Skin ADV

Notizie

Neuroriabilitazione bambini disabili, Regione Liguria precisa: già stanziati 3,7 milioni di euro

Super User 15 Settembre 2022 133 Visite

Regione Liguria comunica di aver già stanziato 3,7 milioni di euro di risorse extra budget per potenziare i servizi di neuroriabilitazione dei minori con disabilità e di essere pronta a stanziare ulteriori fondi nel corso del 2022 per questo tipo di prestazioni.

Quest’anno è nato anche l'Osservatorio sulla disabilità che ha l'obiettivo di mettere insieme tutte le competenze, costruendo un metodo di lavoro per far fronte ad ogni tipo di problematica. Le risorse investite e quelle che si aggiungeranno entro la fine dell'anno sono finalizzate a ridurre sensibilmente le liste di attesa che due anni di pandemia hanno inevitabilmente generato, sapendo che non è un problema di risorse economiche, bensì di capacità del sistema di erogazione delle prestazioni anche in relazione alla carenza di specifiche professionalità, non solo in Liguria ma in tutta Italia.

‘Cambia e vai!’, i 49 eventi genovesi per la settimana europea della mobilità sostenibile

Super User 14 Settembre 2022 194 Visite

Un’area ciclopedonale tra via XX Settembre e via Garibaldi, piazza Colombo trasformata in uno spazio dedicato a famiglie e socialità, a scuola in bici e a piedi, bike to work e bike sharing, convegni ed eventi culturali. Sono solo alcune delle 49 iniziative che si terranno a Genova durante la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile (SEM), in programma dal 15 al 22 settembre. L’appuntamento, promosso dalla Commissione Europea e dal Ministero della Transizione Ecologica, si ripropone ogni anno per sensibilizzare cittadini, enti pubblici e aziende sui vantaggi economici e ambientali legati ad una mobilità ecosostenibile.

Genova è una delle circa 800 città europee coinvolte nella manifestazione, giunta quest’anno alla 21esima edizione. Tema della SEM 2022 è “Migliori connessioni”, da intendersi come le sinergie tra persone e luoghi che favoriscono e concretizzano il cambiamento dei comportamenti individuali e collettivi.

“Cambia e vai!”, invece, lo slogan che fa da filo conduttore ai 49 eventi organizzati, co-organizzati o patrocinati dal Comune di Genova in collaborazione e sinergia con le associazioni aderenti alla SEM e i cittadini che sono stati coinvolti nelle ultime settimane dalla Direzione Mobilità-Unità di Progetto Smart Mobility nell’ideazione e realizzazione delle iniziative che, per una settimana, trasformeranno il capoluogo ligure in un ecosistema di idee e progetti nel segno di una mobilità e stili di vita più attivi e sostenibili.

Tra le novità dell’edizione 2022 spiccano:

-la creazione di un’area ciclopedonale temporanea tra via XX Settembre e via Garibaldi per percorrere a pedali, a piedi e in sicurezza il centro cittadino con transito concesso al trasporto pubblico;

-il lancio nel centro storico del primo Pedibus strutturato con segnaletica a cura del Comune di Genova e di ASL3, promosso dai genitori e docenti di IC Centro Storico e Convitto Nazionale Colombo, per un totale di 10 scuole che organizzeranno il proprio Pedibus i giorni 19 e 22 settembre (quest’ultimo in occasione del Car Free Day);

-una pedalata “al femminile” organizzata dal collettivo Fancy Women per chiedere di dare più spazio alle donne nel mondo economico, politico e sociale;

-l’ulteriore valorizzazione e promozione dei servizi urbani di bike sharing Zena By Bike e di car sharing Elettra. 

Moltissime iniziative “dal basso” sono inserite nel quadro di “#Park(ing) Day-Per una Genova alle persone”, un ricco programma di eventi in programma domenica 18 settembre in piazza Colombo, ideati e realizzati dalle associazioni e dai gruppi spontanei della mobilità sostenibile e accessibilità genovese, e rivolti alle famiglie, allo scopo di convertire temporaneamente aree occupate da parcheggi per automobili in spazi pubblici di socialità, proponendo così un nuovo modo di vivere il centro cittadino. 

E’ previsto, inoltre, un focus sul “Progetto Pedibus: 4 passi in salute” in collaborazione con ASL3. Saranno gli specialisti del Dipartimento di Prevenzione ASL3, insieme a quelli del Consultorio familiare, a coinvolgere alunni e insegnanti di tre scuole primarie (IC Centro Storico, IC Molassana e IC Voltri 1) negli spazi esterni delle scuole, in giochi e attività di educazione alla salute, alimentazione e corretta postura, sottolineando l’importanza e i benefici del movimento fisico.

Confermato infine l’ormai abituale appuntamento con il convegno dedicato alle azioni e programmi del Comune di Genova per la promozione della mobilità sostenibile, a cui si aggiunge per la prima volta una tavola rotonda su mobilità sicura e sicurezza stradale, con l’obiettivo di sviluppare sinergie e progettualità concrete sul tema dell’educazione stradale. 

«Genova continua a fare la sua parte per proseguire il percorso di transizione ecologica avviato a livello nazionale ed europeo – dichiara l’assessore alla mobilità integrata –. Quest’anno, grazie allo straordinario impegno dei nostri uffici e in particolare dell’Unità di Progetto Smart Mobility, abbiamo implementato un rilevante numero di iniziative molte delle quali rivolte ai più giovani, che devono essere sempre più motori di questo grande cambiamento mirato a rendere ecosostenibile ed efficiente il nostro modo di muoverci in città. Ma non solo: il vero obiettivo vuole essere quello di insegnare ai nostri bimbi e ragazzi stili di vita più attivi, sani e consapevoli, al fine di aumentare il loro benessere fisico, psichico e sociale. Il nostro primo Pedibus strutturato nel centro cittadino grazie al percorso portato avanti con il servizio competente di ASL3 e i genitori va proprio in questa direzione, in linea con quanto stiamo facendo e faremo prossimamente per diffondere il bike to work tra i dipendenti dell’Ente, così come – continua l’assessore – la promozione dell’utilizzo della bicicletta per motivi di servizio. Ringrazio infine le associazioni aderenti alla SEM per le loro proposte e per il contributo quotidiano dato alla costruzione di una città sempre più a misura di ambiente e di persona».

«Ogni anno sono sempre più numerose le associazioni e i cittadini genovesi che si impegnano per trasformare Genova in una città smart, moderna e sostenibile, una città a emissioni zero, a misura di persona e soprattutto di bambino dove gli spazi siano dedicati alla vita e non più alle automobili e dove le morti in strada siano azzerate – commenta Andrea Garibaldi in rappresentanza delle associazioni aderenti alla SEM –. Crediamo fortemente in una Genova “città 30” dove i mezzi pubblici, le piste ciclabili, le zone 30, le zone 20 e le zone pedonali siano la norma e non più l’eccezione, una città proiettata nel futuro in cui le automobili e moto private si riducano giorno dopo giorno lasciando spazio ai mezzi sostenibili e soprattutto alle persone. Non abbiamo più tempo, l’emergenza climatica in atto ci pone davanti ad un bivio che è anche un enorme opportunità. Cogliamola insieme».

 

Promozioni bike sharing e car sharing elettrico 

In occasione della SEM 2022 il Comune di Genova lancia due iniziative promozionali mirate ad incrementare gli spostamenti sostenibili della cittadinanza genovese.

Dal 16 al 30 settembre l’abbonamento annuale al servizio di bike sharing Zena By Bike per il proprio uso privato sarà in promozione a soli 5 euro contro i 40 abituali. Basterà scaricare la App Bicincittà e selezionare l’abbonamento annuale. Ciò consentirà di testare le biciclette aiutando con il feedback degli utenti a migliorare Zena by Bike. 

Inoltre, dal 16 al 22 settembre, chi si registra al car sharing Elettra avrà diritto a 10 euro di credito come “invito” a sperimentare il servizio 100% elettrico. Basterà scaricare l’applicazione Elettra Car Sharing o andare sul sito https://www.elettracarsharing.com/ e sull’area “registrati”, procedere con la registrazione ed indicare il codice SEM22.

PROGRAMMA COMPLETO DEGLI EVENTI DELLA SETTIMANA EUROPEA DELLA MOBILITÀ SOSTENIBILE “MIGLIORI CONNESSIONI”

Giorno per giorno, con i relativi orari, sedi e soggetti organizzatori, l’elenco completo degli eventi:

 

GIOVEDÌ 15 SETTEMBRE

In collaborazione con La Panoramica Festival: https://lapanoramicafestival.com/programma

Ore 09:30-12.30, Giardini Baltimora – Confronto tra smart cities, sessione istituzionale: nel futuro del mondo della mobilità per un confronto tra smart cities riguardo l'importanza degli incentivi necessari per rendere le città italiane più digitali, sostenibili ed interconnesse

14:00-18:00, centro storico, Cooperativa Sociale Il Laboratorio: “Bye Bye Bici: perché non uso la bici da quando son diventato adulto - Bike reportage”: i ragazzi del centro di educazione al lavoro Lab 85 della Cooperativa Sociale Il Laboratorio in bici tra le vie del centro storico di Genova alla ricerca di risposte, dagli adulti genovesi, sui motivi per cui quasi tutti i bambini hanno la bici e poi gli adulti smettono di andarci 

In collaborazione con La Panoramica Festival: https://lapanoramicafestival.com/programma

14:00-16:00, Giardini Baltimora – Workshop su Elettrico ed Idrogeno. Due tecnologie apparentemente in contrasto tra loro, ma con il potenziale per diventare complementari nell'alimentare la mobilità del futuro: i vantaggi di queste due soluzioni per la decarbonizzazione

In collaborazione con La Panoramica Festival: https://lapanoramicafestival.com/programma

16:00-18:00, Giardini Baltimora – Workshop su Logistica Sostenibile. Il settore della logistica, in particolare per le consegne dell’ultimo miglio, deve essere ripensato secondo i paradigmi dell'elettrico. Per far ciò sarà necessaria una coerente strategia nazionale che abbia l’obiettivo di sviluppare un trasporto merci a zero emissioni

 

VENERDÌ 16 SETTEMBRE – GIORNATA NAZIONALE DEL BIKE TO WORK

7.30-19.30, largo Pertini, Comune di Genova: Gazebo del bike sharing Zena By Bike con possibilità di iscriversi alla tariffa promozionale annuale di 5 euro anziché 40. Verranno fornite tutte le spiegazioni e una dimostrazione pratica a cura del personale di Genova Parcheggi. La promozione è valida fino al 30 settembre. Distribuzione materiale promo e gadget

7.30-19.30, piazza De Ferrari, FIAB Genova: Premiazione dei ciclisti urbani con banda riflettente, distribuzione merenda destinata al bike to work e distribuzione del manuale del ciclista urbano

7.30-9.30, vari siti, Legambiente: “Giretto d’Italia”, conteggio caratterizzato (uomo, donna, e-bike etc.) dei transiti ciclistici in alcune postazioni definite. Rilevazione in collaborazione tra Comune di Genova, volontari FIAB Genova e Legambiente

7.30-9.30, tutte le sedi, Comune di Genova: Invito rivolto ai dipendenti comunali per compiere in bici lo spostamento casa-lavoro. Giornata di monitoraggio. Istruzioni circa le modalità per come ottenere l'autorizzazione all'utilizzo della bici per motivi di servizio

7.30-9.30, tutte le sedi, aziende genovesi: Invito rivolto ai dipendenti per compiere in bici lo spostamento casa-lavoro. Giornata di monitoraggio con invio al Comune dei dati caratterizzati raccolti 

In collaborazione con La Panoramica Festival: https://lapanoramicafestival.com/programma

09:00-12:00, Giardini Baltimora – Workshop su Maas (Mobility as a service) e trasporto a chiamata. Le parole chiave della rivoluzione che sta oggi vivendo il trasporto pubblico locale sono spostamenti su misura, digitalizzazione, intermodalità e sostenibilità. Nuovi trend e sfide che vedono impegnati autorità ed operatori per fornire ai cittadini un servizio più accessibile e un’esperienza utenti migliorata

10.30-13.00, Palazzo della Borsa, Fondazione Unipolis: “MOB, la mobilità in rivoluzione”. Il nuovo progetto di Fondazione Unipolis per avvicinare, stimolare e responsabilizzare i giovani sui temi della mobilità sostenibile, generando consapevolezza, dando voce alle loro idee e promuovendo il loro coinvolgimento in esperienze di cittadinanza attiva

 

SABATO 17 SETTEMBRE

08.25, ponte Tullio Barbieri, FIAB Genova: Gita alla Madonna della Guardia in mountain-bike. Promozione di una pratica di fuoristrada rispettosa dell'ambiente

In collaborazione con La Panoramica Festival: https://lapanoramicafestival.com/programma

9.00-20.00, piazza Caricamento – “Mobility Market Village” (aperto gratuitamente al pubblico che potrà sperimentare e vivere dal vivo la mobilità a 360 gradi). Un'esposizione dedicata alla mobilità nel cuore del porto antico di Genova. La cittadinanza genovese potrà godersi liberamente un festival composto da esposizioni di veicoli, un'area dedicata al test drive, una parte standistica ed una dedicata al food&beverages

 

DOMENICA 18 SETTEMBRE

10.00-19.00, area tra via XX Settembre e via Roma + piazza Colombo, varie associazioni: “Genova alle persone”: Creazione di un’area ciclopedonale con transito consentito al Trasporto Pubblico e assimilati nel cuore di Genova (tra via XX Settembre, piazza Fontane Marose fino a Via Garibaldi e via Cairoli, comprese piazza De Ferrari, via XXV Aprile e via Roma. L’area che gravita intorno a piazza Colombo (via Colombo, via Galata, via della Consolazione) sarà libera dalle auto e per ospitare “#Park(ing) Day-Per una Genova alle persone”, il ricco panorama di eventi ideati e realizzati dalle associazioni aderenti alla SEM e dai gruppi spontanei della mobilità sostenibile e accessibilità genovese che propongono un modo nuovo di vivere il centro cittadino

Nel dettaglio tutte le attività previste in piazza Colombo e i nomi delle associazioni organizzatrici:

10.00-18.00, volontari di tutte le associazioni: Laboratorio per bambini

10.00-18.00, tRiciclo-Bimbi a Basso Impatto: “Il mondo visto da una cargo” (per bimbi)

10.00-18.00, tRiciclo-Bimbi a Basso Impatto: Scuola guida cargo-bike (per adulti)

10.00-18.00, Genova Solving for All e GenovAbility: “La battaglia per la rimozione delle barriere architettoniche”

10.00-18.00, tRiciclo-Bimbi a Basso Impatto: “Promotoorna – Di nuovo è meglio che nuovo!”

10.00-18.00, tRiciclo-Bimbi a Basso Impatto: “Pedibus e Bicibus: come si fanno?”

10.00-18.00, #Genovaciclabile: Iniziative per la mobilità sostenibile genovese

10.00-18.00, tRiciclo-Bimbi a Basso Impatto: Letture bookcrossing a tema mobilità sostenibile

10.00-18.00, tRiciclo-Bimbi a Basso Impatto: “Crea la tua bici ideale su carta” 

10.00-18.00, Free Sport ASD: Rampa con percorso da 8 metri 

10.00-18.00, Free Sport ASD: “Impariamo ad andare in bici” (per bimbi e disabili)

10.30-11.30, tRiciclo-Bimbi a Basso Impatto: “A tutta birra!! Mezzi a propulsione fantastica” (per bimbi)

11.00-14.00, FIAB Genova: Tour alla scoperta delle ciclabili cittadine (per adulti)

14.00-18.00, Biciofficina Maddalena Boom: meccanica della bici e come realizzare un ciclogadget 

15.00-16.00, Armadillo Teatro in collaborazione con tRiciclo-Bimbi a Basso Impatto: Laboratorio musicale (per bimbi 3-5 anni) 

15.00-16.00, FIAB Genova: “Bimbinbici”. Percorso per bimbi e famiglie nelle aree chiuse al traffico privato) 

15.00-18.00, FIAB Genova: “La Ricicletta”. Recupero e scambio di bici per bambini per consentire a ciascuno di pedalare su una bicicletta della propria taglia 

15.00-18.00, FIAB Genova: “Ciclotappo” (gioco per bimbi) 

15.00-18.00, Cicloriparo e FIAB Genova: Ciclofficina con Doctor Bike 

16.00-17.00, Armadillo Teatro in collaborazione con tRiciclo-Bimbi a Basso Impatto: Laboratorio di improvvisazione teatrale (per bimbi 6+)                     

16.15 ca., tRiciclo-Bimbi a Basso Impatto: presentazione "carLOTTA, la nostra cargo libera”. Una cargo bike a pedalata assistita a ad uso libero e gratuito per la cittadinanza attraverso diverse “stazioni” posizionate in diversi quartieri. Prove e regolamento d’uso

 

Iniziative itineranti:

1)    16.30, via Bersaglieri d’Italia (metro Principe): Fancy Women Bike Ride (arrivo in piazza Colombo alle 18.00). Pedalata al femminile in contemporanea a 250 città del mondo per chiedere più spazio per le donne in strada, in città e nella società. Benvenuti i bambini e gli uomini che abbracciano gli obiettivi dell’evento. Presenza postazione bike sharing Zena By Bike per agevolare le signore senza bici a sottoscrivere un abbonamento promozionale dopo avere usufruito gratuitamente di una bici per la manifestazione

2)    18.00 ca., piazza Colombo, Sestiere del Molo e Teatro della Tosse: spettacolo itinerante “Il campione e la zanzara”. Tutte le persone in bici saranno invitate a trasformarsi in pubblico pedalante e seguire nelle vie del centro cittadino i 5 attori che faranno della strada e delle piazze il loro palco: per 4 tappe intratterranno i cittadini in bici raccontando la vita epica del “Campionissimo” Fausto Coppi

 

LUNEDÌ 19 SETTEMBRE 

08.00, viale di accesso al Parco di Villa Duchessa di Galliera: Pedibus dei bimbi dell’infanzia e della primaria dell’IC Voltri 1. Segue l’attività Progetto Pedibus: 4 passi in salute a cura degli operatori di ASL3 del Servizio Nucleo Salute Scuola del Consultorio Familiare SSD insieme al Servizio di Epidemiologia e Promozione della Salute SSD con iniziative dedicate agli alunni delle classi della Scuola Primaria per aumentare la consapevolezza sui benefici per la salute sia del movimento fisico che della sana alimentazione

 

09.30-12.30, Salone di Rappresentanza Palazzo Tursi, Comune di Genova: “Progetti di mobilità sostenibile del Comune di Genova”. Convegno sullo stato dell’arte dei progetti ed azioni di mobilità sostenibile da parte dell’Amministrazione: gli aggiornamenti sul PUMS (Piano urbano della mobilità sostenibile), il mobility management, la mobilità scolastica in sinergia con ASL3, gli assi di forza, gli impianti verticali e lo SkyMetro, la sperimentazione della App Gogoge a cura di AMT

 

18.00-19.30, Sala Colombo Regione Liguria via Fieschi 15, FIAB Genova: Convegno “Realizzazione della Ciclovia Tirrenica: i prossimi cantieri?”. La progressione della Ciclovia Tirrenica, asse portante della mobilità ciclistica di Genova e della Liguria, sarà raccontata dai funzionari regionali preposti al progetto. Iniziativa in partnership con Regione Liguria

 

MARTEDÌ 20 SETTEMBRE

15.00-18.00, Sala del Consiglio Metropolitano (largo Eros Lanfranco 1), Città Metropolitana di Genova: Convegno “Il Biciplan: nuove opportunità per collegare luoghi e persone in Città Metropolitana”. Amministrazioni comunali del Genovesato, sistemi di trasporto pubblico e stakeholder a confronto

 

MERCOLEDÌ 21 SETTEMBRE

9.30-12.30, Salone di Rappresentanza Palazzo Tursi, associazioni aderenti alla SEM e Comune di Genova: “Tavola rotonda sulla sicurezza stradale” finalizzata a incidere sul cambiamento culturale a partire dall’analisi dei dati e dei costi economico-sociali e sanitari degli incidenti, con l’obiettivo di sviluppare sinergie e progettualità concrete sul tema dell’educazione stradale

17.00-18.00, Vico chiuso degli Eroi, Cicloriparo: Cicloriparazioni gratuite

18.00-19.30, piazzetta Rostagno c/o Giardini Luzzati, Cicloriparo: Presentazione libro “Major Taylor, il negro volante”. Iniziativa in partnership con i Giardini Luzzati-Spazio Comune

 

GIOVEDÌ 22 SETTEMBRE 

Orari vari, sedi varie, Istituti Scolastici: Pedibus e Bicibus in 9 scuole primarie per il “Car Free Day” con accompagnamento dei minori nel percorso casa-scuola finalizzato a sensibilizzare alunni e famiglie sul tema della mobilità sostenibile. Scuole coinvolte: IC Molassana e Prato, IC Quezzi, IC San Francesco da Paola, IC Cornigliano, IC Castelletto, IC Albaro, IC Quarto, Convitto Nazionale Colombo, IC Centro Storico

09.00, via XX Settembre-Ponte Monumentale, Comune di Genova e scuola dell’infanzia Tollot Orientale: “Piccoli Pedibus per Piccoli Passi: un percorso di crescita”. Bambini, genitori e docenti della Scuola dell'Infanzia comunale Tollot Orientale scoprono il loro percorso casa/scuola

07.45, centro storico, Comune di Genova e Istituti Scolastici: Nuovi percorsi Pedibus dell’IC Centro Storico (Belvedere San Francesco) e del Convitto Nazionale Colombo (Via Arsenale di Terra fine via Balbi). I bimbi inaugurano i percorsi attrezzati con la segnaletica per le fermate e i punti “Kiss and go” al termine di un confronto che ha coinvolto genitori, docenti, Ufficio Smart Mobility del Comune di Genova e Nucleo Salute Scuola di ASL3. Al termine del Pedibus, il Servizio Nucleo Salute Scuola SSD di ASL3 proporrà l’attività “Progetto Pedibus: 4 passi in salute”: iniziative rivolte agli alunni della primaria dell’IC Centro Storico  per aumentare la consapevolezza sui benefici per la salute del movimento fisico e della corretta postura

07.45, via San Felice 1, IC Molassana Prato: Pedibus e Bicibus sperimentale dell’IC Molassana Prato e, a seguire, la SSD Epidemiologia e Promozione della Salute di ASL3 proporrà l’attività “Progetto Pedibus: 4 passi in salute”

18.00-19.30, Sala Superba MOG-Mercato Orientale, FIAB Genova in collaborazione con Legambiente Liguria e FIAB Genova: Presentazione libro “Appennino Bike Tour: 3100 km di pedalate facili lungo stradine secondarie”. Ciclovia di oltre 3mila chilometri che parte dalla Liguria e arriva fino in Sicilia, inserita anche nel Biciplan di Città Metropolitana

21.00-23.00, piazza De Ferrari, FIAB Genova: “Pedali nella notte-Gran premio del pistacchio”: pedalata tra le gelaterie che aderiscono all’iniziativa

Affidamento del servizio igiene urbana nei bacini Tigullio e Golfo Paradiso, la Città Metropolitana incontra i sindacati

Super User 14 Settembre 2022 139 Visite

 

Nel pomeriggio di oggi, 14 settembre, la Città Metropolitana di Genova, rappresentata dalla direttrice e segretaria generale Concetta Orlando, dal direttore della direzione Ambiente Agostino Ramella e dalla dirigente della Stazione Unica Appaltante Norma Tombesi, ha ricevuto le organizzazioni sindacali FP CGIL, UIL Trasporti e FIADEL, rispettivamente rappresentate dai segretari Diego Seggi, Gianluca Marchiani, Stefano Scarpato e Laura Carletti, per affrontare le tematiche relative alla scelta del modello di affidamento del servizio di igiene urbana dei comuni dei bacini del Golfo del Tigullio e del Golfo Paradiso.

Le parti hanno condiviso e concordato che, a prescindere dalla scelta che sarà individuata prossimamente dall'Ente, verranno garantite la continuità lavorativa e la clausola di salvaguardia, nonché verranno definite le risorse economiche finalizzate ad applicare il CCNL dell'Igiene Ambientale a tutto il personale coinvolto, garantendo standard di qualità del servizio adeguati al miglioramento delle percentuali di raccolta differenziata, in linea con le previsioni di legge e, attraverso le economie di scala, individuare forme di razionalizzazione delle tariffe.

Economia, Campomenosi (Lega): “Competitività Europa a rischio, da Ue meno retorica e più azioni concrete”

Super User 14 Settembre 2022 125 Visite

“Tutti in Ue devono prendere consapevolezza con il fatto che il mondo di prima non tornerà. La Lega ha sostenuto le sanzioni contro la Russia e sarà nel prossimo futuro necessario trovare un momento anche per riflettere sulle responsabilità tedesche nell’aver fatto diventare, negli anni, l’Europa così tanto dipendente da Mosca, anche per evitare di diventare ulteriormente dipendenti dalla Cina un domani a causa di un Green deal sbilanciato su interessi extraeuropei”. Così Marco Campomenosi, capo delegazione della Lega al Parlamento Europeo, nel suo intervento in aula durante la sessione plenaria.

“Ci sono molti temi irrisolti su cui intervenire - prosegue Campomenosi -, a cominciare dal Patto di Stabilità che va definitivamente superato. L’Ue rischia di avere un grave problema di competitività sui mercati mondiali, mentre c’è un Paese come la Cina che ha stoccaggi di materie prime e terre rare impressionanti e sta per riaprire 174 miniere di carbone. Bene che Von der Leyen abbia citato il settore della ceramica italiana come eccellenza, peccato però che sia uno di quei settori mai sostenuti né difesi dalle politiche commerciali Ue. Serve meno retorica e, come detto dalla Corte dei Conti Ue sul caso Pfizer, più trasparenza”.

“E serve anche che Bruxelles non si dimentichi del tema del Mediterraneo, fondamentale, perché l’Italia in questi anni è sempre stata lasciata sola ad affrontare le emergenze in un contesto in cui si permette alla Turchia di Erdogan di spadroneggiare dal Bosforo a Cipro, per non parlare della Libia”, conclude l’eurodeputato della Lega.  

Il segretario generale Criscuolo lascia il Comune di Genova, aveva difeso Bucci in Sala Rossa

Super User 14 Settembre 2022 356 Visite

“Ho vissuto a Genova tre anni di lavoro intensi, impegnativi ma nello stesso tempo esaltanti e gratificanti. Ringrazio il sindaco Marco Bucci e l’amministrazione comunale con i quali ho avuto l’onore di condividere un’esperienza professionale straordinaria a servizio di una città meravigliosa”. Così Pasquale Criscuolo si congeda da segretario e direttore generale del Comune di Genova.

“Sono grato all’intera struttura comunale - conclude Criscuolo -, che considero di altissimo livello per la qualità e l’efficacia dell’azione amministrativa espressa, per l’incessante prezioso contributo fornito. Mi appresto con il medesimo entusiasmo, a intraprendere una nuova sfida nella città di Parma, sede più vicina alla residenza della mia famiglia, anch’essa ricca di storia, eccellenze e progettualità di ampio respiro. Portandomi sempre Genova nel cuore”.

“Ringrazio Pasquale per il proficuo lavoro svolto in questi anni a servizio del Comune di Genova - dice il sindaco Marco Bucci -. La sua professionalità e il suo impegno sono stati determinanti per il buon esito dei tanti processi amministrativi messi in moto dalla macchina comunale. Gli rinnovo nuovamente la mia stima e gli auguro i migliori successi professionali e una meritata serenità familiare”.

Nel luglio scorso, in occasione del primo consiglio comunale del Bucci bis, Criscuolo aveva difeso il sindaco, rispondendo all’opposizione sulla presunta ineleggibile di un candidato che già ricopre un incarico di commissario straordinario.

L’avvocato Criscuolo in Sala Rossa aveva ‘sentenziato’ come regolare la rielezione del sindaco, in quanto Bucci ricopriva la carica di commissario straordinario e non quella di commissario di governo (leggi).

Inizio anno scolastico, l’assessora Brusoni fa visita agli studenti delle scuole Fulgis

Super User 14 Settembre 2022 177 Visite

Studenti e studentesse di scuole elementari, medie e superiori del F.u.l.g.is – in particolare della Scuola internazionale, del Duchessa di Galliera, dell’indirizzo moda e del Liceo comunicazione - hanno incontrato oggi l’assessore alle Politiche per l’istruzione del Comune di Genova, Marta Brusoni. 

“Prima di essere assessore alla Scuola sono mamma - ha detto l’assessore durante la sua visita - e vivo a casa quelle che sono le esperienze del primo giorno di scuola e la felicità di ritrovarsi, ma anche dall’altro lato la consapevolezza che le vacanze sono finite. Sono emozionata di vedervi, ognuno nelle sue diversità, ma quello che posso dirvi è che attraverso la scuola dovete cercare di formare la vostra personalità: nessuno è qui per giudicarvi, anche se il voto a volte non è piacevole, ma non prendetelo mai come un giudizio su di voi. Dovete cercare di impegnarvi nella vostra creatività per plasmare un futuro e i mesi di scuola vi aiuteranno anche a definire il vostro carattere. Dovete essere fieri di quello che siete: rappresentate il nostro futuro”. 

“Finalmente ci possiamo abbracciare, senza le mascherine – ha detto la dirigente del F.u.l.g.i.s Susanna Fadda – e vedere non solo attraverso gli occhi che hanno imparato anche a sorridere. Ringrazio l’assessore e siamo molto contenti di averla qui e sicuramente lavoreremo in sinergia perché ha molto a cuore i nostri ragazzi”.

Le scuole F.u.l.g.i.s – Fondazione urban lab Genoa international school – comprendono diversi istituti tra i quali il Deledda con i suoi 720 iscritti, il Duchessa di Galliera con 357 iscritti nei suoi diversi indirizzi e infine il Dis che, tra primaria, secondaria e liceo, conta circa 349 iscritti.

L'assessora Marta Brusoni con la direttrice della Fondazione Fulgis Susanna Fadda

Liguria, Rixi: “Fisco agevolato e formazione scolastica per rilanciare territori montani”

Super User 14 Settembre 2022 136 Visite

“Le aree montane del nostro Paese soffrono una carenza di infrastrutture all’avanguardia e servizi, soprattutto sociosanitari. Nella nostra Liguria, ad esempio, i territori che corrispondono ai parchi delle Alpi Liguri, Aveto, Antola e Beigua, insieme ad altri comuni limitrofi. Scuole e asili sono chiuse in molte di queste aree, mettendo in difficoltà il mondo del lavoro e delle imprese”. Lo dichiara il deputato e coordinatore regionale della Lega in Liguria, Edoardo Rixi.

“La Lega - prosegue Rixi - ha proposte concrete per restituire competitività a questi territori e combatterne lo spopolamento. In primis serve una definizione aggiornata di comune montano, con una fiscalità di vantaggio per ridare slancio al lavoro in montagna. Servono meno burocrazia per gli enti locali e più servizi per i cittadini, tenendo ben presente che la Montagna è diversa dalla città. Bisogna, inoltre, sviluppare una proposta formativa scolastica locale adeguata.

“I vincoli, infine, vanno bene ma fatti con intelligenza. Per questo chiediamo un ministero apposito. La montagna è il cuore verde dell’Italia, non può restare indietro”, conclude il deputato leghista. 

Scuola, Toti: “Buon primo giorno agli studenti liguri, finalmente in classe senza mascherina”

Super User 14 Settembre 2022 124 Visite

“La campanella sta per suonare! Oggi rivediamo il sorriso di oltre 166 mila studenti liguri, che finalmente tornano in classe senza mascherine e di nuovo con un compagno di banco, dopo due anni di distanze e restrizioni”. Così scrive il presidente della Liguria Giovanni Toti sulla sua pagina Facebook.

“Vedere bambini e ragazzi iniziare l’anno scolastico così è la conquista più bella: che sia per tutti loro l’anno del pieno ritorno alla normalità, delle lezioni in classe con gli insegnanti, che ringrazio per l’impegno e i sacrifici, della ricreazione e delle gite con i compagni, dei sogni da realizzare lasciandoci alle spalle la pandemia e tornando a costruire insieme il futuro. Soprattutto il vostro.

Buon primo giorno di scuola!”, conclude il governatore ligure.

Incendi monti Moro e Fasce, Mai: “Liguria modello da seguire contro piromani con legge Lega”

Super User 13 Settembre 2022 155 Visite

 

“Sembra ormai certa l’origine dolosa del vasto incendio che ha interessato il monte Moro e il monte Fasce nel levante di Genova. Credo che quando la proposta di legge depositata in Consiglio regionale dalla Lega per aiutare a identificare i piromani verrà approvata dall’assemblea, la Liguria diventerà un modello da seguire a livello nazionale per quanto riguarda la caccia ai piromani”. Lo dice in una nota il capogruppo della Lega in Consiglio regionale Stefano Mai.

“Appiccare un incendio - prosegue Mai - è un gesto criminale che mette in pericolo vite umane, animali e distrugge il nostro ambiente. Nella nostra Pdl si istituisce un premio in denaro di 3mila euro a chi fornisce informazioni utili a identificare i piromani, si innalzano le sanzioni fino a 10mila euro per chi appicca dolosamente gli incendi e si obbliga il piromane a pagare il doppio del costo dell’intervento di spegnimento, destinando poi il 50% della cifra raccolta ai volontari dell’antincendio boschivo, e l’altro 50% al ripristino, al recupero e al miglioramento dei territori percorsi da incendi”.

“Parallelamente procede in Liguria il progetto europeo MED-Star che avevo avviato nel 2018 e attraverso il quale abbiamo già rafforzato il sistema regionale di antincendio boschivo con attrezzature, software, formazione, esercitazioni, cartografia, innovazione, ma anche tecniche selvicolturali, sensibilizzazione nei confronti della popolazione e strumenti didattici”, conclude  il leghista.

Mercoledì 14 settembre (dalle 11 alle 24) allerta meteo gialla su Genova e il Levante

Super User 13 Settembre 2022 272 Visite

Regione Liguria ha emanato lo stato di allerta gialla per temporali per domani, mercoledì 14 settembre, dalle 11 alla mezzanotte, sul territorio del Comune di Genova e su tutto il Levante. 

Il Coc (Centro Operativo Comunale di Genova) si è riunito nel pomeriggio di oggi e ha messo in atto le azioni previste dal Piano comunale di emergenza per la gestione del rischio meteo-idrogeologico.

Per tutta la durata dell’allerta saranno monitorati i principali corsi d’acqua del territorio comunale da parte dei volontari di protezione civile e delle pattuglie della polizia locale.

Il Comune di Genova ricorda che, durante il periodo di allerta meteo idrologica, i cittadini sono tenuti ad adottare, in tutta la città, i comportamenti di autoprotezione.

Tutte le ordinanze e le norme di auto-protezione sono disponibili sul sito www.comune.genova.it

All'entrata in vigore dell'allerta:

- predisporre paratie a protezione dei locali al piano strada, chiudere le porte di cantine e seminterrati e salvaguardare i beni mobili che si trovano in locali allagabili

- porre al sicuro i propri veicoli in zone non raggiungibili dall’allagamento

- limitare gli spostamenti a esigenze di effettiva necessità

- tenersi aggiornati sull’evolversi della situazione e prestare attenzione alle indicazioni fornite dalle autorità, da radio, tv e tutte le altre fonti di informazione

Le informazioni e gli aggiornamenti ufficiali sono divulgati attraverso:

- pannelli luminosi stradali disposti lungo la viabilità principale e paline alle fermate Amt

- sito del Centro Funzionale di Protezione Civile della Regione Liguria https://allertaliguria.regione.liguria.it

- sito del Comune di Genova http://www.comune.genova.it/servizi/protezionecivile 

È anche possibile avere informazioni e avvisi tramite i canali Telegram agli indirizzi ProtezioneCivileComuneGenova_bot e @GenovaAlert

Trasporto ragazzi disabili, la Giunta regionale approva finanziamento di 200mila euro

Super User 13 Settembre 2022 142 Visite

Verrà approvata domani dalla Giunta regionale la delibera con cui si finanzierà il trasporto scolastico dei ragazzi disabili che frequentano i corsi di formazione, oltre la scuola dell’obbligo. Lo ha comunicato quest’oggi in Consiglio regionale l’assessore alla Formazione e politiche sociali, Ilaria cavo.

Il procedimento si è reso necessario dopo che Città Metropolitana non ha potuto più farsi carico del trasporto di questi giovani in quanto hanno superato l’età scolare e quindi i parametri previsti dal diritto allo studio. Per questo l’assessorato alla Formazione di Regione Liguria ha voluto garantire la copertura del costo impegnando 200mila euro del bilancio discrezionale dell’assessorato a tal fine. Finanziamenti che verranno trasferiti alla Città Metropolitana. L’obiettivo è quello di garantire che gli studenti di questi percorsi integrati e innovativi possano raggiungere i luoghi dove questi corsi si tengono e ovviare così a un vuoto di competenza sul trasporto scolastico.

Questi finanziamenti si vanno ad aggiungere ai precedenti 8,5 milioni di euro per i corsi finalizzati all’inserimento lavorativo di giovani disabili.

Raccolta indifferenziata porta a porta a Crevari, Campora: “Il servizio prosegue”

Super User 13 Settembre 2022 155 Visite

“Il servizio di raccolta indifferenziata porta a porta per gli abitanti della zona di Crevari raggiungibile soltanto a piedi non è mai stato interrotto ed andremo avanti”. Lo ha detto questo pomeriggio l’assessore con delega ai rifiuti Matteo Campora, replicando all’interrogazione a risposta immediata presentata dalla consigliera del Partito Democratico Rita Bruzzone.

Alla richiesta di informazioni della consigliera dem sulla presunta interruzione del servizio “da Ferragosto a domenica 11 settembre”, avviato in via sperimentale nel luglio 2021 dopo la rimozione dei bidoni su strada per il conferimento della raccolta indifferenziata, l’assessore Campora ha spiegato che “non c’è stata alcuna interruzione del servizio, che proseguirà. È vero, ci sono stati alcuni disservizi, ma confermo che andremo avanti”.

Nel suo intervento Campora ha spiegato di avere chiesto al direttore generale di AMIU una verifica puntuale su quanto avvenuto, rimarcando il “percorso partecipato ed estremamente positivo” avuto con i cittadini della zona e con il Municipio VII Ponente per il lancio del nuovo servizio di raccolta indifferenziata porta a porta”.

“È importante – ha poi concluso l’assessore – che ogni quartiere abbia il suo sistema di gestione della raccolta dei rifiuti, calzato sulle esigenze della popolazione”.

Porto Antico, M5S Genova: “Che fine ha fatto il piano per l’autosufficienza energetica?”

Super User 13 Settembre 2022 139 Visite

“Da tempo, pare che giaccia nel cassetto della società Porto Antico un piano per rendere l’area autonoma da un punto di vista energetico. Oggi, la crisi rischia di mandare in rovina molte attività commerciali, con bollette quadruplicate rispetto al recente passato”. E’ quanto si legge in una nota del Movimento 5 Stelle - Genova.

“Sosteniamo dunque - prosegue la nota - l’appello del presidente del Civ Riccardo De Giorgi al Comune di Genova, alla Società Porto Antico e al progettista dell’Expò Renzo Piano: l’area, vitale per Genova da un punto di vista economico, occupazionale e turistico, deve dotarsi di impianti fotovoltaici ed eolici”.

“Oltre a garantire l’autosufficienza del Porto Antico e a produrre energia pulita, Genova potrebbe diventare un caso pilota. Un Modello da replicare senza se e senza ma, questo sì, per l’Italia di domani”, concludono i pentastellati.

Sestri Levante, il consigliere regionale Garibaldi contro la sindaca Ghio: “Interrogazione Lega per salvare la piscina”

Super User 13 Settembre 2022 378 Visite

“La Lega si è mossa tempestivamente per salvare la piscina comunale olimpionica di Sestri Levante, dopo l’assurda scelta fatta dall’amministrazione Ghio”. Lo dichiara il vice capogruppo regionale della Lega, Sandro Garibaldi.

“A seguito della mia interrogazione in consiglio regionale - prosegue Garibaldi -, nella quale ho portato a conoscenza la problematica relativa alla trasformazione di una parte dell’impianto in Acquapark/Acquafun, abbiamo scoperto che in Regione Liguria non sono mai arrivate richieste d'aiuto dall'amministrazione di Sestri Levante per mantenere la piscina comunale olimpionica nello stato attuale”.

“Ricordo che la questione è legata al fatto che la precedente gestione è andata in fallimento e la nuova gestione, per ridurre i costi, ha proposto la trasformazione. Mi auguro che attraverso il mio intervento in Regione Liguria si possa trovare una soluzione per mantenere la piscina comunale olimpionica di Sestri Levante, dove si allenano anche atleti che hanno ottenuto grandi successi a livello nazionale e mondiale”, conclude il consigliere regionale della Lega.

 

Consiglio regionale, Noi Moderati: “Nell'attacco alla sanità il PD sbaglia tutto”

Super User 13 Settembre 2022 164 Visite

“Oggi si è capito perché molti dirigenti dem, soprattutto in Liguria, abbiano storto il naso alla rottura dell'alleanza con i grillini. Sono fatti della stessa pasta. Arrivare a usare l'aula del Consiglio regionale come il palco di un comizio per fare squallida propaganda elettorale agitando cartelli dimostra il livello del senso delle istituzioni del Partito Democratico, alla disperata ricerca di visibilità e di un argine al travaso di voti verso il populismo pentastellato”. E’ quanto si legge in una nota di Noi Moderati.

“Come sempre - prosegue la nota - il Pd riesce a sbagliare anche i tempi delle sparate. Abituati a chiudersi nei cinema, i dem continuano a vedersi altri film, citando il blocco degli interventi al San Martino. Ma non sanno, o fanno finta di non sapere ingannando i cittadini, che proprio oggi il sistema sanitario ligure ha fatto partire il piano straordinario di interventi chirurgici anche in orario notturno (fino alle 2) e di sabato mattina, per dare risposte alla richiesta di prestazioni”. “Continuano a polemizzare sulla carenza di personale, che è un dato oggettivo a livello nazionale, ma dimenticano - si legge ancora nel comunicato - di dire che è di cinque giorni fa la pubblicazione delle graduatorie dei concorsi per assumere la cifra straordinaria di 1.000 persone tra infermieri e Oss in Liguria. E, vale la pena ricordarlo, sono peraltro loro che l'unica ricetta che conoscono è quella che prescrive di fare almeno tre volte al giorno gargarismi di proteste contro il concorso che in provincia della Spezia ha da poco assunto a tempo indeterminato 159 Oss”.

“Il Pd è quello che a Roma vota la riforma sanitaria nazionale e sul territorio accusa Toti perché la applica non riaprendo i pronto soccorso che loro avevano chiuso 10 anni fa. Un partito di lotta e di governo, che finalmente presto risolverà il proprio sdoppiamento della personalità. Come successo regolarmente finora in Liguria, questa loro linea farà in modo che anche in Italia tra due settimane avranno solo modo di mugugnare, magari con le mani incrociate davanti ai cantieri, che senza di loro partiranno”, concludono i moderati.

Sanità, i forzisti Cassinelli, Muzio e Melgrati: “Ad Albenga serve un presidio che tuteli la prima emergenza”

Super User 13 Settembre 2022 218 Visite

“Riteniamo necessaria la riattivazione ad Albenga di un presidio sanitario che tuteli la prima emergenza. Tale presidio è fondamentale per tutto il comprensorio ingauno e non solo: occorre infatti da un lato garantire un servizio importante a un bacino d’utenza significativo, di circa 65 mila persone, e dall’altro lato alleggerire il carico sui Pronto Soccorso del Santa Corona e di Savona, evitando gli accessi impropri soprattutto di codici bianchi e verdi. C’è una richiesta forte da parte del territorio che va soddisfatta e ci batteremo, ciascuno nel proprio ruolo, affinché ciò avvenga”. È quanto hanno dichiarato gli esponenti di Forza Italia Roberto Cassinelli, deputato, Claudio Muzio, capogruppo in Regione, e Marco Melgrati, sindaco di Alassio e commissario provinciale del partito, al termine di un incontro svoltosi ieri ad Alassio.

“Per quanto di mia competenza - ha sottolineato Muzio - depositerò già domani un’Interrogazione alla Giunta regionale, che verrà discussa nelle prossime sedute di Consiglio. La serietà e l’onestà intellettuale impongono di non alimentare facili illusioni su ipotesi che ad oggi non è possibile realizzare. Occorre invece cercare di raggiungere gli obiettivi possibili, come ho sempre cercato di fare durante la mia attività amministrativa. C’è un tema, quello della prima emergenza, a cui vanno date risposte e lavoriamo per questo in rapporto a ciò che le normative attuali consentono”. 

“Siamo da sempre fautori di una politica del possibile – hanno aggiunto i tre esponenti di Forza Italia - e crediamo che la riattivazione ad Albenga di un presidio che tuteli la prima emergenza, dopo la chiusura del Punto di Primo Soccorso a causa della pandemia, possa costituire un segnale chiaro della volontà di dare risposte al territorio e agli amministratori locali, in attesa di eventuali evoluzioni normative che possano consentire scelte ulteriori”.

“Il sindaco Marco Melgrati è fortemente impegnato da tempo su questo tema e nel corso dell’incontro di ieri gli abbiamo garantito tutto il nostro sostegno”, ha concluso Roberto Cassinelli.

Lavoro, cresce del 5,1% l’occupazione in Liguria nel secondo trimestre dell’anno

Super User 13 Settembre 2022 138 Visite

Cresce del 5,1% l’occupazione in Liguria nel secondo trimestre 2022 rispetto allo stesso periodo del 2021: gli occupati nella nostra regione passano infatti da 595.226 a 625.790, con un incremento di oltre 30mila unità. Liguria che fa meglio della media nazionale, che vede una crescita del 3%, e anche del nord ovest, che registra una crescita del 2,7 % nello stesso periodo dell’anno.

“Numeri che confermano ancora una volta come la Liguria si sia definitivamente rilanciata e sia ripartita dopo i lunghi, complessi mesi che abbiamo vissuto a causa dalla pandemia – commenta il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti – In particolare fanno da traino nel secondo trimestre 2022 i settori del commercio, della ristorazione e quello alberghiero, con un +16,7% di occupazione e più di 20mila occupati in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, a conferma di come il settore ricettivo sia strategico nel panorama economico regionale, e di come il turismo rappresenti una straordinaria opportunità di crescita e sviluppo per la nostra regione”.

In Liguria cala anche la disoccupazione, che nel secondo trimestre 2022 vede una discesa del 15,3% rispetto al secondo trimestre 2021, con 8.702 disoccupati in meno: si tratta di un dato in linea con la media italiana, ma migliore di quanto faccia registrare il nord ovest, area in cui la disoccupazione scende del 14,5%. Scende anche il numero totale degli inattivi, che passa da circa 679mila del secondo trimestre 2021 ai 657mila dello stesso periodo di quest’anno.

Violenze su bus e treni, Rixi: “La sicurezza è imprescindibile per passeggeri e operatori”

Super User 13 Settembre 2022 148 Visite

“Il trasporto pubblico è trascurato da troppo tempo. Il personale è costretto a lavorare in condizioni disagiate e con scarsa sicurezza. I mezzi sono pochi e spesso inadeguati alle reali esigenze del territorio”. Lo dice in una nota il deputato della Lega Edoardo Rixi, ex vice ministro al Mit e responsabile dipartimento Infrastrutture.

“Lo sciopero proclamato a luglio da Ugl-Fna - prosegue Rixi - ha posto l’attenzione sulle numerose aggressioni subite da operatori e utenti a bordo di treni e autobus. I consiglieri comunali della Lega hanno chiesto, a sostegno di una proposta del sindacato, una nuova rimessa per bus a Voltri. Nel frattempo poco o niente è stato fatto dal Viminale così l’8 ottobre lo sciopero sarà replicato per 24 ore. La sicurezza su treni e autobus è imprescindibile per i passeggeri, gli operatori e i controllori”. “Credo che serva una risposta immediata, un giro di vite concreto contro i violenti che danneggiano le vetture mettendo in pericolo l’incolumità di chi viaggia sui mezzi sostenuti dalla collettività”, conclude il segretario ligure della Lega.

Sviluppo economico, i porti liguri presenti al Seatrade Cruise Med

Super User 13 Settembre 2022 127 Visite

Mercoledì 14 e giovedì 15 settembre, la Liguria sarà protagonista al Seatrade Cruise Med di Malaga, il principale evento del settore crocieristico del Mediterraneo, che attende più di 2 mila visitatori e 150 espositori da oltre 70 paesi.

Regione Liguria sarà presente, assieme alle due Autorità di Sistema Portuale e a Liguria International, all’interno dello spazio messo a disposizione da Assoporti.
“Per far conoscere sempre di più la nostra terra al mondo, crediamo sia necessario attuare politiche che consentano di aprire strade, locali e musei al flusso positivo portato dalla domanda aggiuntiva di turisti – spiega l’assessore regionale allo Sviluppo economico, ai Porti e alla Logistica, Andrea Benveduti –. Come amministrazione regionale, perseguiamo da tempo questa globale strategia, ed essere a Malaga al Seatrade Cruise Med ci permette di pianificare una più ampia rappresentanza ligure nelle edizioni a venire, continuando a imbastire dirette relazioni con stakeholders internazionali in prospettiva di possibili sviluppi di collaborazione e valorizzazione reciproca”. 

In programma domani, alle ore 12, un evento sul sistema regionale di settore (“Liguria Coast: the Mediterranean ultimate cruise destination”), che vuole offrire uno spaccato sulle principali opportunità offerte all’industria crocieristica internazionale, alla presenza, oltreché delle due Autorità di Sistema Portuale e dell’Agenzia in Liguria, anche dei vari stakeholder del settore dell’industria delle crociere “con la priorità di promuovere l’innovazione, rafforzare le relazioni e, soprattutto, generare opportunità di business” afferma Ivan Pitto, presidente di Liguria International.

Un appuntamento che sarà occasione di condivisione, tra esperti del settore, di conoscenze sul rilancio del turismo in Liguria, sull’industria crocieristica ligure come modello di best practice e sull’esplorazione dei vivaci servizi offerti ai passeggerei e agli equipaggi, con un approfondimento anche al tema dell’accessibilità (link per seguirla: https://bit.ly/3QClZKz).

“Per sempre insieme”, la campagna di A.Se.F. for pets

Super User 13 Settembre 2022 277 Visite

Una campagna pubblicitaria capillare in ambito cittadino presenterà ai genovesi la nascita di “A.Se.F. for Pets”, la nuova divisione della società pubblico partecipata del Comune di Genova specializzata in onoranze e trasporti funebri. Le affissioni e la cartellonistica partiranno il 20 settembre.

I testimonials della campagna sono quattro cittadini genovesi che hanno prestato i loro volti, insieme ai propri fedeli amici animali, all’iniziativa, facendosi portavoce del suo messaggio etico. Si tratta di Michela Porcile, 53 anni, avvocato penalista, con il suo gatto Rocco, 2 anni; Rita Deplano, 67 anni, specialista in pet therapy, con la sua gatta Zahara, 8 anni; Riccardo Lo Grasso, 23 anni, artigiano, con la sua cagnolina Gaia, 7 anni; Mauro Poggi, 66 anni, con il cane Miles, 5 anni.

Tutti hanno una motivazione intima e personale che li ha spinti a sostenere questa iniziativa imprenditoriale, carica di significati etici, avviata da A.Se.F..

Michela Porcile assicura con piglio divertito: “Con Rocco viviamo in simbiosi. Mi sveglia alla mattina con tanti bacini e, per giunta, mai troppo presto, come piace a me. Alla sera usciamo insieme per una passeggiata. Io lo capisco e lui mi coccola con il suo grande affetto. Resterà con me, sempre. Sono felice di sostenere una tipologia di cremazione degli animali che abbia un’impostazione etica e personalizzata”.

Rita Deplano, allevatrice e pet therapist, racconta con trasporto che “Gli animali sono i miei colleghi ‘non umani’. Con loro svolgo attività assistite. Per me sono di famiglia e anche in passato li ho trattati come tali”. La signora Deplano aggiunge che “Ho allevato cani da pastore belga e accanto a me, negli anni, ne ho avuti quattro. Dopo la loro scomparsa, ho deciso di farli cremare, dovendo, in quegli anni, andare a Milano. Le loro ceneri sono in casa e alimentano il mio ricordo di ciascuno di loro. Finalmente Genova non è più indietro: questa iniziativa dai presupposti etici offre un servizio strutturato di cui si sentiva il bisogno”.

“Gaia è un membro della nostra famiglia – dice Riccardo Lo Grasso –. Potrei dire che le manca la parola. È integrata nel nostro gruppo famigliare, riconosce mia madre come capofamiglia, del resto come tutti noi: io, mio padre e mio fratello sappiamo bene chi comanda in casa! Quando ci separeremo, non posso pensare di trattarla come un rifiuto. Gaia resterà con noi, come una di noi. Le dobbiamo il nostro rispetto”.

Famiglia “allargata” anche in casa di Mauro Poggi, 66 anni, pensionato: “Negli anni mia moglie, le nostre figlie ed io abbiamo avuto cani, gatti, criceti, cavie, conigli e posso dire che ci hanno dato più loro, in termini di affetto e divertimento, di quanto non abbiamo fatto noi. Ognuno di loro ha rappresentato e rappresenta un pezzo importante della nostra vita. Anche dopo la loro scomparsa riteniamo di dovergli garantire cura e dignità. Condivido appieno il progetto di A.Se.F. ed è per questo che ho deciso di sostenerlo”.

 

Genova3000 TV

Genova3000 TV

Notizie

Cultura

Spettacoli

Sport

Gossip