Skin ADV

Notizie

Consigliera di opposizione e assessora fanno squadra: Lodi segnala e Brusoni risolve

Super User 30 Agosto 2022 668 Visite

Cristina Lodi, consigliera comunale PD e candidata al Senato nel collegio proporzionale della Liguria, nei giorni scorsi aveva segnalato all’assessore ai Servizi educativi del Comune di Genova, Marta Brusoni, un disservizio che impediva ai genitori di iscrivere i propri bimbi agli asili nido.

L’assessora, che nella recente campagna elettorale aveva utilizzato lo slogan Brusoni=Soluzioni, si era messa subito in moto e oggi, nel giro di poco tempo, ha risolto il problema.

A dare l’annuncio della riattivazione del servizio è stata la consigliera di opposizione attraverso un post e un video pubblicati su Facebook nei quali riconosce che l’assessora “si è attivata per risolvere la questione” e nel contempo invita le famiglie a segnalarle (è in campagna elettorale) “altri eventuali disguidi”.

In Comune ha stupito questa collaborazione tra l’assessora totiana e la consigliera che fino a ieri era considerata come una vera spina nel fianco della Giunta Bucci.

“Allora, la solidarietà tra donne politiche esiste!”, hanno esclamato a Palazzo Tursi.

No alle navi da crociera nel Tigullio, i sindaci di Portofino e Santa rispondono al Codacons: “Giudizi superficiali”

Super User 30 Agosto 2022 395 Visite

“Leggiamo con stupore la nota del Codacons (Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori, ndr) in merito alla presenza delle navi da crociera nel Tigullio, in particolare davanti a Santa Margherita Ligure e Portofino”. E’ quanto si legge in un comunicato congiunto dei sindaci di Portofino, Matteo Viacava, e Santa Margherita Ligure, Paolo Donadoni.

“Non spetta a noi - prosegue il comunicato - prendere le difese delle compagnie delle navi, veri e propri concentrati di tecnologia, all’avanguardia nel trattamento dei rifiuti, nei consumi e nella riduzione delle emissioni (come abbiamo potuto recentemente appurare durante una visita a bordo di una di queste navi, insieme alla Capitaneria di Porto e ai tecnici degli Uffici comunali).

Sicuramente spetta a noi, invece, difendere il nostro territorio e la nostra economia (marittima e turistica) da giudizi superficiali, totalmente privi di argomentazioni scientifiche.

Siamo una delle zone più belle e protette del mondo, ci sono regole precise che vengono rispettate, analisi e verifiche continue sulla qualità dell’aria e del mare. I periodici controlli che vengono effettuati dall’Area Marina Protetta di Portofino evidenziano che il nostro ambiente gode di ottima salute, anzi, risulta in miglioramento in questi ultimi anni e si colloca tra le migliori aree marine del Mediterraneo, proprio dal punto di vista della qualità ambientale”.

“Nessuno si deve permettere di dire che la nostra aria è irrespirabile o avvelenata. Non solo: mai una volta né Santa Margherita Ligure né Portofino sono state invase da “colonne di fumo di scarico. Faremo le dovute valutazioni per tutelare l'immagine del nostro territorio nelle sedi opportune”, concludono i sindaci.

Lista Toti contro il Codacons: “L'invidia sociale vorrebbe affondare anche le navi da crociera”

Super User 30 Agosto 2022 199 Visite

“Dopo il no ai jet privati, ora anche il “no” alle navi da crociera. Sarebbe divertente scherzare sull'idea di mettere le ali o il salvagente ai monopattini elettrici, che sembrano essere diventati l'unico mezzo di locomozione ammissibile. Purtroppo c'è poco da scherzare perché c'è chi certe posizioni le assume sul serio”. E’ quanto si legge in una nota della Lista Toti.

“Il Codacons (Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori, ndr) - prosegue la nota - sta addirittura valutando la possibilità di promuovere una class action e/o un'azione inibitoria per impedire che le navi da crociera arrivino nel golfo del Tigullio e portino migliaia di turisti a visitare Portofino e le perle della Liguria, parlando di “aria inquinata” senza lo straccio di un dato scientifico che sostenga questa tesi".

“Per l'ennesima volta ha ragione il presidente Toti quando dice che si parla tanto a sproposito di innovazione e transizione ecologica, ma la realtà è quella di un Paese bloccato dai veti della sinistra e di associazioni varie che sono solo pronte a dire “no” a tutto”.  In questo caso, “no” anche e soprattutto allo sviluppo turistico e alla ricchezza della Liguria. L'invidia sociale è più che mai lo slogan di questa campagna elettorale”, concludono i totiani.

Recco, tutto pronto per le tradizionali celebrazioni in onore della Patrona

Super User 30 Agosto 2022 276 Visite

Recco si prepara ai festeggiamenti in onore della patrona Nostra Signora del Suffragio. Agli eventi religiosi si affiancherà il ritorno dei tradizionali e grandiosi spettacoli pirotecnici sul mare, da sempre tra i momenti più attesi dell'estate recchelina, rimandati a causa dell'emergenza Covid. Dopo lo stop forzato di due anni, mercoledì 7 e giovedì 8 settembre Recco ritrova la sua festa patronale con tutti i suoi significati legati a una tradizione che deve essere difesa e consegnata alle nuove generazioni per non disperdere il senso di identità religiosa, storica e sociale.

Le manifestazioni hanno il patrocinio del Comune di Recco, di Regione Liguria, Città Metropolitana di Genova, Agenzia regionale "In Liguria".

"Insieme vogliamo riscoprire lo spirito autentico della nostra festa patronale, come momento in cui la comunità tutta si aggrega - osserva il sindaco Carlo Gandolfo illustrando i dettagli della manifestazione - e si ritrova in una giornata dedicata al culto della nostra Suffragina che ha assunto negli anni la caratura di un evento di enorme attrattiva turistica".

"I festeggiamenti di quest'anno in onore di Nostra Signora del Suffragio sono evocativi di una serie di messaggi legati alla ripartenza: voglia di vivere, fiducia, energia, cultura e, soprattutto, essere comunità. Ricordi e tradizioni che accompagnano la nostra storia e ci spingono a costruire e vivere meglio il futuro", aggiunge l'assessore alle Tradizioni locali, Francesca Aprile.

Celebrata dall'8 settembre 1824, la Festa patronale di Recco, registra ogni anno migliaia di presenze, grazie al ricco programma civile e religioso. La caratterizza l'imponente "Sagra del Fuoco", è uno dei più importanti appuntamenti pirotecnici del Nord d’Italia. Per due giorni, in un’atmosfera devozionale e di festa, la capitale del Golfo Paradiso si tinge dei colori dei fuochi artificiali per celebrare l'anniversario dell'Incoronazione della Madonna del Suffragio, patrona della città. Per tutto un anno i sette Quartieri storici (Bastia, Collodari, Liceto, Ponte, San Martino, Spiaggia e Verzemma) si preparano per organizzare la festa pirotecnica. Il risultato di tanto lavoro è tutto concentrato nelle due kermesse pirotecniche serali del 7 e dell’8, nello spettacolo dei fuochi diurni del quartiere Verzemma (alle 13 dell'8 settembre) e nelle sparate degli antichi mascoli che salutano la Vergine rinnovando l’antichissima tradizione. I fuochi costituiscono solo il momento più spettacolare delle giornate di Recco, suggestivi sono tutti gli eventi collaterali. Già da un paio di giorni la città è in festa con decine di bancarelle e i famosi stand gastronomici dei quartieri, che si trovano lungo le vie principali. Durante la processione che accompagna l'Arca della Madonna sfilano i pesanti "Cristi" lignei portati a spalla e l'Arciconfraternita del Suffragio, i cui componenti indossano le antiche cappe intessute d’oro. 

Hanno presentato i festeggiamenti in onore di Nostra Signora del Suffragio e la Sagra del Fuoco il rettore del Santuario del Suffragio, il portavoce del Comitato dei quartieri, i rappresentanti dei 7 Quartieri, il priore della Confraternita Nostra Signora del Suffragio, il presidente del Comitato 8 settembre.

 

L’uso dell’auto è sconsigliato, meglio, se possibile, servirsi del treno o dell’autobus.
Trenitalia ha messo a disposizione treni speciali nella notte tra il 7 e 8 settembre e l’8 e il 9 settembre sia da Genova sia dal ponente e dal levante (in allegato l’orario). www.trenitalia.com; www.fsnews.it
Anche l’Amt in occasione dei festeggiamenti effettuerà corse straordinarie serali da Genova, Rapallo, Gattorna, Colle Caprile e ritorno, che partiranno da Recco mezz'ora dopo la fine degli spettacoli pirotecnici.
Per informazioni di carattere turistico rivolgersi all'Associazione Pro Loco di Recco (tel. 0185/722440). Per informazioni sulla sicurezza e viabilità al Comando della Polizia Locale (0185/7291283). Ulteriori dettagli relativi alla manifestazione si possono trovare sul sito ufficiale della Sagra del Fuoco www.sagradelfuoco.it

  

Il programma

Domenica 4 settembre 

ore 21 - accensione delle luminarie sul sagrato del santuario di N.S. del Suffragio

 

Lunedì 5 settembre

ore 19.30 - apertura stand gastronomici.

 

Martedì 6 settembre

ore 19.30 - apertura stand gastronomici;

ore 21 - concerto della Filarmonica "G. Rossini" di Recco diretta dal Prof. Alessandro Balboni sul sagrato del Santuario di N.S. del Suffragio.

 

Mercoledì 7 settembre

ore 09.30 - alzabandiera del Comitato e dei sette Quartieri;

ore 10 - omaggio floreale alla Madonna e Benedizione dei bambini sul sagrato ore 21.00 Canto dei primi Vespri della Solennità presieduti da don Pasquale Revello. Benedizione eucaristica;

ore 12.30 e - 19.30 apertura stand gastronomici;

ore 23 - spettacolo pirotecnico dal molo di ponente del Quartiere Spiaggia curato da Luigi Di Matteo - Sant'Antimo (NA); di seguito spettacolo pirotecnico dal molo di ponente del Quartiere San Martino curato da Gerardo Scudo Ercolano (NA). Chiude la prima serata, dal molo di levante, il Quartiere Liceto con i fuochi curati da Giuseppe Catapano - Ottaviano (NA).

 

Giovedì 8 settembre

ore 3.30 - saluto alla Vergine Maria con tradizionali sparate di "mascoli" da parte dei Quartieri.

ore 4.30 - Santa Messa dell'alba;

ore 11 - Solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta da Monsignor Andrea Parodi, Vicario episcopale ed economo della Diocesi di Genova. Offerta dei ceri dei Quartieri e della Città di Recco alla Vergine.

ore 12 e 19.30 - apertura stand gastronomici;

ore 12.30 - sparata di "mascoli" del Quartiere Verzemma nel greto del torrente antistante il Santuario;

ore 13 - spettacolo pirotecnico dal molo di ponente del Quartiere Verzemma curato da Senatore Fireworks - Cava de' Tirreni (SA);

ore 20 - canto dei secondi Vespri presieduti da S.E. Mons. Gianpio Luigi Devasini, Vescovo di Chiavari e Solenne Processione per le vie cittadine con l'Arca di N.S. del Suffragio, accompagnata dalle Confraternite con i loro Crocifissi, dalla Filarmonica G. Rossini e salutata al suo passaggio dalle sparate di "mascoli" dei quartieri Collodari, Liceto, Verzemma, Bastia, Spiaggia e Ponte;

Dalle ore 23 partono i fuochi d'artificio, dal molo di levante, del Quartiere Bastia curato da Giacomo Del Vicario e figli-San Severo (FG), seguirà lo spettacolo pirotecnico dal molo di ponente del Quartiere Ponte, curato da Albano & Russo- Melito (NA), l'ultima kermesse pirotecnica è del Quartiere Collodari, dal molo di ponente, a cura da Giovanni Boccia-Palma Campania (NA);

ore 24 - sparata di "mascoli" del Quartiere San Martino nel greto del torrente antistante il Santuario.

 

Venerdì 9 settembre

ore 18.30 - ammaina bandiera del Comitato e del 7 Quartieri; ore 19 Santa Messa di ringraziamento dei Quartieri e della Città alla Madonna sul sagrato del Santuario.

Sondaggio La7: Fratelli d’Italia sfiora il 25%, il PD scende al 22,3%

Super User 30 Agosto 2022 226 Visite

Il sondaggio realizzato da SWG per La7, mandato in onda ieri sera dal direttore Enrico Mentana, registra un nuovo record di Fratelli d’Italia che sfiora il 25%. Rispetto al sondaggio dello scorso 8 agosto, cala di un punto il Partito Democratico, che si attesta al 22,3%. Stabile la Lega al 12,5%. Balzo in avanti (+1,2%) per il redivivo Movimento 5 Stelle di Giuseppe Conte che raggiunge l’11,6%. Forza Italia scende di un punto, passa al 7%, e si gioca la quinta piazza con il Terzo Polo, Azione e Italia Viva sono al 6,8%. Crescono Verdi-Sinistra italiana 4% (+0,3) e Italexit con Paragone 3,4% (+0,1). Restano sotto al quorum (3%) Noi Moderati 1,6%, +Europa 1,5% e Impegno civico 1,2%.

La coalizione di centrodestra vale il 45,9%, quella di centrosinistra il 29%.

 

Fratelli d’Italia 24,8% (+1)

Partito Democratico, 22,3% (-1)

Lega 12,5% (0)

Movimento 5 Stelle 11,6% (+1,2)

Forza Italia 7% (-1)

Azione - Italia Viva 6,8% (/)

Verdi-Sinistra italiana 4% (+0,3)

Italexit con Paragone 3,4% (+0,1)

Noi Moderati 1,6% (/)

+Europa 1,5% (/)

Impegno civico 1,2% (-0,2)

Altre liste 3,3% (+0,1)

Non si esprime 38%

 

Elezioni, Toti contro il manifesto PD: “Non ha rispetto per chi ha combattuto il Covid”

Super User 29 Agosto 2022 309 Visite

“Questo manifesto, oltre che falso, è anche offensivo verso chi ha lavorato giorno e notte per fronteggiare il Covid. E ho detto tutto”. Lo scrive su Facebook il presidente della Liguria ed esponente di Noi Moderati, Giovanni Toti.

“La strumentalizzazione della pandemia - prosegue Toti - messa in atto in queste ore dalla sinistra evidentemente non tiene conto dello sforzo di tutte le amministrazioni regionali di centrodestra, Liguria compresa, che hanno combattuto in prima linea contro il virus, conducendo straordinarie campagne vaccinali, facendo da apripista all'uso degli antivirali e contrastando tutte le tendenze no vax. A conferma di questo, ricordo a chi fa questi manifesti che il sottoscritto vive sotto scorta proprio perché minacciato dai no vax, e come me tanti colleghi e medici impegnati in questa battaglia. Invece di diffondere fake news e manifesti falsi, Letta dovrebbe impegnarsi a fare pressioni sul ministro Speranza per dare indicazioni alle Regioni che stanno predisponendo la nuova campagna vaccinale ma non hanno ancora nessun dettaglio su come si svolgerà. Sulla salute degli italiani non si scherza per raccattare un voto in più”.

“Era più credibile il manifesto sul guanciale e la pancetta”, conclude il leader di Italia al Centro.

Il manifesto pancetta o guanciale

Gatti rapiti e decapitati, Bertorello: “Sono inorridito bisogna trovare i responsabili”

Super User 29 Agosto 2022 385 Visite

“Sono inorridito da quanto letto oggi sui giornali riguardo a diversi gatti rapiti tra Sant’Ilario, Quezzi e Marassi e della carcassa senza testa né coda ritrovata nel giardino di una villetta sopra Nervi. Mi attiverò per quanto possibile perché ci si occupi della vicenda trovando e punendo i responsabili di un gesto così efferato. Maltrattare gli animali è disumano e le sanzioni per chi compie questi atti indegni devono essere aumentate. Chiederò ai parlamentari che verranno eletti in Liguria di adoperarsi per questo presentando di comune accordo un disegno di legge che aumenti le sanzioni e che consideri finalmente gli animali da affezione come esseri senzienti e non più come semplici cose”. Lo dice in una nota il capogruppo della Lega in Consiglio comunale Federico Bertorello.

Elezioni, Arata: “Mi candido perché l’Italia ha bisogno di una visione non urlata e di prospettiva positiva”

Super User 29 Agosto 2022 450 Visite

“Visione, coraggio, innovazione”. E’ lo slogan elettorale di Manuela Arata, candidata al Senato nel collegio uninominale della Liguria con il Terzo Polo, Azione più Italia Viva.

Genovese, 65 anni, madre di due giovani di 34 e 31 anni, fondatrice e presidente prima del Festival della Scienza e oggi del comitato promotore di GenovaJeans, la renziana Arata sintetizza così il suo impegno politico: “L’Italia ha bisogno di una visione non urlata e di prospettiva positiva nella quale mi identifico totalmente”.

Quindi, no a populismo e sovranismo. Il suo hashtag è #italiasulserio.

Elezioni, Costa: “Impegnati a far crescere la componente moderata nel centrodestra”

Super User 28 Agosto 2022 315 Visite

“L’obiettivo di Noi Moderati è quello di aumentare e dare più forza e centralità alla componente moderata all’interno della coalizione di centrodestra anche al fine di poter incidere maggiormente sulle scelte e sulle azioni di Governo. Dobbiamo provare a dialogare con tutti quei - troppi - cittadini che hanno perso fiducia nella politica e nelle istituzioni e che non vanno più a votare. Il nostro intento è far comprendere loro che esiste un’opportunità concreta, competente, seria e credibile, ripartendo dal dialogo e dall’ascolto dei territori. Il ruolo di una forza moderata sta proprio in questo. Sono certo che porteremo il nostro significativo contributo all’interno della coalizione”. E’ quanto dichiara il Sottosegretario di Stato alla Salute Andrea Costa, esponente di Noi Moderati, intervenendo a RaiNews24.

“Più che un'‘Agenda Draghi’ abbiamo ereditato un ‘Metodo Draghi - prosegue Costa -, caratterizzato da pragmaticità, concretezza, coraggio e responsabilità di fare le scelte. Un modello, insomma, da mutuare e replicare e da cui la politica possa prendere esempio. Detto questo, è giusto che ogni partito, ogni coalizione abbia una propria agenda politica con progetti, impegni e priorità da sottoporre agli elettori per ottenere il consenso che permetterà di governare nei prossimi cinque anni”. 

Sul Pnrr il Sottosegretario Costa rassicura che “il percorso è già stato tracciato, condiviso ampiamente con Enti locali, Regioni, Comuni, e proseguirà speditamente. Ovviamente se sarà necessario fare dei miglioramenti di buon senso ci sarà lo spazio per farli. Ma nessun investimento è a rischio”. "Nello specifico - precisa Costa - in merito alla Missione 6 Salute, l’intervento principale consisterà nel trasformare una sanità che si prende cura della malattia in una sanità che si prenda cura della persona. E questo sarà possibile mettendo in atto tutta una serie di iniziative che abbiano al centro prevenzione e medicina di prossimità e restituendo dignità al personale sanitario, anche dal punto di vista delle retribuzioni. Per molto tempo li abbiamo chiamati eroi e credo dunque che dobbiamo metterli nelle condizioni di lavorare al meglio e di esprimere al meglio le proprie competenze”.

Entroterra ligure, oltre 2 milioni di euro per la prevenzione degli incendi boschivi

Super User 28 Agosto 2022 166 Visite

 

“In arrivo più di 2 milioni di euro per mitigare il rischio incendi boschivi”. A dirlo è l'assessore allo Sviluppo economico della Regione Liguria, Andrea Benveduti.

La misura, approvata dal Comitato Tecnico Aree Interne (CTAI), riguarda le aree interne liguri della programmazione europea 2014-2020 (Valli dell'Antola e Tigullio, Beigua-Sol, Alta Valle Arroscia, Val di Vara) e consente ai Comuni di effettuare manutenzione straordinaria su dighe, invasi preposti all'approvvigionamento idrico e piazzole di atterraggio degli elicotteri; realizzare nuove infrastrutture (come piazzole di atterraggio o invasi di approvvigionamento); intervenire su viali tagliafuoco e viabilità operativa; acquistare attrezzature e forniture di supporto all'attività di prevenzione e gestione delle emergenze.

“La mitigazione del rischio, la prevenzione e la lotta attiva contro gli incendi boschivi sono argomenti che non possiamo in alcun modo sottovalutare, a maggior ragione dopo quello che è accaduto nelle scorse settimane in Liguria - spiega l'assessore -. Grazie a questo provvedimento, ognuna delle quattro aree interne liguri avrà un contributo aggiuntivo di circa 550 mila euro per rafforzare la protezione del nostro entroterra dal rischio che l'imprudenza di alcuni, possa mettere a repentaglio la vita di altri, oltreché tramutarsi in un danno economico e ambientale per tutto il nostro territorio”.

Elezioni, Pastorino: “Le schede sono poco chiare, lancio l’appello per cambiarle”

Super User 27 Agosto 2022 291 Visite

“Una sfida importante sia dal punto di vista delle differenze di programma con il centrodestra sia da quello che traguarda un tentativo di ricomposizione di un campo politico”. Lo dichiara il deputato di Leu Luca Pastorino, candidato alla Camera per il centrosinistra nel collegio uninominale 3 Liguria.

“Insieme alle tante compagne e compagni di viaggio - aggiunge Pastorino - porterò tutta la mia esperienza maturata nel tempo come sindaco di Bogliasco e amministratore locale, ma anche come parlamentare del territorio. Come ho fatto in questi anni voglio porre l'attenzione su temi che ritengo prioritari quali quello di una fiscalità equa e in grado di agevolare coloro che stanno peggio di altri. Penso alle difficoltà attuali di famiglie e imprese a seguito dell'aumento indiscriminato dei costi della vita, dell'energia, e di quello della tutela e dello sviluppo del lavoro, che va ‘abbracciato’ tutto, in ogni sua forma”.

“Lancio infine - conclude Pastorino - un appello al Viminale affinché vengano riviste le schede su cui votare, che risultano poco chiare. L'elettore si trova di fronte a un 'lenzuolo' su cui è difficile capire chi sia il candidato al collegio uninominale di ogni coalizione”.

Il governo finanzia gli Its Academy, Cavo: “Premiata la scelta fatta dalla Liguria”

Super User 27 Agosto 2022 201 Visite

“Il ministero dell'Istruzione ha annunciato il riparto di 48,3 milioni alle regioni per potenziare l'offerta degli Its Academy, gli Istituti Tecnici Superiori. Una notizia importante perché per la prima volta si dà attuazione a un fondo dedicato ed espressamente previsto per legge, cui si aggiungeranno 1,5 miliardi previsti dal Pnrr”. Così Ilaria Cavo, assessore regionale alle Politiche dell'Istruzione e candidata di Noi Moderati alla Camera nel collegio Genova Ponente, commenta la notizia dei nuovi fondi destinati alla formazione professionale.

“È la conferma - prosegue Cavo - dell'importanza dell'alta formazione professionale, della specializzazione tecnica in cui tanto abbia creduto e come Regione Liguria investito: 10 milioni di euro con la programmazione FSE che si è appena conclusa, altri 20 milioni nella programmazione 21/27 appena partita. È la formazione post diploma che garantisce in Liguria un'occupazione media superiore all'84% con punte del 100%. Sono corsi che vedono soprattutto la partecipazione dei ragazzi che scelgono la filiera della formazione professionale e che hanno un’occasione importante per specializzarsi e avere una professionalità ricercata dalle imprese”. 

“Credo sia la migliore risposta alle polemiche sollevate da chi pensa che in Italia tutti gli studenti debbano essere costretti a scegliere la strada del liceo e che il sapere tecnico e professionale sia serie B. Chi si professa draghiano tre volte al giorno è stato clamorosamente sconfessato dal premier Draghi e dall'agenda del suo governo”, conclude l’assessore regionale.

Turismo, Liguria sempre più presente sui mercati internazionali

Super User 27 Agosto 2022 200 Visite

 

Liguria sempre più protagonista sui mercati internazionali, con un aumento di quasi il 9% (+8,87%) delle presenze di turisti stranieri a luglio di quest’anno rispetto allo stesso mese del 2019, pre-Covid. È quanto emerge dai dati dell’Osservatorio turistico regionale, basati sui report di circa il 90% delle strutture ricettive e quindi destinati a salire ancora.

“Siamo molto soddisfatti – afferma il presidente della Regione Giovanni Toti – perché, nonostante le difficoltà legate ai rincari dell’energia, i nostri operatori stanno rispondendo benissimo alle richieste, che fanno registrare il tutto esaurito nella gran parte delle nostre località turistiche grazie al boom di turisti stranieri che hanno scelto la Liguria per trascorrere un periodo di vacanza. A livello regionale, gli stranieri garantiscono il 50% circa delle presenze, al pari degli italiani, con positive ricadute anche sull’indotto perché i turisti internazionali, pur soggiornando per periodi più limitati rispetto agli italiani, sono solitamente più ‘spendenti’. Inoltre consentono di differenziare maggiormente la stagione ed ampliarla, considerato che i periodi di ferie sono diversi dall’Italia. Confermano questo quadro le previsioni degli operatori per settembre e in parte anche ottobre, con un’occupazione che supera il 90% ad esempio nel Tigullio, grazie all’apertura degli stabilimenti balneari e anche alla prossima edizione del Salone Nautico Internazionale di Genova”.

Per quanto riguarda le province, nel savonese si concentra la metà delle presenze estive di tutta la Liguria, in quanto legata al turismo balneare classico. La provincia di Savona risulta quella con la minore presenza di stranieri: il turismo internazionale registra un aumento del 18% degli arrivi e del 7,08% delle presenze a luglio di quest’anno rispetto a luglio 2019, ma maggior parte dei turisti rimane italiana, con oltre 700mila presenze (a fronte delle 264.561 presenze straniere) nel mese di luglio. Le permanenze medie sono di oltre 5 notti per i turisti italiani, 4 per gli stranieri. È lo spezzino la provincia più ‘internazionale’ in termini turistici: complessivamente a luglio (rispetto allo stesso mese del 2019) si è registrato un aumento del 2,71% dei turisti, con un +8,28% degli stranieri, che garantiscono il doppio delle presenze rispetto agli italiani (289.389 mila presenze straniere contro 139.677 mila presenze italiane). Il soggiorno medio è in media di circa 3 notti, sia per gli italiani che per gli stranieri.

A Genova, a fronte di un +13,28% di presenze complessive a luglio di quest’anno rispetto a luglio del 2019 (+8,31% arrivi), le presenze straniere sono aumentate dell’11,74%, con una crescita di oltre il 60% dei tedeschi (+62,5%; +61,62% arrivi), +48,46% presenze dei belgi (+46,83% arrivi), oltre il 70% degli svizzeri (+71,9%; +67,82% arrivi), di quasi il 30% dei francesi (+29,5%; +43,46% arrivi). In aumento anche gli americani (+5,41% presenze, +13,1% arrivi). Molto bene anche i turisti italiani nel capoluogo ligure, con un +15,8% delle presenze e +3,44% degli arrivi a luglio 2022 rispetto a luglio 2019. La media dei pernottamenti è di circa 3 notti per gli italiani, due notti per gli stranieri che spesso inseriscono la visita a Genova in un tour più ampio nella nostra regione.

Per quanto riguarda la provincia di Imperia, a luglio si è registrata una leggera prevalenza di presenze turistiche di italiani (270.313 mila rispetto alle 258.640 presenze straniere), che, come nel savonese, soggiornano mediamente più a lungo rispetto al resto della Liguria con una media di 4,5 pernottamenti, a fronte dei 3,5 pernottamenti medi per gli stranieri, che a luglio fanno registrare un +10,4% di arrivi e +4,32% di presenze.

Balneari, Berrino: “Governo dimissionario non approvi decreti attuativi”

Super User 27 Agosto 2022 216 Visite

“Auspico che il Governo Draghi, in dirittura d’arrivo del suo mandato, non approvi i decreti attuativi sul dossier balneari pregiudicando la possibilità di salvare migliaia di imprese”. Lo dichiara Gianni Berrino, assessore regionale di Fratelli D’Italia, candidato al Senato nel collegio uninominale Liguria 1.

“Il suddetto governo - prosegue Berrino -, come sostenuto dal deputato Riccardo Zucconi, si è già reso responsabile di un grave stravolgimento inserendo la messa a gara delle concessioni balneari in un provvedimento collegato al Pnrr. Sarà il prossimo governo a farli perché gli operatori del settore hanno bisogno di certezze per il loro futuro non di minacce e di ostilità. Fratelli D’Italia è stata l’unica forza politica che, da sempre, difende il settore e continuerà a farlo con proposte di legge concrete e serie. Chi da investe negli stabilimenti del nostro paese va tutelato perchè ci sono in gioco migliaia di attività di famiglie, già messe a dura prova dal caro energia”.

“Gli stabilimenti balneari sono da sempre un'eccellenza della nostra nazione, del nostro turismo e come tali vanno assolutamente difesi”, conclude il meloniano.

Grande partecipazione a ‘Hello Frank’, il successo si ripete a Lumarzo

Super User 27 Agosto 2022 276 Visite

Ricetta per un successo garantito. Mettete insieme ad un personaggio di fama planetaria e immortale, Frank Sinatra, e alla sua mamma, Natalina ‘Dolly’ Garaventa, tre menti brillanti e ipertattive, quelle di Mauro Boccaccio, Enrica Corsi e Maura Ferrari (li citiamo in ordine alfabetico ma le loro posizioni sono assolutamente intercambiabili).
Nello stesso contenitore, aggiungeteci artisti e gruppi musicali doc, come il comico Andrea Di Marco, la band ‘Miki & The Red Rockets’, la cantante Michela Loprevite e il duo Monica Milton e Mauro Manicardi.

Mescolate il tutto con aneddoti su Sinatra, raccontati in video da personaggi illustri dello spettacolo, come l’attrice Daniela Bianchi che è stata la prima Bond girl italiana, e in presenza da Luciano Belloni del ristorante Zeffirino, che per anni è stato lo chef preferito del cantante italoamericano, e da Fabio Capocaccia, presidente del Centro internazionale studi sull’emigrazione italiana.

Sotto a un bel cielo stellato, perché “Sinatra porta fortuna: in 15 edizione non è mai piovuto”, ha ricordato il giornalista Massimo Lagomarsino, grande conoscitore della Val Fontanabuona e capace di influenzare le sorti dei politici che si candidano nella zona, guardate e ascoltate con attenzione per un’oretta e mezza circa.

Ecco fatto: l’ottimo piatto è pronto!

Questa la sintesi di ‘Hello Frank’, la due giorni andata in scena il 25 e 26 agosto scorsi nel Comune di Lumarzo per ricordare The Voice e la sua mamma, nata proprio da queste parti, a Rossi.

Durante lo spettacolo di giovedì sera, il giornalista romano Ruggero Guarino ha consegnato al Comune di Lumarzo un ritratto realizzato da Mauro D’Amico, autore di tanti manifesti cinematografici, di Frank Sinatra con la mamma Dolly, entrambi ancora giovani, per sottolineare il forte legame fra i due, spezzato nel 1977 dalla morte della donna in un incidente aereo tra le montagne del Nevada mentre stava andando a Las Vegas ad assistere ad un concerto del figlio.

Gli organizzatori già pensano alla prossima edizione, perché la rassegna piace al pubblico, sempre numeroso, e, soprattutto, promuove e crea ricchezza al territorio. Per questo l’ex sindaco Guido Guelfo e l’attuale Daniele Nicchia “Si impegnano sempre molto per la buona riuscita della manifestazione”, ha assicurato l’ideatore Mauro Boccaccio.

Andrea Di Marco sul palco a Lumarzo

La band ‘Miki & The Red Rockets’ e due ballerini

Il numeroso pubblico

Il disegno di Mauro D’Amico

 

 

Caro energia, Anzalone: “I comuni liguri aiutino le società sportive”

Super User 27 Agosto 2022 235 Visite

“Gli impianti sportivi in concessione dal Comune di Genova sono quasi 100, complessivamente in tutta la regione sono 150. Tutte le società che hanno la gestione stanno vivendo momenti difficilissimi a causa del caro energia con bollette che sono passate da 10mila a 30mila euro. C'è il rischio concreto che molte realtà sportive decidano di rallentare o addirittura chiudere la propria attività, con tutte le conseguenze sociali e occupazionali che si possono immaginare”, dice Stefano Anzalone, consigliere regionale Lista Toti.

“Bisogna stare vicino al mondo sportivo ligure e sarebbe fondamentale che i comuni liguri intervenissero, in tutto o almeno in parte, per aiutare economicamente le società sportive che hanno gli impianti in concessione per pagare le bollette di luce e gas: altrimenti davvero in autunno le società sportive regionali sarebbero costrette a scelte drammatiche”, conclude Anzalone.

Crescono i traffici nei porti di Genova e Savona, Toti: “I nostri scali sono sempre più competitivi”

Super User 27 Agosto 2022 195 Visite

“I dati relativi ai traffici nei porti di Genova e Savona sono straordinari e sono il segno che le azioni intraprese per supportare l’operatività dei nostri scali e anche la Liguria come destinazione turistica sono state efficaci”. Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti sui dati resi noti dall’Autorità Portuale di Sistema del Mar Ligure Occidentale.

“Cresce la movimentazione delle merci - aggiunge Toti - e cresce in modo esponenziale, di oltre il 300%, il traffico passeggeri legato alle crociere. Dopo gli anni difficili della pandemia, questa è l'estate della ripartenza della Liguria e del Paese, con i nostri porti che si confermano sempre più competitivi nel Mediterraneo e in Europa”.

Pontedecimo, Katia Piccardo inaugura la Festa dell'Unità: “Vogliamo ripartire dalle periferie”

Super User 27 Agosto 2022 442 Visite

Katia Piccardo, sindaco di Rossiglione e candidata per la coalizione di centrosinistra alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale Liguria 02 che comprende parte delle province di Genova e Savona, ha inaugurato ieri sera in Valpolcevera la Festa dell'Unità a Pontedecimo.

"Vogliamo ripartire dalle periferie e dalla forza dei territori. Da una vallata che ha subito il trauma del crollo di Ponte Morandi. Molte sono le istanze in comune tra la Valpolcevera, le Valli Stura, Orba e Leira e la Valle Scrivia: con tanti capaci amministratori locali abbiamo stabilito sinergie e positive collaborazioni sui temi cruciali di infrastrutture, trasporti, dissesto idrogeologico ed emergenze occupazionali", dice Piccardo.

Oggi la candidata del centrosinistra sarà in Valle Stura, a Campo Ligure, per partecipare al Benedicta Festival con la presenza del presidente provinciale dell'Anpi, Massimo Bisca. Verrà fatta anche visita alla tomba di Don Andrea Gallo.

Danni all’agricoltura causati dal maltempo, Regione raccoglie le segnalazioni per richiedere lo stato di calamità

Super User 26 Agosto 2022 176 Visite

A seguito dell'ondata di maltempo abnorme del 18 agosto si sono registrate conseguenze gravissime soprattutto sulla qualità e quantità dei prodotti agricoli, già penalizzati dalla crisi dei mercati. Per questo - spiega il vice presidente della Regione Liguria con delega all'Agricoltura Alessandro Piana - ricordo che i danni possono essere segnalati tramite i modelli E, così come già reso noto alle associazioni di categoria”.

“Si tratta - prosegue Piana - di schede agevoli da compilare e scaricabili sul sito della Regione Liguria, che devono essere presentate alla competente sede provinciale del Settore Ispettorato Agrario Regionale entro 30 giorni dall'evento. Un passaggio necessario per accertare l'ordine di grandezza del problema e chiedere lo stato di calamità naturale per ristorare le imprese agricole. Un dovere morale verso chi tutto l'anno presidia l'ambiente e porta avanti le nostre eccellenze, portabandiera della Liguria nel mondo”.

“Gli Uffici della Direzione Generale del Dipartimento Agricoltura della Regione sono sempre a disposizione per eventuali chiarimenti o supporto”, conclude l’assessore all’Agricoltura.

Informazioni sul sito https://www.regione.liguria.it/homepage/protezione-civile-liguria/post-emergenza-segnalazione-danni/comparto-agricoltura-pesca-acquacoltura-forestale.html   

Rinviate al 6 novembre le elezioni per il rinnovo del Consiglio della Città Metropolitana di Genova

Super User 26 Agosto 2022 266 Visite

 

Come già anticipato ad inizio di questo mese, considerata la concomitanza con le elezioni politiche nazionali del 25 settembre, evento imprevisto all’atto dell’indizione delle elezioni metropolitane che il sindaco, nel mese di luglio, aveva programmato per domenica 2 ottobre, al fine di garantire un congruo tempo per le presentazioni delle liste per i candidati a consigliere metropolitano, le consultazioni elettorali di secondo livello della Città Metropolitana di Genova sono state rinviate a domenica 6 novembre 2022.

La decisione, ufficializzata durante il Coordinamento dei consiglieri delegati nella seduta del 24 agosto, è in pubblicazione sull’albo pretorio come decreto del sindaco metropolitano, ed implica pertanto uno slittamento di 35 giorni di tutte le scadenze propedeutiche alla consultazione.

Il numero esatto degli aventi diritto al voto lo si conoscerà quindi il 2 ottobre, quando verrà comunicato dai segretari comunali, e da quel momento tra i sindaci ed i consiglieri dei vari comuni potranno essere scelti i candidati da inserire nelle varie liste; queste ultime dovranno essere presentate nelle giornate di domenica 16 e lunedì 17 ottobre, potranno contenere da un minino di 9 a un massimo di 18 nomi, in cui comunque dovrà essere garantito il 40% al genere meno rappresentato, e dovranno essere sottoscritte da almeno il 5% degli aventi diritto al voto.

Tutte le informazioni aggiornate, relative alle elezioni metropolitane, sono anche consultabili sul sito istituzionale nella pagina dedicata: https://www.cittametropolitana.genova.it/it/content/elezioni-del-consiglio-metropolitano-2022   

Gli uffici della Città Metropolitana sono attivi con un team di funzionari per gestire tutte le operazioni di queste terze elezioni di secondo livello che l’ente di Palazzo Spinola affronta, e sicuramente, come in passato, l’evento verrà gestito in piena trasparenza, in maniera da garantire una partecipazione serena e numerosa, che nella precedente consultazione elettorale del 2017 aveva visto una affluenza del 76.68%.

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip