamento complessivo di 17,5 milioni di euro del Decreto Genova 1, erogato da Regione Liguria.

Per poter organizzare il servizio degli e-bus sulla linea 82, è stato necessario effettuare complessi interventi presso la rimessa AMT di Rapallo che li ospiterà. I lavori eseguiti sono stati propedeutici alla realizzazione dell’infrastruttura di ricarica per l’alimentazione degli e-bus; in particolare sono state effettuate le seguenti attività:

- installazione di una nuova fornitura elettrica pari a 100kW (a fronte della precedente fornitura da 25kW);

- progettazione e posa in opera di nuovo quadro elettrico a servizio dell’impianto esistente e della ricarica elettrica;

- realizzazione di una via di cavi dedicata alla ricarica elettrica di lunghezza pari a circa 80 metri (di cui 55 metri con passerella sospesa e i restanti con scavo e passaggio interrato);

- installazione di prese per il collegamento del sistema di carica batterie degli e-bus. 

I due bus elettrici saranno in servizio giornalmente sulla linea 82 effettuando in totale 24 corse. Il resto del servizio continuerà ad essere svolto con tre bus a motore termico. Gli e-bus saranno impiegati principalmente tra le ore 13.00 e mezzanotte.

Dichiara il sindaco di Santa Margherita Ligure, Paolo Donadoni: “L’utilizzo dei mezzi elettrici sulle nostre strade era stato un desiderio comune del territorio che Santa Margherita Ligure aveva inserito nel piano strategico della mobilità della Città Metropolitana (Pums) pertanto accolgo positivamente l’avvio di questa sperimentazione. Auspico che la strada più bella del mondo sarà anche la più green! Ringrazio AMT e Città Metropolitana di Genova per l’attenzione che ripongono verso il nostro territorio”.

“Sin dai primi giorni in cui ho iniziato il mandato di sindaco a Portofino, cinque anni fa, ho avuto ben chiaro un obiettivo - sottolinea Matteo Viacava, sindaco di Portofino - Vale a dire quello di una trasformazione Green ed ecosostenibile del paese. Portofino rappresenta un’eccellenza nel mondo e, come tutte le eccellenze, ha la responsabilità di dare l’esempio e tracciare un cammino. Dopo il lungo lavoro svolto, quest’ultimo - solo temporale - passaggio è di fondamentale importanza. Emissioni zero, qualità della vita e bellezza: quello del nostro territorio è un futuro rivolto alla sostenibilità, alla sicurezza. Stiamo lavorando per le prossime generazioni”. 

“Ho sempre creduto e incentivato la mobilità sostenibile. Rapallo è stato uno dei primi comuni liguri che, sin dal mio insediamento nel 2014, si è dotato di automobili e moto elettriche - dichiara Carlo Bagnasco, sindaco di Rapallo e vicesindaco di Città Metropolitana - Auspico che la sperimentazione di AMT in atto diventi presto una realtà consolidata per la tratta Rapallo-Portofino con tutta la flotta di mezzi “green” a basso impatto ambientale e acustico”.

“La mobilità sostenibile è centrale nella strategia di AMT e prova ne sono i servizi con mezzi elettrici già avviati in ambito urbano - sottolinea Marco Beltrami, presidente di AMT - La tratta Rapallo - Santa Margherita Ligure - Portofino presenta caratteristiche potenzialmente interessanti per una elettrificazione; questa sperimentazione di due mesi ci consentirà di disporre di tutte le informazioni per procedere, grazie al sostegno di Città Metropolitana, alla progettazione di dettaglio del servizio e alla quantificazione degli investimenti necessari. Un ulteriore passo di AMT per la transizione verso un trasporto pubblico sempre più ecologico e sostenibile”. 

“Città metropolitana sta lavorando insieme all’azienda unica di trasporto su più obiettivi per migliorare la vita dei cittadini. In questo caso sulla tratta Santa Margherita Ligure, Portofino e Rapallo, in via sperimentale, si sta investendo sull’elettrico, non da meno tralasciando il gas metano e il futuristico idrogeno - dichiara Claudio Garbarino, consigliere di Città Metropolitana - Come consigliere trasporti e piano strategico della Città metropolitana ringrazio i tre sindaci, l’azienda unica AMT con il presidente Beltrami e, in primis, il Sindaco Bucci per l’ottima sinergia creata con un unico obiettivo: lasciare un mondo migliore di quello che abbiamo trovato”. 

Anche questi bus elettrici sono contraddistinti dalla livrea bianca e rossa, caratteristica di tutti i mezzi green dell’azienda. 

La linea 82 collega la stazione ferroviaria di Santa Margherita Ligure a Portofino, toccando le seguenti località: piazza Vittorio Veneto, Covo di Nord Est, Paraggi e Niasca. Dal primo luglio al 31 agosto le corse hanno una frequenza di 15 minuti per un totale di 132 corse giornaliere.

Da Santa Margherita Ligure la prima corsa è alle 5.58 e l’ultima alle 00.37; mentre il servizio da Portofino inizia alle 6.15 per terminare all’una di notte.

Per viaggiare sulla linea 82 è necessario munirsi di un titolo di viaggio dedicato, al costo di 3 euro per la solo andata e di 5 euro per l’andata e il ritorno. Il biglietto consente un solo viaggio sulla linea 82 e la libera circolazione nelle 4 zone consecutive (inclusa quella di partenza) nell’arco temporale di 75 minuti dalla timbratura. Il biglietto “Andata e ritorno” è valido nella giornata della prima convalida. È possibile acquistarlo presso le rivendite convenzionate oppure tramite la APP AMT.

Amministratori pubblici del Tigullio

A Rapallo si fanno i “Bilanci dei tempi nuovi” con Renzi, Gelmini, Sala, Toti, Bonaccini e Crepet

Super User 15 Luglio 2021 269 Visite

Questa estate a Rapallo è tempo di bilanci. Dal 17 al 25 luglio, la perla del Tigullio accoglierà i protagonisti delle istituzioni, dei media e della cultura per quattro giornate di incontri sui temi di attualità che hanno contraddistinto la prima metà dell’anno.

“Rapallo Protagonisti - Bilanci dei tempi nuovi” è il titolo della rassegna di eventi che si terrà in Piazza Martiri della Libertà. A fine luglio Rapallo diventerà così il fulcro del dibattito pubblico nazionale, un palcoscenico affacciato sul mare che sarà calcato da ospiti illustri.

L’appuntamento promosso dal Comune si aprirà sabato 17 luglio alle ore 18:30 con il senatore Matteo Renzi.

La rassegna proseguirà poi tra il 23 ed il 25 luglio con numerosi protagonisti della politica e del giornalismo. Tra gli altri, saranno presenti: il ministro per gli Affari Regionali Mariastella Gelmini, il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini, il sindaco di Milano Giuseppe Sala, il direttore de “Il Secolo XIX” Luca Ubaldeschi e l’opinionista e docente universitario Claudio Velardi. 

È inoltre prevista la partecipazione dello psichiatra e saggista Paolo Crepet che terrà un incontro dedicato al “bilancio sentimentale” della pandemia, soffermandosi su come l’emergenza Covid ha trasformato le nostre abitudini rivoluzionando le relazioni sociali e gli affett 

A moderare i dibattiti della tre giorni rapallina saranno la conduttrice del TG5 Simona Branchetti e il direttore di Formiche.net Roberto Arditti. Il programma dell’iniziativa è stato presentato quest’oggi nel corso di una conferenza stampa tenutasi presso la Sala Consiliare del Comune. 

Nel corso della conferenza il sindaco di Rapallo Carlo Bagnasco ha illustrato l’importanza strategica che un evento di questa caratura riveste per l’attrattività della città: “Questa mattina, come Sindaco e assessore alla cultura, sono orgoglioso di presentare insieme a prestigiosi ospiti l’evento clou delle manifestazioni culturali e di attualità di quest’anno: Rapallo Protagonisti, che prenderà il via nel mese di luglio, per proseguire in agosto e ritornare in un'edizione invernale. Questo appuntamento si prefigge di diventare il punto di riferimento della discussione politica nazionale. Un evento in cui si potrà misurare il “sentiment” del Paese, ossia avere il termometro della situazione socio politica economica in Italia, attraverso le testimonianze degli illustri ospiti coinvolti nella discussione: Matteo Renzi, Mariastella Gelmini, Beppe Sala, Giovanni Toti, Stefano Bonaccini, Paolo Crepet, Claudio Velardi, Luca Ubaldeschi. Grazie a questo evento, che si prefigge di diventare un incontro permanente due volte all'anno, porteremo Rapallo al centro della discussione e dell’interesse nazionale”. 

Il presidente del Consiglio comunale Mentore Campodonico ha commentato: “E’ molto interessante il tema delle semestrali: una sorta di bilancio che si intende fare due volte l’anno, non solo riguardo la politica ma anche economia e cultura. Iniziamo con una tematica che porta ospiti di grande livello; altri nomi di spicco sono attesi per l’appuntamento invernale, che ipotizziamo si tenga dal 7 al 9 gennaio 2022. Rapallo si porta così al centro dell’attenzione del Paese, con un dibattito di grande interesse anche in chiave di promozione della città”.

Elisabetta Lai, assessore al Turismo, ha chiosato: “Mai come oggi la politica è fondamentale. Gli ospiti che verranno a Rapallo sono protagonisti in quanto figure di spicco che hanno in mano le sorti del Paese, ma la stessa città diventa protagonista del dibattito politico e socio-culturale”.

Anche a Rapallo il mondo della cultura e degli eventi riparte da un appuntamento di respiro nazionale che metterà al centro le grandi questioni del nostro tempo affrontate da angolazioni diverse grazie a un parterre di ospiti eterogeneo e plurale. La rassegna sarà infatti un’occasione per fare un bilancio sui cambiamenti politici, economici e sociali che hanno caratterizzato la prima parte del 2021. Durante ciascun incontro si discuterà delle vicende di attualità che hanno segnato i mesi passati, approfondendone le cause e le conseguenze più rilevanti. Al contempo, in ogni dibattito si tenterà di delineare il profilo dell’Italia che verrà, analizzando i principali trend e ipotizzando possibili scenari futuri. 

L’ideazione e l’organizzazione dell’evento è curata dalla società di consulenza strategica Kratesis.

La partecipazione agli incontri sarà libera fino ad esaurimento posti.

Gli eventi saranno inoltre trasmessi in streaming sulla pagina Facebook di HelloRapallo.

Giorgia Meloni a Rapallo per presentare il suo libro

Super User 08 Luglio 2021 430 Visite

Venerdì 9 luglio, alle ore 17:00, Giorgia Meloni sarà al Chiosco della musica di Rapallo per presentare il suo libro, ‘Io sono Giorgia’.

Sul palco salirà anche il giornalista Mario Giordano, che intervisterà il presidente di Fratelli d’Italia.

Rapallo, la raccolta differenziata mantiene il 65%

Super User 05 Luglio 2021 165 Visite

La percentuale di raccolta differenziata sul territorio rapallese mantiene il 65%. I dati relativi a giugno 2021, in base al numero di utenti coinvolti e alle pesate dei materiali raccolti suddivisi per tipologia, attestano infatti la quota raggiunta. Un netto miglioramento rispetto allo stesso periodo del 2019, quando, a parità di tonnellaggio dei materiali raccolti, la percentuale di differenziata era ferma al 55%.

I responsabili Aprica, il gestore del servizio di pulizia sul territorio cittadino, spiegano che il motivo dell’incremento è da ricondurre a diversi fattori, legati ad una migliore qualità dei rifiuti. Sulla percentuale di differenziata hanno anche inciso i risultati più che positivi della raccolta porta a porta nelle frazioni cittadine e l’aumento degli esercenti aderenti alla raccolta porta a porta dedicata alle utenze non domestiche.

«Il 65% di raccolta differenziata è un risultato di cui siamo soddisfatti, significa che la strada imboccata dall’amministrazione comunale è quella giusta - commenta il consigliere incaricato alla Nettezza urbana, Andrea Rizzi - Continueremo a lavorare per migliorare costantemente questo trend positivo anche grazie all’impegno di tutti. Rispetto allo stesso periodo del 2019 abbiamo ridotto del 27% i rifiuti indifferenziati, un risultato che comporta meno materiale conferito in discarica e di conseguenza meno costi per la collettività. Ricordo infatti che non differenziare i rifiuti e inserire rifiuti non conformi nei contenitori di carta, plastica, organico, comporta un danno economico e ambientale che ricade direttamente sulla cittadinanza: se i rifiuti non sono differenziati correttamente, i costi di smaltimento aumentano e diminuiscono, nel contempo, la qualità dell'ambiente in cui viviamo e la possibilità di riciclare i materiali. Insieme ad Aprica inoltre, stiamo continuando a lavorare per migliorare il servizio di pulizia della Città, incrementare la frequenza del lavaggio dei marciapiedi anche fuori dal centro e potenziare il servizio di lavaggio dei cassonetti grandi e piccoli. Ricordo infine che per qualsiasi segnalazione, richiesta di informazione o ritiro di kit per le raccolte porta a porta è possibile recarsi presso l’infopoint Aprica di Piazza Venezia appena inaugurato».

Rapallo, al via le feste di luglio in onore di N.S. di Montallegro

Super User 01 Luglio 2021 258 Visite

Prendono il via oggi le Feste di luglio in onore di N.S. di Montallegro, patrona della Città. Anche quest’anno, in ottemperanza alle normative anti-Covid, l’evento più amato e atteso da rapallini e rapallesi vede il consueto programma rivisto e ridimensionato.

A dare il via alla “tre giorni” di festeggiamenti, la tradizionale cerimonia dell’Alzabandiera sul lungomare in concomitanza con la cerimonia della “Messa in Cassa” dell’Arca Argentea della Madonna di Montallegro alle 8 in punto in Basilica. I fedeli che desiderano assistere al rito, devono necessariamente partecipare alla Messa delle ore 7, fino ad esaurimento posti.

L’Alzabandiera, ossia l’innalzamento dei vessilli dei Sestieri cittadini sui pennoni, si limiterà all’esplosione dei “21 colpi” a salve dal molo degli Ampoixi (zona Porticciolo) e a due giri di “richiami”, il Saluto dei Sestieri alla Madonna di Montallegro dalle rituali postazioni di sparo.

Alle 5 del mattino, al Santuario di Montallegro, si concluderà la Novena dell’Alba, con il pellegrinaggio dei fedeli lungo la storica mulattiera e la Messa a cui si potrà assistere anche dal piazzale grazie al maxischermo installato per l’occasione.

Venerdì 2 luglio, giorno clou dei festeggiamenti, alle 12 in punto via alla “Sparata del Panegirico” in versione ridotta: l’accensione avverrà in prossimità della spiaggia “dei Cavallini” per concludersi con il roboante “ramadan” in rotonda Marconi. La “sparata”, incluso il Disegno del ramadan, verrà realizzata di concerto da tutti i Sestieri. Non è previsto lo spettacolo “a giorno” dalla chiatta e l’accesso al lungomare sarà limitato agli addetti ai lavori.

La sera del 3 luglio, la solenne Processione non sfilerà per le vie della città. L’Arca Argentea della Madonna di Montallegro verrà però esposta in piazza delle Nazioni dove, alle 21, verrà celebrata la Messa Solenne. Per poter partecipare, occorre prenotarsi presso la segreteria della Parrocchia dei SS. Gervasio e Protasio (nei giorni feriali, dalle 16 alle 18). La funzione religiosa verrà trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook del Comune di Rapallo.

Alle 22.30, il “Saluto dei Sestieri alla Madonna di Montallegro” con tre giri di “richiami” dalle consuete postazioni di sparo e i “21 colpi” saluteranno i festeggiamenti 2021. 

Per tutte e tre le giornate, non sono previsti spettacoli pirotecnici. Tornano invece le bancarelle, eccezionalmente trasferite in via Dante e via Diaz poiché la conformazione dei due tratti di strada è più idonea ad evitare assembramenti da parte di operatori e avventori rispetto alla consueta collocazione nel centro storico. A seguito di una riunione tenutasi stamane tra il sindaco Carlo Bagnasco, il vicesindaco Pier Giorgio Brigati e i rappresentanti degli operatori mercatali, l’amministrazione comunale ha tuttavia ritenuto opportuno concedere un sabato in via straordinaria per il posizionamento delle bancarelle sul lungomare in una giornata di luglio e agosto, che verrà concordata.

«Siamo consapevoli che l’opzione di via Dante e via Diaz non fosse ideale per gli operatori in quanto più defilata e meno di passaggio rispetto al centro storico - spiegano Bagnasco e Brigati - Hanno però compreso che quella, vista la necessità di garantire le condizioni di sicurezza, fosse l’unica alternativa possibile per quest’anno e hanno scelto di venirci incontro. In cambio, abbiamo concesso un sabato straordinario in passeggiata a mare. Alla luce delle problematiche emerse, si è convenuto inoltre di procedere, dall’anno 2022 in avanti, a una rivisitazione della collocazione della fiera nel centro storico nei giorni 1, 2 e 3 luglio, in sintonia con quanto recentemente deliberato dalla giunta comunale».

Rapallo, fiera del 1, 2, 3 luglio spostata in via Dante e via Diaz

Super User 24 Giugno 2021 285 Visite

Saranno via Diaz e via Dante (entrambe, nel tratto compreso tra il ponte Carristi d’Italia e il ponte Lorenzo Ricci) ad ospitare le 47 bancarelle che animeranno la tradizionale fiera del 1, 2 e 3 luglio, in occasione delle Feste di luglio. La decisione, già condivisa unanimemente dalla maggioranza consiliare, è stata approvata stamane dalla giunta comunale.

La scelta di trasferire in via eccezionale le bancarelle lungo gli argini del Boate è stata intrapresa poiché la conformazione dei due tratti di strada è più idonea ad evitare assembramenti da parte di operatori e avventori rispetto alla consueta collocazione nel centro storico.

«Come già detto, si tratta di uno spostamento straordinario e limitato esclusivamente all’anno in corso per garantire il rispetto delle normative anti-Covid - rimarca il sindaco Carlo Bagnasco - La delibera di giunta indica chiaramente che, dal prossimo anno, le bancarelle torneranno nel centro storico».

Edificio delle suore Maestre Pie a Recco, Buccilli: “Città Metropolitana recepisce le istanze del territorio”

Super User 23 Giugno 2021 379 Visite

Su iniziativa del consigliere Enrico Pignone è stata approvata all'unanimità dal Consiglio della Città Metropolitana di Genova una mozione che impegna l'ente proprietario dell'immobile, già sede dell'Istituto "Suore Maestre Pie", a destinare una quota parte del finanziamento proveniente dal Ministero della Pubblica Istruzione per la ristrutturazione del cespite nella sua interezza.

La mozione reca le firme di Enrico Pignone, Maria Grazia Grondona, Daniela Tedeschi, Elio Cuneo, Simone Franceschi, Claudio Villa.

Viene confermata la destinazione d'uso e i lavori di ristrutturazione riguarderanno gli spazi dedicati all'attività didattica e le aree verdi circostanti, delle quali è previsto un utilizzo di libero accesso da disciplinare nelle forme meglio viste.

La mozione presentata dal consigliere Enrico Pignone recepisce le istanze emerse negli incontri effettuati dallo stesso consigliere con i gruppi di opposizione presenti in Consiglio comunale a Recco, con i rappresentanti dell'associazione che raggruppa i giovani recchelini e con il comitato sorto per il recupero funzionale del bene immobile in questione.

Siamo certi che il sindaco di Recco, già nella fase di progettazione, collaborerà con Città Metropolitana di Genova per realizzare l'intervento come descritto dalla mozione votata all'unanimità.

Gian Luca Buccilli
Capogruppo di Civica a Recco

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip