Skin ADV

Levante

A Rapallo serata-evento per ricordare il maestro Ennio Morricone

Super User 06 Agosto 2020 165 Visite

Le splendide musiche del compianto maestro Ennio Morricone, con il golfo di Rapallo illuminato dalla luce dei lumini che scivolano in mare a fare da cornice unica e spettacolare. Si preannuncia un’atmosfera da favola per “Mission”, serata-evento organizzata dalla PA Croce Bianca Rapallese con il patrocinio del Comune di Rapallo.

Duplice, lo scopo dell’evento: rendere omaggio al grande compositore, direttore d’orchestra e Premio Oscar scomparso il mese scorso e a tutti gli operatori sanitari impegnati nell’emergenza da Covid-19. Il titolo non è quindi casuale: “The Mission” è la colonna sonora dell’omonimo film del 1986 composta, orchestrata e prodotta da Ennio Morricone. E una missione è quella dei tanti operatori sanitari e volontari che, durante l’emergenza da Coronavirus, hanno fatto e stanno facendo il possibile per salvaguardare la vita e la salute della popolazione.

La serata-evento, presentata questa mattina nel salone consiliare del municipio, è in programma domani, venerdì 6 agosto, con inizio alle 21. Location: il lungomare cittadino. Due, le postazioni musicali: la prima, a cura di Liguria Media, vedrà l’esibizione del pianista Andrea Bacchetti accompagnato dalla vocalist Chiara Bisso, da Eliano Calamaro, Roberto Mazzola e Daniele Guerci al violino, e da Silvia Groppo alla chitarra presso la Rosa dei Venti (antistante il Chiosco della Musica). Sul ponte della motonave Orion del Consorzio Marittimo del Tigullio, trasformata per l’occasione in un palco davvero speciale, troveranno invece posto i 48 musicanti del Corpo Bandistico “Città di Rapallo”.

Il sindaco Carlo Bagnasco ha espresso il suo plauso per l’iniziativa, ringraziando gli ideatori per la sensibilità dimostrata. Il presidente del consiglio comunale Mentore Campodonico, dal canto suo, ha posto l’accento sull’inedito legame tra l’opera del maestro Morricone e la missione di solidarietà intrapresa dagli operatori sanitari, «che hanno agito come veri eroi durante la pandemia».

Elisabetta Lai, assessore al Turismo, ha spiegato come, già nei momenti immediatamente successivi alla scomparsa del grande compositore e direttore d’orchestra, si sia messa in moto la macchina organizzativa per realizzare un doveroso tributo al grande artista, che si è poi andata ad intrecciare con l’omaggio agli operatori sanitari impegnati durante la pandemia: è nata quindi la collaborazione tra amministrazione comunale (oltre all’assessore Lai, promotrice dell’omaggio a Ennio Morricone è la consigliera alla Pubblica Istruzione Laura Mastrangelo), Croce Bianca Rapallese, Corpo Bandistico “Città di Rapallo”, Circolo Pescatori Dilettanti Rapallesi (i cui soci, come in occasione delle Feste di Luglio, si occuperanno della posa dei tradizionali lumini in mare) e Liguria Media. «E’ un piccolo sogno che si realizza - sottolinea Elisabetta Lai - L’idea era quella di celebrare il maestro Morricone con un evento un po’ inconsueto, diverso dal solito. Ho trovato persone che hanno subito apprezzato la proposta, mettendo insieme conoscenze e competenze. Credo che il risultato sarà molto bello e con un significato davvero particolare». 

Testimonial della serata sarà Giuseppe Russo, infettivologo della Asl4.

Durante la conferenza stampa sono intervenuti anche Fabio Mustorgi (presidente Croce Bianca Rapallese), Francesco Angiolani (presidente Corpo bandistico “Città di Rapallo”) e Claudio Caraffa (Circolo Pescatori Dilettanti Rapallesi), che ha portato i saluti del presidente Riccardo Repetto. Al termine, il violinista Eliano Calamaro ha eseguito i temi principali dei film “Nuovo Cinema Paradiso” e “Il Buono, il Brutto, il Cattivo”.

LE INTERVISTE DI VITTORIO SIRIANNI AL PRESIDENTE DELLA CROCE BIANCA RAPALLESE FABIO MUSTORGI, AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE DI RAPALLO MENTORE CAMPODONICO E L'ESECUZIONE DEL MAESTRO ELIANO CALAMARO DEL BRANO IL BUONO, IL BRUTTO E IL CATTIVO

 

A Recco un agosto di spettacoli per ripartire

Super User 31 Luglio 2020 113 Visite

Musica, teatro e voglia di stare insieme si fondono in “E-20/20, d’agosto a Recco”, la rassegna ideata e realizzata dal Comune di Recco per il mese di agosto 2020.  Le cinque serate a ingresso gratuito, dal 1° al 21 agosto, che svolgeranno nella sicura cornice di Lungomare Bettolo, vanno ad integrarsi nel ricco programma di "Recco, un'estate in Paradiso", manifestazione che da luglio sta animando la città del Golfo Paradiso. Il calendario di appuntamenti con i nomi amati dal grande pubblico è nato dalla collaborazione tra il Comune di Recco e uno tra i musicisti più accreditati del panorama nazionale: il direttore artistico Angelo Privitera, storico collaboratore di Franco Battiato.

Si parte sabato 1° agosto (ore 21.30) con Tullio Solenghi, accompagnato dalla Nidi ensemble, che presenta "Dio è morto e neanch’io mi sento tanto bene", monologo incentrato sugli esilaranti brani tratti dai libri di Woody Allen, coniugati con le musiche che hanno caratterizzato i suoi film più significativi. Venerdì 7 agosto (ore 21.30) Angelo Privitera propone alcune delle colonne sonore diventate grandi classici della musica internazionale, una magica serata che prevede la proiezione di immagini cinematografiche. Sul palco con il maestro Privitera, palco Emilia Belforte (violino), Denis Marino (chitarra) e special guest la giornalista Rai Antonella Sciocchetti. La musica resta al centro anche mercoledì 12 agosto (ore 22) quando arriverà Rudeejay, top dj e producer bolognese, considerato dagli appassionati un vero mito musicale e che farà ballare il pubblico (sarà reso obbligatorio l'uso della mascherina nell'area dance). Alla consolle anche 10Q e Vitera.

E’ l'evento dell'estate recchelina il concerto di Ron, giovedì 13 agosto (ore 21.30). L'autore di numerosi successi, scritti anche per famosi interpreti, presenterà una scaletta variegata contenente numerosi brani storici, molti dei quali scritti insieme a Lucio Dalla, che sono parte integrante della storia della musica italiana. Gran finale venerdì 21 agosto con The Beatbox, uno spettacolo che è molto più di un semplice tributo ai Beatles ma una performance che si propone di far rivivere l’energia e il fascino del mitico quartetto di Liverpool, per riscoprire i mitici anni '60.

Nel corso della conferenza stampa di presentazione svoltasi questa mattina nel Palazzo Comunale di Recco il sindaco Carlo Gandolfo ha sottolineato “il grande sforzo fatto con l’intento di rilanciare la città. Nonostante le difficoltà dovute al Coronavirus, il cartellone ha una proposta di grande livello, che non solo restituirà vitalità alla città, ma costituirà lo strumento indispensabile per il rilancio economico e turistico di Recco”.

"Il programma originario è stato necessariamente rivisto e ridotto - ha spiegato il direttore artistico Angelo Privitera, figura di spicco nel mondo musicale italiano - ma siamo riusciti ugualmente a creare un calendario in grado di proiettare Recco al centro degli appuntamenti liguri da non perdere nell'estate 2020”.

 Le interviste al sindaco Carlo Gandolfo e al direttore artistico Angelo Privitera: 

Regionali, a Santa Margherita Alongi incassa il sostegno di Pastine, Brunetti e De Giovanni

Super User 25 Luglio 2020 445 Visite

Questa mattina, nella suggestiva cornice di Nozarego, è stata presentata la candidatura alle prossime elezioni regionali di Salvatore Alongi (FI) che da oggi può contare sul sostegno di tre esponenti di spicco del panorama politico sammargheritese: Jolanda Pastine, Fabiola Brunetti e Alessandro De Giovanni, tutti e tre consiglieri comunali di minoranza a Santa Margherita Ligure.

“Abbiamo scelto Salvatore Alongi perché ci fidiamo di lui: una scelta che ricade sul valore della persona, al di là del mero colore politico. Sia chiaro però che, malgrado il nostro sostegno a Alongi, la nostra posizione in Comune non cambierà”, hanno detto i tre sostenitori che continueranno dunque a fare opposizione al sindaco di centrodestra Paolo Donadoni. 

Jolanda Pastine aggiunge: “Conosco Salvatore Alongi personalmente e professionalmente, entrambi siamo medici, anche se in reparti diversi e ho avuto modo di apprezzarlo. Sono sicura che farà bene per la nostra Regione ed avrà a cuore il Tigullio occidentale che, troppo spesso, è stato dimenticato.”

All’intervento precedente si aggiunge quello di Fabiola Brunetti: “Ho deciso di appoggiare Salvatore Alongi perchè è una brava persona. Disponibile al dialogo, conosce perfettamente il territorio e sono convinta potrà essere un punto di riferimento per Santa Margherita Ligure.”

Conclude gli interventi dei sostenitori, Alessandro De Giovanni: “Salvatore Alongi è uno stimato collega ed un ottimo politico. Rappresenta quello che per me è la buona amministrazione: competenza, impegno, semplicità, rispetto e contatto con la gente. Ritengo il voto a Salvatore una scelta coerente con l'amore per il territorio che ho sempre avuto e dimostrato nei miei anni di assessore ai servizi sociali nel Comune di Santa Margherita Ligure. 

“Ringrazio Jolanda, Fabiola e Alessandro per aver creduto alla persona e al professionista che è Salvatore Alongi - dichiara Carlo Bagnasco che aggiunge - insieme possiamo puntare verso un atteggiamento politico rinnovato, che prediliga le persone rispetto alle appartenenze e che includa anziché dividere”

“Il rapporto di stima e di fiducia è reciproco. Sono onorato di raccogliere sulla mia persona le preferenze di esponenti di spicco del panorama Tigullio, tre professionisti assoluti, amatissimi dai loro concittadini, donne e uomini del “fare” che condividono la filosofia del “lavoro”, perpetrata negli anni con Carlo Bagnasco a Rapallo, e che ora mi prefiggo di riproporre in Regione.” Ha dichiarato Salvatore Alongi”.

Presenti anche il coordinatore regionale di Forza Italia Carlo Bagnasco e il coordinatore cittadino di Santa Margherita ligure Adriano Bena.

 

La proposta della giunta di Recco: cancellare tre mesi di Tari per il commercio

Super User 24 Luglio 2020 100 Visite

Nel piano di rilancio dell'economia del territorio, minato in questi mesi dal Covid 19, rientra la riduzione del 25% della Tari ( tre mesi per l'anno 2020) per piccole imprese e le famiglie in difficoltà economica, categorie particolarmente colpite dal lockdown. La misura, che si aggiunge allo spostamento dei termini di scadenza della tassa sui rifiuti dal 30 giugno al 30 novembre (con conguaglio al 1° marzo 2021), è stata proposta dalla Giunta Gandolfo e sarà votata dal Consiglio comunale nel corso della prossima seduta di giovedì 30 luglio. Le agevolazioni prevedono la riduzione del 25% per le attività commerciali chiuse nei mesi di marzo, aprile e maggio. La stessa riduzione del 25% sarà applicata per le attività commerciali aperte nei mesi di marzo, aprile e maggio ma con un fatturato inferiore al 50% rispetto al medesimo periodo dell'anno precedente. E' inoltre prevista la riduzione del 50% per le famiglie in possesso di un ISEE inferiore ai 15mila euro, oppure 20mila in caso di nuclei familiari con quattro figli a carico. L'agevolazione aggiuntiva verrà finanziata con 135mila euro di risorse del bilancio comunale. Questa misura è stata promossa e fortemente voluta dal sindaco Carlo Gandolfo: "Come avevamo già annunciato, abbiamo deciso di sostenere le attività produttive e le famiglie in difficoltà economica con tre mesi di azzeramento della tariffa sui rifiuti. Una misura giusta e doverosa per dare un po' di respiro a quanti sono stati colpiti dalla crisi generata dal lockdown": 

L'agevolazione sulla Tari va ad aggiungersi ad altri provvedimenti adottati dalla Giunta Gandolfo: bando di concessione di contributi straordinari per il pagamento di una mensilità del canone di locazione per  pubblici esercizi e le imprese dei settori turistico-ricettivo, commercio, artigianato, della somministrazione al pubblico (bar ristoranti) e dei servizi alla persona (fra cui parrucchieri, barbieri, estetisti); esenzione, per i mesi di marzo, aprile e maggio, del canone per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche (Cosap) a beneficio di bar, ristoranti, pubblici esercizi, attività commerciali in genere e degli operatori del mercato settimanale; posticipo al 31 luglio della possibilità di pagare la prima rata IMU.

Inaugurata a Chiavari la centrale operativa ATP

Super User 20 Luglio 2020 183 Visite

E’ stata inaugurata questa mattina a Chiavari la nuova Centrale Operativa di Atp Esercizio, l’azienda di trasporto pubblico che ha sede a Carasco. Alla presenza del sindaco di Chiavari Marco Di Capua, del presidente di Atp Esercizio, Enzo Sivori, e del consigliere delegato ai Trasporti di Città Metropolitana, Claudio Garbarino, la Centrale 2.0 – come è stata immediatamente ribattezzata – ha aperto i battenti in corso Assarotti 1R nel centro di Chiavari. La cerimonia di inaugurazione ha visto anche la presenza di don Stefano Massini, vicario della diocesi di Chiavari, che ha impartito la benedizione dei nuovi locali. La nuova struttura è da oggi il cuore pulsante del sistema di controllo Atp ed è anche la prima in Liguria a interessare il servizio di trasporto pubblico extraurbano. Nei locali al piano terra troveranno posto tre diversi reparti, tutti quanti fondamentali: vestizione, controllo servizi di rete e radiomobile. Quest’ultima attività viene svolta dai capo piazza che sono sul territorio e sono muniti di radio mobile, in continuo collegamento con la Centrale Operativa. Il secondo reparto è il servizio controllo di rete, dipartimento cui fanno capo tutti gli autisti per qualsiasi necessità. E il terzo ufficio è anche il più complesso e importante: si tratta della “vestizione” perché composto da chi “veste” il servizio organizzando i turni, comprendendo il call center e i servizi noleggio extra. Alla guida di questo complesso ma fondamentale servizio è il direttore d’esercizio, che nel caso di Atp è Roberto Rolandelli. Lo stesso Rolandelli, insieme al coordinatore generale di Atp, Andrea Geminiani, hanno spiegato che «Grazie alla nuova Centrale Operativa e alla con Protezione Civile, Prefettura, forze dell’ordine e i servizi coordinati dal 118. Per quanto riguarda il numero di persone che lavoreranno nell’ambito della Centrale Operativa, sono previsti 8 responsabili maggiore professionalizzazione, si avrà una copertura totale e immediata dell’intera rete coperta dai mezzi Atp, ovvero 1500 chilometri». La Centrale Operativa di Atp sarà in costante collegamento anche di zona, mentre saranno 3 gli addetti al controllo servizio di rete dalle 5 alle 20. Poi ci sono 6 persone addetti alla vestizione servizio e call center. Il presidente di Atp, Enzo Sivori pone l’accento sul fatto che «La centrale operativa è lo strumento che ci consente di razionalizzare e coordinare in modo puntuale l'attività interna dell'azienda. Sarà garantita una reperibilità ininterrotta per ricevere segnalazioni su guasti e imprevisti e cercheremo sempre di fornire una risposta in tempo reale. La struttura non consente all'utente di interagire, ma avrà ricadute indirette anche su coloro che viaggiano sui nostri autobus perché lavorerà per migliorare la qualità del servizio». «Una cabina di regia in una nuova sala operativa, centro di controllo e presidio per il nostro territorio con l’obiettivo di migliorare ulteriormente i livelli di sicurezza, velocità d’intervento e integrazione tra tutte le linee - sottolinea il primo cittadino di Chiavari, Marco Di Capua - Grazie alla sinergia che si è instaurata in questi anni con Atp abbiamo fornito ai cittadini, ma anche ai turisti, diversi servizi di qualità come la Linea C2, il Discobus e la navetta per l’aeroporto Colombo». Di sicuro si tratta di un passo avanti importante nell’ambito di quella modernizzazione di Atp, iniziata da tempo, come dichiara Claudio Garbarino, consigliere delegato di Città Metropolitana: «Ringrazio il mio sindaco della Città Metropolitana, Marco Bucci, che ha compreso il valore aggiunto di questa azienda e ha dato fiducia ad Atp; naturalmente è stato ricambiato dalla capacità di tanti bravi professionisti che lavorano ogni giorno per il servizio pubblico. E’ anche importante che la Centrale Operativa, così come tanti servizi partiti negli ultimi due anni, sia una scelta condivisa con il territorio. In questo caso con il sindaco Di Capua, con cui abbiamo instaurato un’ottima collaborazione».

Recco, Gandolfo: "Arrivato il contributo per i lavori nell'asilo di via Milano"

Super User 11 Luglio 2020 122 Visite

E' in arrivo dal Ministero dello Sviluppo Economico, tramite il Gestore dei Servizi Energetici, il contributo di 9mila euro per l'efficientamento energetico dell'asilo di via Milano, un lavoro conclusosi in tempi rapidi lo scorso marzo con la sostituzione degli infissi in cinque aule. Ad annunciare il responso positivo alla richiesta, avanzata dal Comune di poter accedere al contributo sul tema del risparmio energetico erogato tramite il Gse (Gestore Servizi Energetici), sono stati il sindaco Carlo Gandolfo e l'assessore ai lavori pubblici Caterina Peragallo: "Si tratta di un'opportunità di contributo per le pubbliche amministrazioni, a sostegno degli interventi di riqualificazione degli edifici ai fini dell'efficienza energetica". Nello specifico i lavori hanno visto l'installazione di 2 porte antipanico, 2 finestre e 5 porte finestre a nastro, tutti moderni serramenti che consentiranno un risparmio energetico per la struttura, con un importo di spesa che ammonta a poco più di 22mila euro, mentre il contributo erogato dal Gse va a coprire il 40% dei costi.

Il sindaco Gandolfo e l'assessore Peragallo concludono: "Per accedere agli incentivi del cosiddetto 'conto termico' occorre rispettare un iter molto vincolante ed è per questo motivo che, a nome dell'Amministrazione, ci sentiamo in dovere di ringraziare per l'impegno e la professionalità il personale del Comune che ha seguito con rigore tutte le diverse fasi della procedura".

Recco, un cappotto termico per il palazzo sede del Comune

Super User 07 Luglio 2020 184 Visite

Gli interventi in corso per la riduzione dei consumi energetici nel Palazzo comunale di Recco non riguardano solo gli interni dell'edificio, con la realizzazione di un nuovo impianto illuminotecnico, la relativa sostituzione di tutte le lampade con corpi illuminanti a tecnologia led e la climatizzazione degli uffici. Con l'installazione dei ponteggi, sono infatti partiti anche quei lavori sull'edificio di piazza Nicoloso che prevedono la sostituzione dei serramenti, in modo da avere più luce e meno spifferi, e la posa di un cappotto termico su tutta la casa comunale per evitare dispersioni di calore. "Un intervento importante - dicono il sindaco Carlo Gandolfo e l'assessore ai lavori pubblici Caterina Peragallo - che coniuga risparmi economici, innovazione, efficienza e tutela dell’ambiente. Ha inizio la seconda fase di un progetto che vede rendere efficiente dal punto di vista energetico la casa di tutti i recchesi".

Rapallo, Cianci con i sestieri e la tradizione dei fuochi di luglio

Super User 03 Luglio 2020 2117 Visite

“Ancora poche ore e cominceranno le feste di luglio. Fin da bambino ho sempre aspettato un momento con particolare trepidazione: la sparata del Panegirico e il ramadan, la perfetta unione di tradizione e devozione. Il disegno ideato da Mattia Struzzo e Emanuele Naggi è ormai completato. Un pensiero speciale lo voglio rivolgere a chi ci guarda dall'alto, ai nostri nonni e genitori che negli anni hanno contribuito a custodire e tramandare la gioia di queste giornate.
Viva i Sestieri di Rapallo, viva le feste di luglio!”. Così Domenico Cianci, candidato alle regionali con la lista Toti Presidente.

Rapallo, ripulito il tetto del monastero di Valle Christi

Super User 27 Giugno 2020 182 Visite

In queste ore il tetto del monastero di Valle Christi è stato ripulito dalla ditta di giardinaggio Marco Fenelli grazie all’interessamento di Domenico Cianci, candidato consigliere regionale nella lista civica Toti Presidente.

Il campanile cuspidato, con archetti e trifore nella cella campanaria, si staglia, ancora intatto, sugli archi gotici delle volte crollate e sull’abside e il transetto, unici elementi ancora in piedi: Valle Christi è uno degli scenari più pittoreschi e suggestivi di Rapallo, un posto da scoprire e valorizzare immerso nel verde del Golf; quest’anno è stato candidato dal Fai a luogo del cuore 2020, progetto di sensibilizzazione sul valore del nostro patrimonio che permette ai cittadini di segnalare attraverso un censimento biennale i luoghi da non dimenticare: dopo il censimento il FAI sostiene una selezione di progetti promossi dai territori a favore dei luoghi che hanno raggiunto una soglia minima di voti.

 Votiamo per Valle Christi, basta un clic: fondoambiente.it/luoghi/valle-christi?ldc

Forza Italia inaugura a Rapallo lo Sportello del pensionato

Super User 26 Giugno 2020 212 Visite

Lo Sportello del pensionato: presentato ieri mattina nella sede di Forza Italia - Rapallo, il nuovo servizio per la tutela dei diritti inespressi.

Soddisfare i “diritti inespressi” di chi ha lavorato per una vita intera: questo è l’obiettivo dello “Sportello del pensionato”, presentato questa mattina nella sede di Forza Italia di Rapallo in Via Tubino 24, fortemente voluto e promosso dal candidato consigliere alle prossime elezioni regionali Salvatore Alongi con il sostegno del coordinatore regionale di Forza Italia Carlo Bagnasco.

I diritti inespressi sono quella categoria dei diritti di cui i pensionati non vengono a conoscenza a meno che non ne facciano esplicita richiesta e dei quali la maggior parte si trova completamente all’oscuro.

A gestirlo sarà Benito La Manna, ex direttore del personale di Poste Italiane di Genova e per molti anni sindacalista.

La Manna offrirà a tutti coloro che ne faranno richiesta consigli a titolo completamente gratuito.

Le consulenze offerte verteranno su molteplici materie tra le quali, previdenza e assistenza sociale materie fiscali quali la compilazione del modello 730.

I cittadini più anziani (e non solo) di Rapallo potranno rivolgersi allo sportello previo appuntamento telefonico, contattando La Manna al numero 347 6241949, il servizio sarà fruibile in via Tubino ogni mercoledì e venerdì dalle 10.00 alle 12.00.

Lo sportello prenderà il via nel corso della prossima settimana e si modulerà, anche arricchendosi a seconda delle richieste che perverranno.

“In qualità di coordinatore regionale di Forza Italia sono orgoglioso di supportare le tante iniziative dei candidati alle prossime elezioni regionali - dichiara Carlo Bagnasco - Il dottor La Manna è il professionista perfetto per la buona riuscita di questo ambizioso progetto  pensato come un servizio vero e proprio"

"Il progetto presentato stamani risulta totalmente in linea con i fondamenti del partito, da sempre rivolto al sostegno di chi lavora e di chi ha lavorato per anni - dichiara   Salvatore Alongi - Benito La Manna vanta svariate competenze e lunga esperienza nel settore assistenziale che saranno adatte a creare un punto di riferimento per i pensionati e per tutti coloro che necessiteranno del suo aiuto”.

 

Rifiuti ingombranti, inaugurato a Recco il nuovo centro di raccolta AMIU

Super User 17 Giugno 2020 300 Visite

E' stato inaugurato oggi a Recco il nuovo Centro di Raccolta Amiu in Via della Né (zona Collodari). Il Centro di Raccolta è un'area di circa 1.000 metri quadrati, dove i privati cittadini e le attività possono portare gratuitamente i propri rifiuti: materiali ingombranti, mobili, arredi, piccoli e grandi elettrodomestici e anche rifiuti urbani pericolosi come ad esempio gli olii e le vernici.

Il Centro di Raccolta è presidiato da operatori Amiu incaricati dell'accettazione, della gestione e dell'assistenza. Tutto quanto raccolto è avviato al recupero e riciclo in impianti specializzati e, qualora non sia possibile, smaltito nel pieno rispetto delle normative, dell'ambiente e della salute della comunità.

"Con l'apertura del nuovo Ecocentro si completa un percorso durato da tempo – ha dichiarato Carlo Gandolfo, sindaco di Recco - che consentirà all'Amministrazione di conseguire gli obiettivi prefissati del miglioramento della raccolta differenziata e di intervenire nella riduzione delle tariffe. In questa moderna e attrezzata struttura i cittadini avranno la possibilità di disfarsi gratuitamente di oggetti in disuso e ridurre la cattiva abitudine dell'abbandono indiscriminato dei rifiuti sul territorio".

Nella prima fase di avvio del servizio i giorni d’apertura saranno tre a settimana, con i seguenti orari: martedì e giovedì solo al mattino (orario 9/12); sabato sia al mattino che al pomeriggio (orario 9/12 e 13.30/16.30). Una volta a regime seguirà poi un progressivo aumento dei giorni di apertura, individuando anche una giornata specifica su prenotazione a disposizione esclusiva di attività e imprese (utenze non domestiche).

"L'impegno di Amiu su Recco è importante ed è legato al miglioramento del decoro della città e all'incremento del dato della differenziata - ha sottolineato Tiziana Merlino, direttore generale di Amiu - Già dai primi giorni di partenza del progetto abbiamo attivato un programma personalizzato, finalizzato alla crescita della raccolta differenziata e volto a migliorare l'accoglienza di una località che ha una grande vocazione turistica. Il nostro impegno è stato e sarà massimo, per centrare tutti gli obiettivi prefissati. In questo senso, il Centro di Raccolta si inserisce proprio nel quadro complessivo di orientamento al recupero e riciclo di materiali".

Alcuni esempi di rifiuto ingombrante: mobile, armadio, sedia, tavolo o tavolino, comò o comodino, pensile o scaffale, rete letto, materasso, scarpiera, porta o persiana, asse da stiro, bicicletta, paio di sci, scala, stendibiancheria, passeggino, carrozzina.

Alcuni esempi di elettrodomestici (RAAE - Rifiuti da Apparecchi elettrici ed elettronici): forni a microonde, televisore, computer, monitor, stampante, modem, telefonini, tostapane, asciugacapelli, frullatore, ferro da stiro, robot da cucina, consolle videogiochi, lettori dvd, videoregistratore, telecomando. L’Ecovan+ ritira anche elettrodomestici come frigorifero, lavatrice, lavastoviglie.

Alcuni esempi di rifiuto pericoloso: batteria auto o moto, olio da cucina o per frittura, pile usate di ogni tipo (stilo, torcia, pastiglia), vernici e solventi, pitture, sverniciatori, acidi, diluenti, collanti, stucchi, sigillanti, smacchiatori, lucidanti, antiruggine, farmaci scaduti.

Da questa settimana è inoltre a disposizione della cittadinanza di Recco una linea dedicata, con il nuovo numero telefonico 010 8980.800, per informazioni, segnalazioni, richieste e per prenotare il servizio gratuito di ritiro a domicilio piano strada (carrabile e pubblica) dei rifiuti ingombranti e di sfalci e potature del proprio giardino.

  

Fondi centri estivi, Buccilli (lista Civica) sollecita il Comune di Recco

Super User 06 Giugno 2020 203 Visite

Da Gian Luca Buccilli, capogruppo della lista Civica in Comune a Recco, riceviamo e pubblichiamo.

L'allegato n. 8 del dpcm 17 maggio 2020, recante norme per il contenimento dell'emergenza epidemiologica da Covid 19, consente la riapertura dei centri estivi a partire dal 15 giugno p.v. e definisce le linee guida per la gestione delle attività socio educative e di quelle ludico ricreative.

I centri estivi dovranno possedere determinate caratteristiche, che a loro volta andranno a generare oneri ulteriori a carico dei soggetti gestori.

Il decreto Rilancio, all'art.105, prevede l'erogazione di 150 milioni di euro a favore dei comuni, a valere sul Fondo per le politiche della famiglia.

Il contributo finanzia anche iniziative in collaborazione con soggetti privati, destinate a bambine/ragazze e bambini/ragazzi di età compresa tra i tre e i quattordici anni, per i mesi da giugno a settembre 2020.

Per essere inclusi nel riparto dei fondi messi a disposizione dal Governo centrale, i comuni sono chiamati a manifestare, entro il 10 giugno p.v., il proprio interesse ad attivare i servizi di cui all'art.105 del decreto Rilancio.

Questa manifestazione di volontà viene raccolta da Anci e inoltrata tramite la Regione al Ministero competente.

Civica ha sollecitato il sindaco a porre in essere gli atti richiesti, da tramettere ad Anci insieme alla scheda di rilevazione, per consentire la partecipazione del Comune di Recco al riparto dei fondi.

Restiamo convinti dell'importanza strategica che i centri estivi rivestono e della necessità che il servizio da loro erogato rispetti non solo le linee guida igienico sanitarie ma anche un elevato standard di qualità.

Crediamo valga la pena di ricordare come a causa dell'emergenza epidemiologica e della conseguente chiusura delle scuole, il Governo abbia messo in campo, attraverso il decreto Cura Italia, diverse misure a sostegno delle famiglie con figli.

Tra queste figurano i congedi parentali straordinari e i bonus baby sitter.

Con il decreto Rilancio, per i beneficiari del bonus baby sitter è stata prevista la possibilità di utilizzare le somme disponibili per l'iscrizione ai centri estivi dei figli di età non superiore a dodici anni; il limite di età viene meno nel caso di soggetti disabili, purché iscritti a scuole di ogni ordine e grado.

Civica ha più volte richiesto al sindaco di organizzare un servizio capace di orientare e facilitare il cittadino nell'accesso alle misure di welfare introdotte dai dpcm Cura Italia, Liquidità e dal decreto Rilancio.

Gian Luca Buccilli
Capogruppo di Civica.

Commercio, Cianci: "Da Rapallo arriva un bel segnale di fiducia"

Super User 02 Giugno 2020 917 Visite

Fiocco rosa nel commercio di Rapallo: in via Betti 3 ha aperto "Il Castello", negozio di Paola Appennini che vende profumatori per ambienti, candele, articoli regalo, prodotti per la pulizia domestica e la cura della persona rigorosamente biologici e alla spina per salvaguardare l'ambiente.

All'inaugurazione erano presenti il sindaco di Rapallo Carlo Bagnasco, il presidente del Consiglio comunale Mentore Campodonico, l'assessore al Turismo Elisabetta Lai e il candidato consigliere regionale nella lista Toti Presidente Domenico Cianci.

"In un momento particolarmente difficile per il commercio nazionale, da Rapallo arriva un bel segnale di ripartenza e fiducia nel futuro", ha commentato Mimmo Cianci.

La signora Paola Appennini con il sindaco Carlo Bagnasco, il presidente del consiglio comunale Mentore Campodonico, l'assessore Elisabetta Lai e Mimmo Cianci

Recco, passa ad Amiu la gestione del servizio di igiene urbana

Super User 29 Maggio 2020 331 Visite

Il mese di giugno doveva segnare lo spartiacque tra il vecchio servizio di raccolta dei rifiuti urbani gestito dalla Idealservice e il nuovo affidato al consorzio di imprese formato da Amiu e Idealservice, che si occuperà del Golfo Paradiso. E invece a seguito dei provvedimenti finalizzati al contenimento del Covid19 è stato inevitabile il rinvio a dopo l'estate. Un ritardo dovuto alla necessità che il nuovo gestore, come prima tappa dell'attivazione del nuovo servizio, avrebbe dovuto illustrare le nuove modalità di conferimento dei rifiuti ai cittadini, attraverso incontri e riunioni, con forte rischio di assembramenti. Nel frattempo Amiu - cui Recco farà riferimento - ha dato la propria disponibilità a subentrare, già dal prossimo 1° giugno, nella gestione del servizio di igiene urbana. "L'ufficio ambiente - spiega l'assessore Edvige Fanin - sta affiancando l'Amiu per le verifiche sul territorio, al fine di adottare misure di rafforzamento della situazione attuale in vista del nuovo appalto".

Intanto sono aumentati i controlli con azioni congiunte, coordinate dallo stesso assessore Fanin, dell'ufficio ambiente e della Polizia Locale, per individuare i trasgressori e sanzionarli. "I danni all’ambiente - dicono il sindaco Carlo Gandolfo e l'assessore Fanin - ha anche come prima conseguenza un aumento di costi per tutta la comunità, perché lo scarico abusivo e i comportamenti incivili richiedono poi interventi di rimozione, pulizia, bonifica, oltre a una cattiva qualità della raccolte differenziata".

A seguito dell'emergenza sanitaria da Covid19 si è ulteriormente aggravata anche la presenza di cinghiali, soprattutto a ridosso delle aree frazionali, a causa degli spostamenti limitati delle persone e con il conseguente aumento di razzie nei bidoni dell'umido. L'ufficio ambiente sta provvedendo, in collaborazione con l'ufficio manutenzione, a bloccare i bidoni nelle postazioni più critiche, proprio per arginare il fenomeno della presenza di ungulati. I raid dei cinghiali sono un problema comune a tutto il territorio ligure, da mesi all'attenzione di ANCI, sede in cui attraverso numerosi incontri si è affrontato il tema, con un continuo confronto sulle possibili soluzioni. "Facciamo appello al senso civico dei cittadini sul rispetto delle regole di conferimento - concludono il sindaco Gandolfo e l'assessore Fanin - in quanto la quotidiana presenza di bidoni riversati dai cinghiali con rifiuti di 'umido' sparsi lungo le strade è la dimostrazione che alcuni utenti conferiscono ogni giorno, erroneamente, la frazione organica.  Ed è proprio l'umido che attira i cinghiali a scendere per cercare provviste di cibo".

Sestri Levante, Giuseppe Ianni coordinatore cittadino di Forza Italia

Super User 25 Maggio 2020 695 Visite

E’ Giuseppe Ianni il nuovo coordinatore cittadino di Forza Italia a Sestri Levante. La nomina è stata ufficializzata quest’oggi dal coordinatore provinciale Giorgio Tasso, d’intesa con il coordinatore regionale Carlo Bagnasco. 46 anni, laureato in giurisprudenza, avvocato, Ianni ha collaborato con diverse importanti aziende. E’ stato candidato sindaco di Sestri Levante nel 2008 per la coalizione di centrodestra e consigliere comunale dal 2008 al 2013, rivestendo anche il ruolo di capogruppo. E’ sommelier e delegato FISAR di Tigullio e Cinque Terre, nonché membro del Coordinamento della zona del Nord Ovest.

“La nomina di Giuseppe Ianni è un altro passo in avanti nel percorso di rafforzamento del nostro partito sul territorio”, dichiarano Bagnasco e Tasso. “Siamo certi che, in forza della sua preparazione, della sua passione politica e del suo amore per la città, Ianni saprà contribuire alla crescita di Forza Italia in una realtà importante qual è quella di Sestri Levante”. 

“Ringrazio il coordinatore regionale Carlo Bagnasco e il coordinatore provinciale Giorgio Tasso per la stima dimostrata nei miei confronti e per il ruolo affidatomi”, afferma Ianni. “Sono davvero onorato di essere il nuovo coordinatore cittadino e mi impegnerò da subito affinché il nostro movimento politico possa essere un punto di riferimento importante a Sestri Levante. Sento un rinnovato entusiasmo per Forza Italia; un entusiasmo che, unito a competenza e serietà, ci consentirà di essere protagonisti per il futuro della nostra bellissima città. Voglio anche ringraziare i parlamentari del nostro territorio, Roberto Bagnasco e Roberto Cassinelli, il consigliere regionale capogruppo Claudio Muzio e il portavoce regionale del partito, Gianteo Bordero, per la fiducia accordatami”.

“Ho conosciuto Giuseppe Ianni in occasione delle elezioni comunali di Sestri Levante nel 2008”, dichiara Muzio. “In una situazione non facile, Giuseppe riuscì ad ottenere un risultato lusinghiero, che consentì all’allora Popolo della Libertà di portare in Consiglio 4 rappresentanti. La nomina odierna è dunque la prosecuzione di un percorso comune. Sono convinto che Ianni, con la collaborazione e il sostegno degli iscritti e militanti di Forza Italia di Sestri Levante, potrà rafforzare e far crescere la presenza del partito nella Bimare. A lui i migliori auspici di buon lavoro”, conclude il capogruppo di Forza Italia in Regione.  

FI, Alessandro Mazzarello nuovo coordinatore di Rapallo

Super User 23 Maggio 2020 404 Visite

Il coordinatore provinciale di Forza Italia Giorgio Tasso, d’intesa con il coordinatore regionale Carlo Bagnasco, ha nominato Alessandro Mazzarello nuovo coordinatore cittadino di Rapallo. Mazzarello ha 41 anni ed è responsabile produzione di un’azienda di Carasco specializzata in ponti radio a microonde. E’ stato consigliere comunale di maggioranza a Rapallo dal 2017 al 2019. Molto attivo nell’organizzazione di eventi nella sua frazione di Sant’Andrea di Foggia, da più di 30 anni è un “cristezante”, coltivando in diverse confraternite la passione del portatore di “Cristi” ereditata dal padre. Mazzarello raccoglie le redini della guida del partito da Giorgio Tasso, che dal 21 febbraio ricopre l’incarico di coordinatore provinciale.

“Quella di Alessandro Mazzarello come nuovo coordinatore cittadino di Rapallo – dichiarano Bagnasco e Tasso – è una scelta condivisa dalla base: Alessandro gode infatti della stima e della fiducia dei militanti e degli iscritti di Forza Italia nella nostra città. Abbiamo avuto modo di conoscerlo meglio in Consiglio Comunale nella seconda parte del precedente mandato e ne abbiamo apprezzato l’equilibrio e la visione politica e amministrativa. Successivamente – proseguono il coordinatore regionale e il coordinatore provinciale - Mazzarello si è candidato nella lista di Forza Italia alle elezioni comunali del 2019: ci ha messo la faccia in un momento non facile per il nostro partito e, pur non eletto in Consiglio, ha ottenuto un risultato più che lusinghiero, che dimostra la stima che i cittadini nutrono nei suoi confronti. Verificata la sua disponibilità, abbiamo perciò deciso di procedere con la nomina”.

“Ringrazio Carlo Bagnasco e Giorgio Tasso per questa nomina, così come tutti gli amici di Forza Italia a Rapallo, un gruppo forte e coeso di cui mi onoro di essere coordinatore”, afferma Mazzarello. “Mi metto a disposizione per continuare il grandissimo lavoro svolto da tutto il coordinamento, dai militanti, dagli iscritti, da una realtà di persone di cui il partito è fiero e orgoglioso. Voglio inoltre ringraziare i parlamentari del nostro territorio, Roberto Bagnasco e Roberto Cassinelli, e il nostro consigliere regionale capogruppo Claudio Muzio”, conclude il nuovo coordinatore cittadino di Rapallo. 

Domenico Cianci: “No ad un nuovo supermercato a Recco”

Super User 22 Maggio 2020 1210 Visite

"Giù le mani dai commercianti locali. Non servono altri supermercati nazionali; in questa grave crisi dobbiamo difendere i nostri negozi". Interviene così Domenico Cianci, candidato alle elezioni regionali della lista Toti Presidente, sulla possibile realizzazione di un nuovo supermercato all'uscita del casello autostradale di Recco.

"In questo periodo - prosegue Cianci -, dopo mesi di chiusura e con l'incertezza causata dalla pandemia di Covid-19, non servono grandi supermercati gestiti da gruppi nazionali ma maggior sostegno e attenzione alle piccole/medie realtà locali. Sarebbe un ulteriore colpo per il commercio locale. Ciò vale per Recco, come per tutto il Golfo Paradiso e il Golfo del Tigullio senza".

"In questi giorni si sta affrontando il tema dell'apertura di un nuovo supermercato proprio nel Comune di Recco, all'uscita del casello autostradale. Una posizione che calamiterà anche quei clienti che magari escono al casello di Recco ma hanno casa a Camogli, Pieve, Sori, Bogliasco senza dimenticare Avegno ed Uscio.

Si tratta di una situazione che metterebbe a rischio la tenuta economica dei piccoli negozi di prossimità. Parliamo di arrecare danno ad attività storiche, mettendo a rischio lavoro e famiglie. Se questa è la scelta dell'amministrazione cittadina, la trovo assurda e inaccettabile.

Personalmente mi batterò sempre dalla parte dei negozianti. Serve una vera e propria mobilitazione. E, se sarà necessario, anche la scelta di difendersi in sedi legali, magari con una class action".

Ricostruzione porto Riva, Cianci: “Preoccupato per la balneazione”

Super User 21 Maggio 2020 1391 Visite

“La ricostruzione, il rinforzo e l’adeguamento del porto turistico Carlo Riva rappresentano un'ottima notizia, un ulteriore messaggio positivo e di speranza dopo la ripartenza di questi giorni e sono sicuro che i lavori verranno eseguiti nel pieno rispetto delle autorizzazioni e prescrizioni”. A dirlo è Mimmo Cianci, candidato alle regionali liguri con lista del presidente Toti.

Per Cianci “il porto, pesantemente danneggiato dalla mareggiata del 2018, è una delle tante eccellenze che può vantare Rapallo, così come lo sono il Circolo Golf e Villa Azzurra nei rispettivi settori, sportivo e sanitario. Lo scalo ha importanti ricadute economiche, occupazionali e turistiche per l'intera Regione, di cui mi risulta che l'impatto economico sul territorio viene stimato da l'UCINA in circa 14.000.000,00 di euro, saprà rialzarsi anche questa volta più forte di prima come già ha fatto anche nella mareggiata del 2000. I lavori di messa in sicurezza, il cui inizio è programmato per questo giugno e quindi in concomitanza con la stagione estiva, dovranno essere realizzati con la garanzia che non influiscano in alcun modo sulla balneazione. E mi riferisco sia all'aspetto visivo (l'intervento potrebbe provocare un intorbidimento delle acque) sia a quello ancora più importante della qualità delle acque”.

“Alla luce del complicato momento che stiamo provando a lasciarci alle spalle, Rapallo non può assumersi il minimo rischio di un eventuale, temporaneo, divieto di balneazione che avrebbe ripercussioni pesantissime sul turismo e, di conseguenza, sull'immagine della città”, conclude Cianci.

Rapallo, Fincantieri ricostruirà il porto Carlo Riva

Super User 19 Maggio 2020 313 Visite

Questa mattina Fincantieri Infrastructure, società controllata del noto gruppo Fincantieri, attraverso un comunicato stampa ha reso nota la sottoscrizione di un contratto per la ricostruzione, il rinforzo e l’adeguamento del porto Carlo Riva.

Il porto verrà ricostruito secondo standard ingegneristici di massima qualità e livelli di sicurezza molto elevati, fondamentali per rispondere adeguatamente a fenomeni meteo marini di pari portata rispetto a quelli avvenuti nell’ottobre del 2018.

I lavori verranno avviati nel prossimo mese di giugno e avranno una durata di circa 15 mesi e nel giugno del 2021 sono previsti il completamento della diga foranea e del muro paraonde.

“Questa mattina ho appreso con soddisfazione la sottoscrizione di questo importante accordo tra la società del porto turistico Carlo Riva e Fincantieri, uno dei più importanti complessi cantieristici al mondo - dichiara il sindaco Carlo Bagnasco - sono sicuro che la realizzazione di quest’opera sarà fondamentale non solo per un rilancio turistico della città ma anche per la messa in sicurezza di tutto il territorio”.

Cinghiali urbani, il Comune di Recco blocca i bidoni dei rifiuti

Super User 18 Maggio 2020 294 Visite

Il fenomeno è diventato anche più frequente durante il periodo dell'emergenza coronavirus a causa della minore presenza umana: i cinghiali che si spingono indisturbati, spesso con i cuccioli, alla ricerca di cibo tra i bidoni dei rifiuti. Sono sempre di più i residenti, soprattutto nelle aree frazionali, che chiedono al sindaco Carlo Gandolfo di intervenire per ripristinare ordine e pulizia lungo le strade, per ridurre i rischi legati alla presenza degli ungulati sul territorio cittadino. Così per impedire che i cassonetti dell'umido siano svuotati da continui raid dei cinghiali, il primo cittadino di Recco e l'assessore all'ambiente Edvige Fanin sono corsi ai ripari con un semplice ma efficace rimedio: l'utilizzo di staffe di metallo per bloccare i bidoni che gli animali, in cerca di cibo, abbattono. Con l'intervento dell'assessorato alla manutenzione, guidato da Caterina Peragallo, in alcune zone della città i contenitori sono stati già agganciati in maniera veloce e salda ai guard-rail. "Il problema della presenza di cinghiali nell'area urbana - spiegano il sindaco Carlo Gandolfo e l'assessore all'ambiente Edvige Fanin - è diventata una criticità ambientale e di sicurezza che stiamo affrontando con tenacia. Ricordiamo ai cittadini di non abbandonare i rifiuti al suolo. Inoltre, in questo momento ci sono altre priorità ma pensiamo sia opportuno, appena passata questa emergenza, ci si sieda attorno a un tavolo con la Regione Liguria e con tutte le parti coinvolte e si prenda una decisione per risolvere definitivamente la questione".

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip