Skin ADV

Notizie

Ghio e Bagnasco nel consiglio nazionale Anci

Super User 20 Novembre 2019 27 Visite

I sindaci Valentina Ghio (Sestri Levante) e Carlo Bagnasco (Rapallo) sono entrati nel consiglio nazionale di Anci, l’associazione dei comuni italiani.
Presidente è stato rieletto il sindaco di Bari Antonio Decaro.

Stati Generali della Liguria e presentazione di Cambiamo!

Super User 19 Novembre 2019 262 Visite

L'appuntamento è al Padiglione B (il Jean Nouvel) della Fiera di Genova, dalle 9:00 di sabato 23 novembre, per gli Stati Generali della Regione Liguria, cui sono stati invitati in massa ad intervenire amministratori locali e rappresentanti delle categorie liguri. Sarà il governatore Toti alle 9:30 a introdurre i lavori che si concluderanno alle 13. Dalle 15:30 partiranno i tavoli tematici, ai quali ognuno dei presenti potrà partecipare liberamente. Alle 17:00 è prevista una "case history" su Ponte Morandi col sindaco-commissario Marco Bucci.

Domenica 24 novembre, dalle ore 9:15, sempre nel Padiglione B, sarà invece la volta della presentazione di “Cambiamo!”, la nuova creatura politica di Giovanni Toti.

A Genova cittadinanza lampo per Liliana Segre

Super User 19 Novembre 2019 123 Visite

Solo martedì scorso il Consiglio comunale di Genova aveva votato all'unanimità un ordine del giorno della maggioranza, proposto dal capogruppo di Forza Italia Mario David Mascia, che aveva impegnato sindaco e giunta a conferire la cittadinanza onoraria a Liliana Segre, la senatrice a vita scampata al lager di Auschwitz.
A distanza di meno di una settimana la giunta Bucci, riunita in seduta straordinaria, ha deliberato la relativa proposta, che sarà portata all'ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale, in programma giovedì 21 novembre. Se l'aula darà il via libera col suo voto favorevole, il sindaco di Genova potrà conferire l'onorificenza già domenica prossima, 24 novembre, quando la senatrice sarà ospite del premio Primo Levi a palazzo Ducale.

Intitolare la sala del Consiglio regionale a Pertini

Super User 18 Novembre 2019 136 Visite

“Sarei ben lieto che l’Assemblea legislativa ligure intitolasse a Sandro Pertini l’Aula consiliare. L’attuale giunta, del resto, fin dall’inizio del suo mandato ha valorizzato la figura di Pertini, ristrutturando la sua casa natale a Stella, istituendo le Giornate Pertiniane, invitando il Presidente della Repubblica Mattarella a partecipare e programmando una serie di iniziative di coinvolgimento delle scuole e dei giovani e di sensibilizzazione e di approfondimento della sua figura. Inoltre a febbraio 2020 in occasione del trentennale dalla sua morte aderiremo a eventi organizzati in suo onore, per i quali abbiamo già programmato a bilancio una copertura di fondi straordinaria. Pertanto aderiamo con favore all’iniziativa lanciata dall’ANPI”. Risponde così il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti alla proposta dell’ANPI di Genova di intitolare la sala del consiglio regionale a Sandro Pertini.

Liguria Popolare unisce il centrodestra

Super User 18 Novembre 2019 222 Visite

Liguria Popolare ieri ha riunito tutto il centrodestra allo Starhotels di Genova. All’incontro “Idee e valori al centro” hanno partecipato Mariastella Gelmini, Maurizio Lupi, Giovanni Toti, Edoardo Rixi, Andrea Costa, Massimiliano Iacobucci, Marco Bucci, Gabriele Pisani, Ubaldo Borchi e tutto il gruppo dei popolari liguri.
Era da tempo che non si vedeva tutto il modello Toti unito, da quando il governatore ligure si è separato da Forza Italia.

VIDEO 1 - LE INTERVISTE A ANDREA COSTA, MAURIZIO LUPI, GABRIELE PISANI, UBALDO BORCHI E ANTONIO BISSOLOTTI

VIDEO 2 - LE INTERVISTE A MARIASTELLA GELMINI, GIOVANNI TOTI, EDOARDO RIXI E MARCO BUCCI

VIDEO 3 - LE INTERVISTE A GIANNI BERRINO E MASSIMILIANO IACOBUCCI

VIDEO 4 - LE INTERVISTE A ROBERTO BAGNASCO, ROBERTO CASSINELLI, CARLO BAGNASCO E MIMMO CIANCI

Borsino dei candidati arancioni alle regionali

Super User 17 Novembre 2019 514 Visite

Secondo Genova3000.

ILARIA CAVO
L'assessore regionale alla Formazione nella scorsa tornata era stata eletta nel listino del Presidente. A questo giro scende in pista e si gioca la battaglia delle preferenze. Ce la farà senz'altro perché pare che Toti voglia puntare su di lei.

LILLI LAURO
L'ex coordinatrice di Forza Italia a Genova, fedelissima di Sandro Biasotti, in Comune è passata armi e bagagli nel gruppo di Cambiamo!, ma in Regione si tiene stretta il ruolo di capogruppo della Lista Toti, che potrebbe correre insieme con la lista di Cambiamo! Se in questo tourbillon di casacche i suoi elettori non sbagliano a mettere la preferenza sotto la lista sbagliata, per lei è fatta.

STEFANO ANZALONE
L'attivissimo consigliere comunale delegato allo Sport è passato dal gruppo di Forza Italia a quello di Cambiamo! e ora punta dritto alle regionali. Se passa la nuova legge elettorale con la doppia preferenza di genere potrebbe andare in abbinata con Ilaria Cavo, che in Regione ha la delega allo sport. Se fosse così anche per lui l'elezione sarebbe assicurata.

FRANCESCO MARESCA
Dopo che si è accasato nella giunta Bucci come assessore al Porto, le sue quotazioni come papabile candidato alle regionali sono in netto calo. Aveva fondato Liguria Si Muove per sostenere il suo salto in via Fieschi. Ora pare che non si muova più nulla.

STEFANO COSTA
Era sulla rampa di lancio come capogruppo della Lista Bucci a Palazzo Tursi e aveva già fuso la sua associazione Idea Genova in quella di Maresca. Poi il patatrac e il passaggio improvviso sotto le insegne del gruppo comunale di Fratelli d'Italia, per ora come consigliere semplice. Per lui la Regione rimane un miraggio.

DOMENICO CIANCI
L'amministratore condominiale di Rapallo è l'inviato oltre confine a supporto della lista del governatore Toti. Per lui, che porta in dote migliaia di voti, il posto è assicurato, con buona pace di chi rischia seriamente la rielezione per causa sua.

MARTA BRUSONI
C'è chi è già pronto a scommettere che Mega Marta sarà la rivelazione delle prossime regionali. Il party di metà mandato della capogruppo di Vince Genova è stato un grande successo, con la partecipazione straordinaria di Toti e Bucci in persona. Ai presenti è parsa un'autentica investitura. Dopo l'addio alla Presidenza della Quinta Commissione, la Brusoni ha le mani libere per buttarsi anima e corpo nell'avventura regionale.

A Scienze Politiche il corso di campagne elettorali

Super User 17 Novembre 2019 185 Visite

La prossima settimana altre due nuove iniziative per avvicinare l’università al mondo delle nuove professioni della comunicazione. Genova è tra le prime in Italia ad insegnare l’organizzazione di campagne elettorali.

Da lunedì 18 novembre all’Albergo dei Poveri si parlerà di marketing politico e di cosa accade veramente dietro le quinte delle campagne elettorali. I seminari verranno aperti dal professor  Giampiero Cama, docente dei corsi di Scienza Politica e Relazioni Internazionali e saranno guidati da Matteo Garnero, protagonista ligure di molte campagne elettorali degli ultimi anni, nel 2017 campaign manager dell’attuale sindaco Marco Bucci. Il corso si terrà lunedì 18, mercoledì 20, lunedì 25, mercoledì 27 sempre dalle 10 alle 13 presso l’Aula Informatica dell’Albergo dei Poveri.

Lunedì, nel pomeriggio, si parlerà invece di editoria. “Cosa fanno le case editrici grandi e piccole, quali diversi problemi si trovano ad affrontare e quali chance hanno per affermarsi in un mercato così complesso? Proveremo a rispondere a queste domande tramite professionisti del settore” spiega il professor Marco Aime, titolare del corso di Informazione ed Editoria ed organizzatore del ciclo di seminari insieme al professor Bruno Barba.

Gli ospiti dei prossimi giorni saranno Andrea Staid di Meltemi, che parlerà del lavoro editoriale, Edoardo Caizzi di Milieu (lunedì 25) per illustrare le problematiche e le opportunità di un piccolo editore e Valentina Beronio e Samantha Giribone di Book Morning (lunedì 2 dicembre), nella duplice veste di fornitrici di servizi editoriali e di gestori di piccole librerie. Tutti gli incontri si svolgeranno dalle 16 alle 18 nell’Aula 16 dell’Albergo dei Poveri dell’Università di Genova.

Maresca ringrazia il Consiglio comunale

Super User 16 Novembre 2019 200 Visite

“Se non avessi fatto esperienza come consigliere comunale per due anni di mandato, mi sarebbe molto più difficile fare l’assessore. Dopo due mesi dalla nomina, voglio ringraziare i miei colleghi consiglieri comunali con cui ho condiviso un percorso di crescita al servizio di questa città. Da Lorella Fontana all’amico Stefano Costa a Mauro Avvenente, a Carmelo Cassibba, Marta Brusoni, Sergio Gambino, ecc…”. Con queste parole Francesco Maresca ha voluto ringraziare i colleghi di Tursi.
Nello sport, quando gli atleti raggiungono grandi obiettivi ringraziano genitori e compagne. Nella politica, invece, i politici ringraziano i politici.

Tutto il centrodestra al convegno di Liguria Popolare

Super User 16 Novembre 2019 538 Visite

Continua il viaggio di Liguria Popolare sul territorio regionale. Dopo La Spezia e Savona, è in programma un incontro a Genova, domani 17 novembre alle 10:30 presso lo Starhotels President di Brignole.

“Idee e valori al centro – verso le elezioni regionali” è questo il tema del convegno nel quale saranno approfonditi i valori alla base del progetto civico di Liguria Popolare. Si farà anche il punto sulle regionali 2020 viste dal centrodestra.

Saranno presenti tutti i rappresentanti del centrodestra: il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, l’onorevole Mariastella Gelmini capogruppo Camera dei Deputati Forza Italia, il capogruppo alla Camera dei Deputati Noi con l’Italia – USEI Maurizio Lupi, l’onorevole Edoardo Rixi segretario regionale Lega, l’onorevole Fabio Rampelli vice presidente camera dei deputati – Fratelli d'Italia, oltre, ovviamente, ad Andrea Costa presidente di Liguria Popolare e Gabriele Pisani capogruppo in consiglio regionale di Liguria Popolare.

Sanità, in Liguria buoni dematerializzati per i celiaci

Super User 16 Novembre 2019 158 Visite

Da gennaio i liguri affetti da celiachia avranno a disposizione i buoni dematerializzati al posto di quelli cartacei per acquistare i prodotti alimentari senza glutine. La Giunta regionale, su proposta della vicepresidente e assessore alla Sanità Sonia Viale, ha dato il via libera alla convenzione con Regione Lombardia e Alisa per garantire l’utilizzo del software Celiachi@RL anche in Liguria dove i pazienti potranno rifornirsi presso i punti vendita abilitati senza alcun vincolo se non l’esaurimento del budget mensile a disposizione, secondo quanto stabilito dal piano terapeutico.

“E’ un’altra promessa mantenuta – osserva l’assessore Viale – rispetto all’impegno che ci eravamo assunti lo scorso anno, nell’ambito del progetto Gaia sulle allergie e intolleranze alimentari. Gli esperti ci dicono che per i cittadini celiaci o allergici l’unica certezza di tutela della salute è evitare di mangiare cibi che contengano l'allergene incriminato, anche in quantità minime. Questa innovazione è un altro esempio di sanità a chilometro zero: il passaggio ai buoni dematerializzati ha l’obiettivo di semplificare la vita dei pazienti, facilitando l’accesso ai prodotti senza glutine non solo nella propria Asl ma anche oltre i confini regionali, considerato che lo stesso software è utilizzato in Lombardia e in altre regioni. Allo stesso modo – conclude – i pazienti che da fuori regione verranno in Liguria potranno rifornirsi di prodotti anche nei nostri rivenditori, senza alcuna difficoltà”.

In Liguria la celiachia colpisce circa l'1% della popolazione: si stima la presenza di circa 16.000 soggetti celiaci mentre i titolari di buoni cartacei erogati dal sistema sanitario regionale per l’acquisto degli alimenti senza glutine sono 5.300 circa, di cui 3700 femmine: circa 2500 sono in Asl3 (47%), poco più di mille in Asl2 (19%), 638 in Asl1 (12%) e 585 in Asl4 e altrettanti nella Asl5 (in entrambi i casi l’11%). La maggior parte dei pazienti ha un’età compresa tra 41 e 65 anni (2.035 soggetti), seguiti dalla fascia 19-40 anni (1641 soggetti).

Con la dematerializzazione dei buoni i soggetti interessati potranno recarsi presso i punti vendita abilitati per il ritiro dei prodotti loro destinati, garantendo il riconoscimento tramite l’uso della tessera sanitaria. Inoltre la gestione informatica dei buoni garantisce l’aggiornamento in tempo reale del tetto di spesa al quale i pazienti hanno diritto e assicura una serie di vantaggi tra cui modalità uniformi di erogazione delle cure, una risposta più efficace alle esigenze dei pazienti, un efficientamento nell’organizzazione e la tracciabilità del processo con un risparmio per il sistema e una semplificazione dei controlli. L’assessore Viale sottolinea anche “l’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce, grazie ai servizi sanitari di diagnosi e cura disponibili in Liguria a partire dal Centro dell’Ospedale Policlinico San Martino, punto di riferimento della rete allergologica ligure”.

Per garantire un’efficace condivisione del progetto, Alisa ha realizzato una serie di incontri con i direttori sociosanitari, con i referenti aziendali per la celiachia e con i referenti dell’associazione dei malati (Aic), oltre che con i rappresentanti della grande distribuzione e con i farmacisti.

Cavo-Lauro-Anzalone-Cianci, il poker di Toti

Super User 15 Novembre 2019 583 Visite

Ilaria Cavo, Lilli Lauro, Stefano Anzalone e Mimmo Cianci formano il poker che il governatore Toti potrà giocarsi alle regionali 2020.
I quattro assi della politica genovese, da migliaia di voti ciascuno, rischiano però di farsi concorrenza l’uno con l’altro, perché “Cambiano!” non può arrivare ad avere quattro consiglieri regionali e pertanto la selezione (anche del 50%) pare inevitabile.
Per non lasciare nessuno fuori dalla Regione, uno dei quattro potrebbe entrare nel listino - sempre ammesso che sarà confermato e che non ci saranno pretese insistenti dalle altre province, nel 2015 il posto andò a Ilaria Cavo -; un altro potrebbe essere candidato nella seconda lista di Toti, la cui presenza alle prossime elezioni è data ormai per certa. Quest’ultima soluzione potrebbe andar bene a Mimmo Cianci da Rapallo, l’unico che ad oggi non ha ancora aderito a “Cambiamo!”.
Per evitare di fare inutili calcoli, bisogna però attende di conoscere come si andrà a votare: eventuali modifiche (a collegi, listino e preferenze) alla legge elettorale potrebbero scompaginare le carte in tavola.
E’ chiaro che se qualcuno di questi quattro assi non dovesse farcela bisognerà comunque gratificarlo, magari con un assessorato. E’ una vecchia regola non scritta della politica, ma sempre in vigore.

Elisa Serafini verso Italia Viva

Super User 15 Novembre 2019 567 Visite

Secondo indiscrezioni giunte a Genova3000, Elisa Serafini sarebbe pronta ad entrare nel partito di Matteo Renzi, Italia Viva.
Per l’ex assessora alla Cultura del Comune di Genova, eletta nella lista del sindaco Bucci, si prospetta anche un impegno politico lontano dalla Lanterna, a Milano.

Cambiamo! sfratta Forza Italia

Super User 15 Novembre 2019 430 Visite

Il senatore Sandro Biasotti, eletto parlamentare per la terza volta con Forza Italia, quando era passato in "Vediamo!" (copyright tutto suo) aveva subito messo le mani avanti e fatto capire che la prima rappresaglia contro Berlusconi sarebbe stato lo sfratto degli azzurri dalla loro sede di via Pisacane, sempre pagata dal senatore.
E così è stato, anche se, a giudicare dalla foto, gli storici frequentatori della “casa” di Forza Italia sono sempre gli stessi, non se ne sono dovuti andare via ma hanno solo dovuto cambiare casacca.
Per fortuna Giovanni Toti ha messo tanto azzurro nel logo di Cambiamo!, così Biasotti non ha dovuto cambiare la moquette. E la signora nella foto comprare un cappottino nuovo al cagnolino.

La 20° edizione della Scuola di Formazione Politica

Super User 14 Novembre 2019 305 Visite

Dal 15 al 17 novembre, presso lo Starhotels di Genova, si terrà la  20° edizione della Scuola di Formazione Politica. La tre giorni è organizzata dalla Fondazione Costruiamo il Futuro dell’ex ministro Maurizio Lupi  (Liguria Popolare).
Domenica 17, sono previsti gli interventi del governatore ligure Giovanni Toti e degli onorevoli Maurizio Lupi, Edoardo Rixi, Mariastella Gelmini e Fabio Rampelli

 

Bucci e Toti al grande party di Mega Marta

Super User 14 Novembre 2019 961 Visite

La capogruppo di Vince Genova Marta Brusoni ha voluto festeggiare alla grande il giro di boa a palazzo Tursi.
Al party di metà mandato di Mega Marta (433 preferenze alle comunali del 2017, ma ora ne vale almeno il doppio e per i suoi fan meriterebbe un assessorato in Regione) hanno partecipato anche il governatore Giovanni Toti, il sindaco Marco Bucci, l’assessora regionale Ilaria Cavo - il trio ha improvvisato alcune canzoni genovesi accompagnato dallo storico gruppo “I Trilli” -, l'assessore comunale Matteo Campora, i consiglieri comunali Carmelo Cassibba e Vittorio Ottonello e praticamente tutti gli assessori e consiglieri municipali della lista di Bucci.
Nell’affollatissima PizzaMaria di via Cecchi, abbiamo incontrato pure Pietro Pongiglione, presidente dell’ospedale Gaslini e di Amiu, Enrico Musso, docente e consulente del Comune, Giorgio Oikonomoy, artista di fama internazionale, Tiziana Lazzari, chirurgo estetico e presidente del Ducale, Ilaria Natoli, gioielliera e presidente del Civ via XX Settembre, e le sorelle Alessia e Antonella Cotta Ramusino, rispettivamente artista e pr.
Grandi assenti della serata gli assessori Francesco Maresca, Barbara Grosso e Pietro Piciocchi, tutti invitati ma impegnati altrove.
Assente anche Lilli Lauro, che con Ilaria Cavo si contende il ruolo di regina della Regione Liguria.

L'intervento del sindaco Marco Bucci

Bucci alla Zanzara sulla pipì nella doccia

Super User 14 Novembre 2019 1039 Visite

“Il sindaco di Genova è un mito da incorniciare”. Così il conduttore de “La Zanzara” Giuseppe Cruciani ha annunciato Marco Bucci, collegato telefonicamente con la trasmissione di Radio24 per parlare del suo invito ai genovesi di fare la prima pipì del mattino nella doccia.
“Cerchiamo di fare in fretta: il mio capo di gabinetto mi ha appena suggerito che devo fare la doccia”, ha esordito ironicamente il sindaco.
Alla domanda di David Parenzo, il giornalista che affianca Cruciani nella trasmissione, “cosa farà per i genovesi che seguono il consiglio?”, Bucci si è spinto in questa previsione: “possiamo dar loro l’ingresso gratuito ai teatri”.
Durante l’intervista c’è stato spazio anche per una gag che ha toccato la sfera personale del primo cittadino. Cruciani: “sa che fare la pipì in piedi aiuta anche l’attività sessuale?”. “Guardi che ho 60 anni, di certe cose me ne intendo”, è stata la brillante risposta di Bucci.

L’ex eurodeputata Lara Comi ai domiciliari

Super User 14 Novembre 2019 173 Visite

Lara Comi, ex europarlamentare di Forza Italia eletta nel collegio che comprende anche la Liguria, è finita agli arresti domiciliari.
Secondo quanto riportato da “Il Giornale”, alla Comi “vengono contestati due contratti di consulenza ricevuti dalla sua società, la Premium Consulting Srl, con sede a Pietra Ligure (Savona), da parte di Afol e, in particolare, dal dg Zingale, "dietro promessa di retrocessione di una quota parte agli stessi Caianiello e Zingale", come si legge negli atti depositati nella tranche principale. Inoltre, la Comi è accusata di aver ricevuto un finanziamento illecito da 31 mila euro dal presidente di Confindustria Lombardia, Marco Bonometti. Infine, l'ex europarlamentare è accusata anche di truffa aggravata al Parlamento Europeo in quanto, secondo quanto riferito ai pm dall'addetto stampa Andrea Aliverti, il giornalista avrebbe ricevuto un aumento a tremila euro con l’obbligo di restituirne duemila a FI per pagare le spese della sede che Comi non pagava”.

Il consigliere comunale di Fratelli d'Italia, Valeriano Vacalebre

Tanti auguri a Valeriano Vacalebre (Fdi)

Super User 14 Novembre 2019 170 Visite

Continua la nostra rubrica dei compleanni su “Genova3000”. Oggi il consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Valeriano Vacalebre, compie 42 anni. Corretto e sempre disponibile, è il presidente della Quarta Commissione Cultura, benvoluto sia dai consiglieri di maggioranza che delle opposizioni. Classe 1977 di Carignano, Vacalebre è al primo mandato a Tursi. Attivissimo in via Garibaldi, in particolare per il quartiere di Cornigliano, Vacalebre è un sampdoriano doc e ha due figli, provetti calciatori: Daniele, classe 2009, è il portierone del San Bernardino, Lorenzo, classe 2012, è un esterno d’attacco di estrema qualità della James.

Tre famosi chef di New York a lezione di pesto e focaccia

Super User 13 Novembre 2019 169 Visite

Chef internazionali a lezione di pesto e focaccia: da giovedì 14 a domenica 17 novembre tre tra i più famosi chef italiani d’America, tutti residenti a New York, saranno a Genova per conoscere i segreti delle eccellenze alimentari genovesi e poterle poi promuovere a New York, anche grazie alle riprese televisive che verranno realizzate durante la loro permanenza nella nostra città. Roberto Caporuscio, Angelo Competiello e Cesare Casella sono nomi di spicco della ristorazione italiana a New York; insieme visiteranno, in un programma ricco di appuntamenti, le serre di Prà – dove giovedì 14 novembre prepareranno alcune ricette a base di pesto.

Venerdì 15 saranno invece ospiti del MOG (Mercato Orientale di Genova), a partire dalle ore 9, dove – nel locale dell’Iscot, presente anche il presidente dell’Associazione panificatori genovesi - verrà loro insegnata la preparazione della focaccia genovese. Nel pomeriggio, alle ore 16.45, saranno a palazzo Tursi per un incontro ufficiale con il Sindaco Marco Bucci, per poi spostarsi, alle ore 17, nelle cucine storiche di Palazzo Spinola, uno dei palazzi dei Rolli patrimonio UNESCO, dove assisteranno a una dimostrazione di pesto al mortaio con Gianni Arimondo dell’Associazione Palatifini, organizzatrice del Campionato Mondiale di Pesto al Mortaio. La giornata di sabato 16 novembre comincerà, alle ore 10, con la visita guidata delle più belle botteghe storiche della città; nel pomeriggio i tre chef prenderanno parte a un laboratorio di focaccia al formaggio al MOG, curato dal Consorzio Focaccia di Recco.
Questa iniziativa è realizzata grazie ai proventi della imposta di soggiorno.

“L’idea di questa collaborazione è nata e ha preso forma durante la visita a New York della delegazione genovese per il Columbus Day – dichiara l’assessore allo Sviluppo Economico Turistico e Marketing Territoriale Laura Gaggero – Abbiamo riscontrato un forte interesse per tutto ciò che riguarda la cultura italiana del mangiar bene, e la cucina ligure si presta benissimo a rappresentare il punto d’incontro tra la tradizione e l’innovazione, che è ciò che i tre chef nostri ospiti esprimono. Ci piace molto il loro modo, intelligente e simpatico, di utilizzare i media, soprattutto i social, per far conoscere la cucina italiana: per questo vorremmo che questo incontro ci aiutasse a diffondere in America non solo l’immagine dei prodotti tipici della nostra cucina, ma soprattutto quella di una città che possa interessare, incuriosire e attrarre il pubblico dei food lovers internazionali, settore di mercato turistico molto interessante e in continua crescita”.

“Le celebrazioni Colombiane a New York – aggiunge l’assessore alla Cultura di Regione Liguria Ilaria Cavo – hanno costituito una grande occasione di promozione delle eccellenze di Genova e della Liguria. I nostri prodotti tipici, come il pesto e la focaccia, sono uno straordinario volano non solo economico e turistico ma anche culturale, sono il legame con il territorio, fanno parte delle tradizioni che vengono tramandate di generazione in generazione. Per questo Regione è impegnata per promuovere il pesto e le materie prime che sono alla base della sua preparazione, sostenendo anche la sua candidatura a patrimonio immateriale dell’umanità Unesco. La presenza e l’interesse dei tre chef che arriveranno a Genova è la prova delle potenzialità internazionali di questi tesori di Liguria”.

“Il fatto che tre grandi chef italiani residenti in America di fama internazionale vedano coi loro occhi le coltivazioni delle materie prime e si cimentino nella preparazione dei prodotti che rendono famosa la Liguria nel mondo – sostiene Gianni Berrino, assessore regionale alla Promozione turistica e Marketing territoriale – ci rende particolarmente orgogliosi. Grazie a questa visita il pesto e la focaccia troveranno maggiormente spazio nei menu dei ristoranti della Grande Mela. E, grazie a ciò, sono certo che saranno sempre di più i turisti americani intenzionati a soggiornare da noi perché attratti anche dai nostri prodotti enogastronomici".

“Genova sta diventando una destinazione sempre più conosciuta a livello internazionale anche per merito della sua cucina, dei suoi prodotti di grande qualità e della creatività dei suoi cuochi – commenta il presidente della Camera di Commercio di Genova Luigi Attanasio – L’incontro con i tre chef di New York ci sarà utile per riportare oltre oceano il campionato mondiale del pesto al mortaio”.

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip